cibo, vino e quantobasta per essere felici

Buttrio wine film, concorso Friulano in corto

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Ciak si gira!… o meglio, per il momento “si guarda”… Sabato 14 giugno in villa di Toppo Florio verrà allestita una confortevole sala per la proiezione non stop a rotazione – dalle 10 del mattino alle 24 – di alcuni famosi film che hanno come tema il vino (tra i titoli “Il Profumo del mosto selvatico” del 1995, da cui è tratto il fotogramma dell'immagine, “Sideways” del
2004, “Un’ottima annata” del 2006, nonché il celeberrimo e imperdibile “Mondo vino” di Nossiter). Il visitatore della Fiera potrà così prendersi una pausa tra una degustazione e l’altra e
trascorrere un momento di relax guardando un bel film… Ma potrà anche prendere l’ispirazione
per partecipare a un progetto ideato e lanciato da Vinibuoni d’Italia.
Un concorso dedicato alle scuole e agli istituti di cinematografia ma anche agli appassionati di registrazione video per la realizzazione di un corto della durata massima di 3 minuti che abbia come soggetto il Friuli Venezia Giulia e i suoi vini. Alla Fiera di Buttrio 2014 verrà anticipato l’avvio del progetto, che, dopo la stesura del bando, la raccolta dei corti presentati e le selezioni dei migliori elaborati realizzati, si chiuderà nel corso della Fiera 2015 quando verrà proclamatoil vincitore del concorso, valutato da un’apposita commissione di esperti. Lasciatevi quindi ispirare dai film, ma soprattutto dal nostro meraviglioso territorio che produce vini tanto apprezzati, munitevi di videocamera e realizzate il Vostro corto!
A breve verrà pubblicato il bando di concorso con le note pratiche da seguire per la partecipazione e i termini per la presentazione dell’elaborato. La partecipazione è gratuita e lo svolgimento delle selezioni improntato alla massima trasparenza. Buona visione e buona ispirazione a tutti!
BUTTRIO WINE FILM Una rassegna di film per il lancio del progetto ideato da Vinibuoni d’Italia


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.