cibo, vino e quantobasta per essere felici

I.L.T. Illumina le tenebre mostra di foto con colonna sonora

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

“I.L.T. Illumina le tenebre”. Una mostra di foto di Federica Troisi con la musica di Giovanni Lindo Ferretti per raccontare l’enclave serba Velika Hoča in Kosovo, sarà inaugurata il 2 settembre 2017 al Magazzino delle Idee di Trieste i e sarà visitabile fino al 17 settembre. La conferenza stampa di presentazione si è svolta nel palazzo della Prefettura di Trieste.

Attraverso dodici immagini di grande formato (150x150 cm) scattate dalla fotografa emiliana, e la colonna sonora inedita realizzata dal fondatore dei CCCP, Giovanni Lindo Ferretti, l’esposizione presenta l’umanità fiera di un’enclave del terzo millennio in Kosovo dove i desideri sussurrati di donne, uomini, giovani e bambini sono una flebile luce di speranza che illumina le tenebre. La mostra è nata dalla selezione tra i novantasei scatti realizzati da Federica Troisi e pubblicati all’interno del libro “ILT Illumina le tenebre. Desideri complessi di un’Europa taciuta”, edito da Duuscia Edizioni, e racconta il viaggio e l’incontro della Troisi con i seicento abitanti che trascorrono la loro vita sulle colline di Metohija, patrimonio dell’umanità dell'Unesco.

Grazie al supporto di padre Benedetto Scarfi del Monastero di Visoki Dečani - Kosovo e Metohija, Troisi ha visitato case, partecipato della vita taciuta di chi può desiderare tutto e realizzare poco o niente; ha scattato ritratti e acceso candele; si è fermata innanzi a qualche soglia e ha penetrato la sensibilità di una popolazione ferita, incredula in un futuro colmo di nubi. Ritornata a Reggio Emilia, l’incontro con Ferretti, musicista, scrittore e uomo di teatro che si è ritirato a vivere sull’Appennino: con lui avvia una riflessione, fuori dallo spazio e dal tempo, che riempie le immagini di nuove parole. Assieme, Federica Troisi e Giovanni Lindo Ferretti, creano un compendio d’immagini, parole e musica che raccontano “niente di eclatante a parte l’esistere”, un’esistenza che affonda le proprie radici nelle origini dell’umanità gelosa custode della propria identità, rispettosa dell’altro, devota alla religione dell’ospitalità: una rappresentazione della natura più profonda dell’uomo.

Museo Magazzino delle Idee, Via Cavour 2, Trieste | Orari di apertura : dalle 15 alle 19 di tutti i giorni tranne il lunedì |
 
Il Presidente di Amici di Dečani è lo scrittore e giornalista triestino Paolo Rumiz; compongono il Comitato direttivo il Vice Presidente e Abate del Monastero di Dečani Padre Sava Janjić, Massimo Cacciari, Danilo Errico, Valentino Pace, Chiara Pennacchioni, Nino Sergi. Duuscia Edizioni è la casa editrice di Amici di Dečani O.n.g.

Salva

Salva


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.