cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Festa della proprietà collettiva a San Gervasio di Carlino

Riceviamo e volentieri pubblichiamo: Un altro modo di fare economia nella Bassa. La Festa regionale della Proprietà collettiva si conclude a San Gervasio di Carlino. La proiezione del racconto per immagini “Tra Terra e Acqua”, che illustra le vicende della Proprietà collettiva di Massenzatica (Ferrara), venerdì 24 novembre 2017, introdurrà l’ultimo appuntamento della Festa. La serata culturale è in programma alle 20.30, nel nuovissimo Centro civico “Sarvâs”, a cura della locale Amministrazione dei Beni frazionali, che festeggia 40 anni di operatività. Il documentario “Tra Terra e Acqua”, diretto da Pino Iannelli e Concetta Fratto per il produttore “Lastcam”, introdurrà il confronto su “Un altro modo di fare economia in pianura”. Per l’occasione, arriverà a San Gervasio Carlo Ragazzi, presidente del “Consorzio degli Uomini di Massenzatica”, che illustrerà l'attività delle 600 famiglie delle Comunità di Monticelli e Massenzatica, il “Cum” che gestisce ben 350 ettari di fertili campagne collettive, strappate al mare e al fiume Po grazie a secolari interventi di bonifica, avviati nel Medioevo. L’esperienza emiliana sarà messa a confronto con le potenzialità delle Proprietà collettive della Bassa friulana, chiamate a una più grande responsabilità e a stimolanti prospettive, dopo l’approvazione della Legge statale “Norme in materia di Domini collettivi”. La serata sarà condotta da Gisberto Mian.

 

Salva

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni