cibo, vino e quantobasta per essere felici

Gusto in scena: a Venezia si cucina con e senza zucchero

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

 Grandi pasticcieri come Gino Fabbri, Ernst Knam, Iginio Massari e cuochi del calibro di Andrea Aprea, Fabio Baldassarre, Gian Nicola Colucci con lo chef indiano Santosh Jori, Riccardo De Prà, Herbert Hintner, Mara Martin, Aurora Mazzucchelli, Luca Marchini, Giancarlo Morelli,

Gian Paolo Raschi, Nicola Portinari, Maurizio Serva, Paolo Teverini, Gaetano Trovato, Ilario Vinciguerra.  Sono questi i grandi nomi della cucina italiana invitati da Marcello Coronini, ideatore e curatore di Gusto in Scena, a mettersi alla prova con il tema della quinta edizione della kermesse, “Cucinare con… Cucinare senza... Zucchero”. Il 17, 18 e 19 marzo 2013, presso la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista di Venezia,  questi chef  di fama internazionale studieranno due creazioni: per il “CON” un piatto (non un dessert) utilizzando lo zucchero e motivando l’utilità della scelta. Per il “SENZA” un dessert senza zucchero ma con un valido sostituto naturale che lo renda ugualmente gustoso. Commenti e approfondimenti della nutrizionista Evelina Flachi e  della collega giapponese Shigemi Hikino.

 

Ma Gusto in Scena è anche molto altro: congresso di alta cucina, Chef in Concerto; I Magnifici Vini, banco d'assaggio con cantine italiane e internazionali, Seduzioni di Gola, rassegna di sfizi gastronomici. Grazie al workshop dedicato ai produttori e organizzato durante la tre giorni dalla Scuola di Formazione Permanente della Fondazione Italia Cina,  Gusto in Scena analizzerà anche le nuove frontiere dell’enogastronomia italiana in Cina e quali siano le migliori strategie di accostamento tra i vini italiani e i piatti tipici delle otto cucine regionali cinesi.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.