cibo, vino e quantobasta per essere felici

Gubana day: tre + 1 protagoniste al femminile

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

gubana day prodottigubana day prodottiGubana Sacher e Grappa: tre protagoniste al femminile di una serata speciale al Caffè San Marco di Cividale. Il + 1 è riservato a Lisa Tosolini delle omonime distillerie, presente in qualità di sponsor dell'evento ma anche attiva e partecipe in giuria. E c'è stata battaglia fino all'ultima scheda nella giuria tecnica per decretare il primato tra gubana e sacher torte. Sei gubane di Cividale e delle Valli del Natisone e altrettante torte sacher giunte dall'Austria sono le protagoniste del 10° concorso 'Gubana day - premio Bepi Tosolini' in programma fino al 1° marzo presso lo storico Caffè S. Marco di Cividale che promuove l'iniziativa.
Fra le schede della giuria tecnica, formata da giornalisti, cuochi, food blogger e presieduta dal giornalista austriaco Peter Lexe, c'è stato un testa a testa fino all'ultimo punto tra una gubana e una sacher in particolare. Il verdetto raggiunto - per ora secretato - si dovrà confrontare con quello che verrà fornito dalla giuria popolare fatta dagli avventori del locale cividalese che tra sabato e domenica, gratuitamente, potranno degustare i dolci in concorso ed esprimere la loro preferenza attraverso una scheda da compilare.
All'inaugurazione del concorso e all'insediamento della giuria tecnica erano presenti pure la vicesindaco di Cividale Daniela Bernardi con il collega di giunta assessore Mario Strazzolini, Lisa Tosolini in rappresentanza dello sponsor (le omonime distillerie di Povoletto) e Stefania Cecchini per il Caffè S. Marco. Dalla foto di Photolife noterete le più o meno impercettibili differenze nel colore, negli impasti ecc ecc.:c'è stata anche qualche sacher senza marmellata di albicocche e dall'impasto che si sbriciolava, mein Gott. Peter Lexe ci ha detto che non esiste un comitato di difesa della sachertorte in Austria. Nessuno protesterà quindi come per l'amatriciana sacrilega di Cracco! Noi giurati ci siamo divertiti molto, usare la vista, l'olfatto, degustare prima di mangiare è sempre un bell'esercizio di crescita personale. Leggi anche: anche la Sacher di Vienna al Gubana day


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.