cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Cena spettacolo FVG Via dei Sapori

Mercoledì 10 novembre al Salone degli Incanti (ex Pescheria) a Trieste dalle 20 rilettura della cucina triestina da parte dei venti ristoratori della Via dei Sapori coordinata da Walter Filiputti in una imperdibile cena spettacolo realizzata in collaborazione con l'Assessorato alla cultura del comune di Trieste. Ecco il menu: Ai Fiori Quennelle di patate purè con baccalà in rosso, emulsione di olive e acciughe, ispirato al

Baccalà all’istriana e abbinato alla Ribolla dell’Adelchi di Venica;Al Ferarut Zuppa di mais precoce ispirato alla Minestra de bobici e abbinato al Pinot Bianco Schioppetto; Al Grop Le nuvole indiavolate di goulash alla Triestina, ispirato al Gulasch e abbinato al Forresco Collavini; Al Lido Brodo di pesce alla dalmata con fregola di grano duro ispirato a Brodo alla dalmata e abbinato al Refosco Villanova.

 Al Lido presenta anche Stinco di vitello con purè di patate al profumo di tartufo ispirato a Schinco de vedel con patate in tecia e abbinato al Riserva degli Orzoni Russiz Superiore; Al Paradiso Raviolo di vitello su crema di patate, ispirato a Ofelle alla triestina e abbinato a Capo Martino Jermann; Al Ponte Noci di manzetta alla paprika dolce con cuore di verzotti e castagne, ispirato a Ricetta con maiale e abbinato a Merlot Di Lenardo.

All’Androna Cannelloni in trasparenza con granzeola patate e ristretto di crostacei, ispirato a Boreto alla casunera o caneloni con la granzievola e sue varianti abbinato alla Ribolla Villa Russiz; Campiello La seppia e la verza, ispirato a Verze co' le sepe e abbinato a Franconia Rono Betulle; Carnia Delizia di patate alla ricotta e salsiccia con crema di verza, ispirato a Gnocchi di patate e abbinato a Bianco dei Gelsi. Forchir; Cristofoli Palacinche con farina di castagne e profumi d'autunno su crema di borlotti, ispirato a Palacinche e abbinato a Illivio Livio Felluga; Da Nando Polenta e luganega rivisitata, ispirato a Le polente e abbinato a Braide Alte Livon.

Da Toni Tortino di pane carasau e raguttino di carni miste su letto di verza, ispirato a Rambascici e abbinato a Chardonnay Petrussa; Devetak Pasta scotada col selvadigo, ispirato a Pasticcio e abbinato a Merlot Vigna Runc Il Carpino; Là di Moret Cracker di sarde e cipolla all'aceto di mele, ispirato a Sarde in saor e abbinato a Collio Bianco.Edi Keber; La Primula Toast di porzina, ispirato a Porzina e abbinato a Vistorta Rosso; La Subida I girini, briciole di pasta buttata. Il croccante della Rosa di Gorizia, il forte del salame fresco, ispirato a Pasta butada e abbinato a Pinot Bianco Di Santarosa. Pali Wines;

Sale e Pepe Martinijota, ispirato a Jota e abbinato a Klin Primosic; Vitello d’Oro ha La ventresca del tonno si tuffa nel gulash…., ispirato a Gulash e abbinato a Schioppettino Ermacora; Friultrota Aringa sciocca alla Nordica, ispirato a Renga fumigada e abbinato a Friulano Forchir.

 

 

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni