cibo, vino e quantobasta per essere felici

Castelli Beer Festival Città di Marino

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

2° Castelli Beer Festival Città di Marino 10-11-12-13 Luglio 2014 Quattro giorni di festa popolare, arte, musica, birra artigianale, cibo di strada, laboratori, visite guidate e degustazioni. Ingresso rigorosamente gratuito. Novità di quest’anno: il concorso “Le birre, la loro storia e la convivialità” dedicato a giovani artisti del territorio e il contest “Musicalmente” riservato a band con brani inediti e originali. Si conferma la grande attenzione al sociale: “Semi (di) libertà” con la birra made in carcere e la birra realizzata da Birradamare con ragazzi con sindrome dello spettro autistico in collaborazione con l’associazione “Dalia blu- Neurodiversi al lavoro”. Il progetto dell’associazione culturale Sibarita, con il patrocinio del Comune di Marino, in collaborazione con la condotta Slow Food di Marino e Castel Gandolfo, Ebrius Brewing di Marco Chiossi, Beerbaccione Beershop di Marcello Pau e Arrosticini Tornese, intende promuovere l’arte e l’artigianalità, la tradizione e la cultura sul territorio dei Castelli Romani. Il festival animerà le vie del centro storico.  A Piazza San Barnaba andrà in scena il meglio della tradizione culinaria italiana con il cibo di strada di alta qualità  da diverse regioni italiane: dalla Puglia le bombette di Alberobello, fritto misto di pesce laziale, olive ascolane artigianali, farinata e pasta fresca espressa dalla Liguria, bruschette ferraresi, arrosticini abruzzesi e Seadas dalla Sardegna. Lungo Corso Trieste sarà possibile bere birre di qualità e incontrare i mastri birrai negli stand dei numerosi birrifici artigianali presenti: Piccolo Birrificio Clandestino, Homo Luppolo, MC77, Lucky Brews, Bad Guys, ECB, Birrificio Superbum, Lariano,  Opperbacco, Birrificio Sociale, Laboratorio Piccolo Birrificio, Birradamare, Jungle Juice e Birra del Borgo. Importanti presenze straniere: dal Belgio Van Steenberge, De Glazen Toren, Caulier. Dalla Svizzera Bad Attitude.  Sabato 12 luglio ci sarà anche una cotta pubblica di birra con gli homebrewer del progetto “Daniele&Friends”
Si alterneranno laboratori e degustazioni a cura della condotta Slow Food di Marino e Castel Gandolfo: giovedi 10 luglio ore 20.00 La Birra nel mondo anglosassone degustazione di birre italiane ispirate all'Inghilterra per raccontarne storia, profumi e sapori. Venerdì 11 luglio ore 20.00  " Grani, farine e pani"  dedicato a diversi laboratori che guardano i vari momenti del pane, dalla scelta delle materie prime alla lievitazione, dalla maturazione alla cottura ... contemporaneamente ai vari momenti della Cotta Pubblica, per osservare le similitudini di pane e birra. La giornata sarà seguita dalla chef Gabriella Cinelli, dai ragazzi dell'Orto dei Cuochi e da Alessandra Ripanti della Biscotteria Suljma. Sabato 12 luglio ore 20.00 Dialogo aperto tra Vino e Birra per parlare e degustare una birra e un vino, prodotti della Terra. Domenica 13 luglio ore 20.00 "Il Cibo e il Non Spreco" dedicato alla cucina del riuso con lo chef Marco Mezzaroma.

Infine spazio anche al sociale con la presentazione di  "Semi (di) Libertà", progetto di inclusione sociale di detenuti in collaborazione con il Ministero della Giustizia, il M.I.U.R. e l'ITA Sereni di Roma e finalizzato alla creazione di un microbirrificio artigianale. Sarà così possibile bere le prime birre realizzare dai carcerati in collaborazione con importanti mastri birrai italiani. Da non perdere poi “Na Birretta Neurodiversa” realizzata dal birrificio Birradamare con i ragazzi dell’associazione “Dalia blu-Neurodiversi al lavoro”. L’associazione Dalia Blu nasce con lo scopo di inserire ragazzi con sindrome dello spettro autistico nel mondo del lavoro. Media partner Le Vie del Gusto e Radio Libera Tutti. Una grande festa popolare, per i Castelli Romani, strizzando l’occhio alla Capitale.



Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.