cibo, vino e quantobasta per essere felici

Enoturismo & Strade del vino

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1



Il 23 aprile 2016 a Casarsa della Delizia si fa il punto sulla situazione in Friuli Venezia Giulia con scambio di esperienze sulle Strade del Vino con Umbria e Promoturismo Fvg. Gemellaggio di Casarsa della Delizia con Magione (nella foto uno scorcio della cittadina umbra). La Giornata dedicata all’enoturismo all’interno della Sagra del Vino è organizzata dalla Pro Loco insieme al Comune e con il patrocinio dell’Associazione nazionale Città del Vino. Alle 10.30 nella sala consiliare di Palazzo Burovich de Zmajevich si aprirà il convegno “Città del Vino a confronto: la legge sulle Strade del Vino e prospettive enoturistiche”. Le Città del Vino regionali si ritroveranno per fare un bilancio dei mesi appena trascorsi, nei quali l’associazione ha partecipato a un tavolo di lavoro sulle Strade del Vino coordinato da Promoturismo Fvg, la quale sta concretizzando la nuova legge sulle Strade promulgata dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. Le Città hanno inoltre partecipato con una delegazione a un incontro organizzato da una Strada del Vino nella provincia di Trento per vedere operativamente come declinare questo progetto. Nel convegno casarsese interverranno il consigliere regionale Vittorino Boem (presidente della IV Commissione permamente), il direttore marketing di Promoturismo Fvg Bruno Bertero e un referente della Strada del Vino dei Colli del lago Trasimeno.

Nel pomeriggio spazio al gemellaggio tra Città del Vino, che ogni anno porta a Casarsa una realtà che fa parte dell’omonima associazione nazionale di cui pure la stessa cittadina e la sua Pro Loco sono membri. Un’occasione per assaporare sapori tipici e promuovere in maniera congiunta l’enoturismo di qualità. Quest’anno toccherà a Magione, antico borgo in provincia di Perugia situato sulle colline che circondano il lago Trasimeno. Qui la coltura della vite è antichissima perché le alture favoriscono l’esposizione della vite ai raggi del sole e il clima lacustre mitiga i rigori dell’inverno.

“Una terra antica e dalle eccellenze enogastronomiche uniche - ha dichiarato Lavinia Clarotto, sindaco di Casarsa, referente comunale per le Città del Vino -: questo nuovo legame aggiunge un tassello in più alla “mappa” dei gemellaggi del vino che permettono a Casarsa, anno dopo anno, di stringere rapporti sempre più stretti e proficui con varie realtà italiane aderenti all’associazione nazionale. Da parte nostra mostreremo alla delegazione di Magione storia ed eccellenze casarsesi, i nostri vini e le memorie culturali: crediamo nel valore, anche culturale, dell'enoturismo”.

La delegazione umbra sarà accolata nella sala consiliare di Palazzo Burovich de Zmajevich alle 18: nell’incontro sarà presentato il borgo e il lago anche attraverso la proiezione del  dvd “Pescatori del Trasimeno. Storie di vita, di pesca e di lavoro” di Alvaro Masseini, autore anche dell’omonimo libro e che sarà presente. Nel frattempo i vini di Magione saranno degustabili nel Salone dei Vini nel giardino del palazzo casarsese insieme agli spumanti della Selezione del Friuli Venezia Giulia Filari di Bolle, mentre i sapori umbri saranno protagonisti in uno stand nell’area dei mercatini. Clou del programma, la sera alle 20 all’hotel ristorante Al Posta, una cena con l’intero menù dedicato a Magione. Oltre ai vini, saranno protagonisti altre due specialità del borgo sul Trasimeno: l’olio e il pesce del lago. Ancora pochi posti disponibili: per prenotazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 0434 871031.

“Per la prima volta da quando abbiamo iniziato i gemellaggi - ha spiegato Venanzio Francescutti ambasciatore delle Città del Vino, viticoltore casarsese di casa a Magione dove amministra degli uliveti  - potremo degustare del pesce, il quale sarà portato in Friuli dalla cooperativa di pescatori di Magione, abbinandolo ai vini, tra i quali vanno ricordati anche il Trebbiano e diversi interessanti uvaggi. La Pro Loco di Magione proporrà inoltre i noti sapori della norcineria umbra e grande spazio avrà il loro pregiato olio extravergine di oliva, che per il suo sentore fruttato e il basso grado di acidità viene considerato tra i migliori di Italia. Quello dei gemellaggi è un bel modo per conoscere ed esplorare la nostra meravigliosa Italia”.




Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.