cibo, vino e quantobasta per essere felici

Contea. Esordio con Massimo Valerio Manfredi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Gorizia in una cartolina del 1900Gorizia in una cartolina del 1900Contea. Profumi di cultura europea 2. Gusti di frontiera a Gorizia tornerà nel 2021, Covid-19 permettendo. Nell'attesa è nato un nuovo evento con una forte impronta storico- culturale che si intreccia con un'enogastronomia volta a valorizzare il territorio e le sue contaminazioni. E' "Contea. Profumi di cultura europea" , organizzata dal Comune di Gorizia. La prima edizione si svolgerà in centro città dal 24 al 27  settembre 2020 ; si conta di ripeterla ogni anno a fine aprile in occasione del compleanno della città

A ospitare l'esordio di "Contea" saranno i Giardini pubblici, dove si stanno allestendo gazebo per incontri culturali e presentazioni di libri e piazza Battisti, in cui sarà ospitata la "Contea del gusto" con piatti tipici.
A tenere a battesimo questa prima edizione  sarà uno dei volti più noti fra gli storici e divulgatori del nostro paese, Massimo Valerio Manfredi. 

L'incontro con Manfredi si svolgerà venerdì 25 settembre, alle 18, nella tenda grande dei Giardini pubblici, rappresenta il prologo di AlienAzioni, la rassegna ideata da Gorizia spettacoli, giunta quest'anno alla terza edizione, che sarà presente a "Contea" con questo appuntamento.

 

"Dato per scontato che Gusti di frontiera, con Covid 19 ancora ben presente, non si poteva fare abbiamo subito pensato a qualcos'altro, di più contenuto e controllabile perchè fermi non si può stare, bisogna reagire e sperimentare cose nuove - rimarca il sindaco, Rodolfo Ziberna- ed è così che è nata l'idea di creare qualcosa che avesse a che fare con la nostra storia e il nostro territorio, facendo intrecciare vari aspetti, storia, cultura, musica ed enogastronomia e Gorizia, in questo, ha tantissimo da dare e da dire. Avremmo voluto mettere al centro il nostro castello ma i limiti dovuti all'epidemia ce lo hanno impedito e, quindi, abbiamo optato per un'area del centro città, Giardini pubblici e piazza Battisti, che si presta più di altre all'organizzazione dell'evento con le prescrizioni anti Covid 19, con ingressi, uscite, controlli e igienizzazioni. Gli uffici comunali stanno lavorando insieme alle altre istituzioni per organizzare la manifestazione nella massima sicurezza ma contestualmente, permettere alla gente di divertirsi e muoversi in città. Voglio anche ringraziare tutti gli operatori commerciali cittadini e le associazioni che stanno interagendo in maniera incredibile con l'evento, dai ristoratori alle librerie, ritagliandosi un ruolo da protagonisti e dimostrando la grande voglia di Gorizia di ripartire. In pochi giorni è stato messo in piedi un programma bellissimo, grazie anche a loro, che rappresenterà la base per le prossime edizioni. Non temiamo errori o problemi, ciò che conta è la volontà di guardare avanti, al futuro". Leggi anche A Gorizia sta per arrivare Contea.

Fra le prime anticipazioni, in attesa della conferenza stampa dimercoledì 16 settembre,  vi segnaliamo che i ristoranti proporranno menù dedicati. "Abbiamo chiesto ai ristoratori locali, ma anche a gelaterie e pasticcerie, di creare menu di piatti tipici locali o creare specialità legate all'evento e la risposta che sta arrivando è davvero molto positiva- racconta l'assessore alle attività produttive Roberto Sartori-. Dall'Ascom abbiamo ricevuto la massima disponibilità a collaborare e l'auspicio è che Contea possa rappresentare anche una riscoperta della cucina locale, frutto di tante contaminazioni e sempre in evoluzione.

Oltre alla Contea del gusto in piazza Battisti, i ristoranti di Gorizia presenteranno eccellenti menu da valorizzare.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.