cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Dripping Taste L'arte nel piatto a Roma

Radicchio precoce di Castelfranco e tardivo di TrevisoRadicchio precoce di Castelfranco e tardivo di TrevisoRADICCHIO ROSSO DI TREVISO IGP è a Roma con Dripping Taste L’Arte nel Piatto, un progetto di Mauro Zardetto. Il 3 dicembre allo Sheraton Roma Hotel & Conference Center, Viale del Pattinaggio 100. In programma   EATING LANDSCAPES a cura di Chiara Casarin: esposizione collettiva degli artisti Walter Davanzo, Stefano Pravato, Cristiano Menchini, Adriano Valeri, Andrea Grotto dedicata alle nuove forme espressive del paesaggio. Dal testo di Chiara Casarin: “Davanzo e Pravato hanno una lunga esperienza artistica alle spalle, lo dimostra il gesto sicuro che traspare dietro ogni tocco di colore. Due artisti che provengono dallo stesso ambiente ma che ne hanno tratto insegnamenti diversi. Valeri, Menchini e Grotto sono giovani vincitori di una delle più importanti residenza d’artista internazionali: gli studi della Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia.” L’unione tra arte e cucina avrà il suo momento principale nella performance che vedrà contemporaneamente all’opera Walter Davanzo e i cuochi nella realizzazione di un grande quadro tutto da gustare. Alle 17 andranno  in scena cooking show e fattorie didattiche, momento particolarmente dedicato agli amanti della cucina dove si potranno scoprire tutti i segreti della famosa cicoria divenuta una dei simboli del Made in Italy del Gusto e alle 20 appuntamento immancabile con il party “Live Cooking vs Live Painting”  dove gli chef , con le loro Isole del Gusto interagiranno nuovamente con gli artisti. Tutti gli eventi sono aperti al pubblico fino a esaurimento posti.

Il festival è ideato e organizzato dal Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana (Unascom-Confcommercio) e Starwood-Sheraton Roma, grazie  alla collaborazione con Federturismo Confindustria Veneto. L’iniziativa nasce grazie alla collaborazione fra il Consorzio di Tutela del Radicchio Rosso di Treviso IGP e Variegato di Castelfranco IGP ed il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana (Unascom-Confcommercio) all’interno di un più ampio progetto promozionale che, nell’ambito della Misura 133 del Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007 – 2013, vede l’aggregazione anche dei Consorzi Insalata di Lusia IGP, Radicchio di Chioggia IGP, Radicchio di Verona IGP, Marroni del Monfenera IGP, Marroni di Combai IGP, Riso Nano Vialone Veronese IGP, Olio Garda DOP, Asparago di Badoere IGP.

Perfetto esempio di sinergia trasversale, l’evento vede le quattro associazioni di categoria trevigiane (Unascom-Confcommercio, Coldiretti, Unindustria e Confartigianato) unite nella promozione delle eccellenze del territorio attraverso la valorizzazione dell’intera filiera di produzione:dal primario, all’industria per la conservazione, all’enogastronomia e alla ricettività d’eccellenza.
 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni