cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Buri 83: a Buttrio grande fiera dei vini


nella foto da sx a dx: Paola Sponda di Border Studio, Raffaella Canciani, presdiente Pro Loco Buri, Giorgio Sincerotto sindaco di Buttrio, Paolo Stefanelli direttore ERSA FVGnella foto da sx a dx: Paola Sponda di Border Studio, Raffaella Canciani, presdiente Pro Loco Buri, Giorgio Sincerotto sindaco di Buttrio, Paolo Stefanelli direttore ERSA FVGPresentata ufficialmente BURI 83 la Fiera Regionale dei Vini di Buttrio, la storica manifestazione dedicata ai vini autoctoni, organizzata da Pro Loco Buri e dal Comune di Buttrio, in programma il 6-7 e il 13-14 giugno 2015, presso lo splendido scenario della Villa di Toppo Florio. Preliminarmente d'bbligo un ringraziamento ai 250 volontari della Pro Loco Buri che con grande generosità d’animo contribuiscono fattivamente e con passione alla buona riuscita della manifestazione.
“Grazie alla specificità di essere una Fiera dedicata ai vini autoctoni, Buttrio e la Fiera Regionale dei Vini avrà una vetrina particolare a EXPO 2015 il prossimo 15 luglio, nell’ambito dei programmi gestiti da ERSA- ha esordito Sincerotto. Una conferma della validità della scelta effettuata che ha portato Buttrio ad essere definita oggi Capitale nazionale dei vini autoctoni”.
Giorgio Sincerotto ha sottolineato il grande impegno profuso da tutti gli attori di BURI 83^ nell’innovare una formula di promozione del territorio ormai collaudata. “ Dai dati diffusi di recente da Turismo FVG si evince che l’unico settore in crescita è oggi il turismo agricolo e culturale. La Fiera Regionale dei Vini di Buttrio va in questa direzione. Il ricco programma di eventi culturali e di spettacolo, il richissimo banco degustazioni con oltre 500 vini autoctoni del Friuli Venezia Giulia e i 350 provenienti da tutta la penisola, i convegni, sono stati pensati per soddisfare tutti: esperti, winelovers, giornalisti, famiglie e bambini.”
Grazie  alla collaborazione con la Guida Vinibuoni d’Italia del Touring,  con la realizzazione di Wine&Vine, il banco degustazioni degli autoctoni provenienti da tutta la Penisola  e la realizzazione di Enoteca Friuli Venezia Giulia, con le degustazioni dei  vini da vitigni autoctoni made in FVG  che verranno segnalati nell’edizione 2016 della guida Vinibuoni d’Italia, la Fiera Regionale dei Vini di Buttrio vedrà convergere un numero elevato di vini rappresentativi del prezioso mosaico vitivinicolo che il mondo intero ci invidia, tutti  selezionati per la loro piacevolezza, per la loro bevibilità e per la corrispondenza netta che esprimono con il vitigno e il territorio di appartenenza.

“Portare in vetrina l’eccellenza dei vini autoctoni  grazie alla collaborazione con la Guida Vinibuoni d’Italia è stata una scelta premiante e decisamente innovativa. Un’innovazione che và vissuta  e non solo annunciata- ha sottolineato Paolo Stefanelli, direttore di ERSA. Valorizzare la qualità dei prodotti affiancando le aziende agricole nella ricerca e nella sperimentazione è oggi uno dei compiti principali dell’Agenzia Regionale per lo sviluppo rurale, l’obiettivo è trasformare dei buoni prodotti  della terra in buoni prodotti della gastronomia.”

Stefanelli ha anche presentato Friulano in Corto, il concorso per videomaker promosso da ERSA e organizzato da Pro Loco Buri con il sostegno di Comune di Buttrio, con l’obiettivo di raccontare con gli strumenti del cinema le eccellenze del mondo vitivinicolo del Friuli Venezia Giulia, le storie familiari, la terra, i vitigni e le esperienze umane e di cui Dante Spinotti il maestro della fotografia di origini carniche, da anni al fianco dei più grandi registi americani, sarà il presidente della giuria. Il concorso, il cui nome e fase di gestazione embrionale portano la firma di Mario Busso,  curatore nazionale della Guida Vinibuoni d’Italia del Touring, mette in palio un premio di tremila euro. Il vincitore verrà decretato in autunno. I lavori dei videomakers partiranno proprio in concomitanza di BURI 83^.

I principali  appuntamenti in programma.
 
La parte musicale vedrà durante i due week end tanti concerti in acustico in varie location all’interno del Parco di Villa di Toppo Florio. Tra gli appuntamenti in fascia pomeridiana troviamo esponenti del collettivo di musicisti jazz  La Scimmia Nuda. Sempre La Scimmia Nuda nella formazione Federico Missio-sax, Francesco Bertolini-chitarra, Lello Gnesutta-basso elettrico e Andrea Pivetta-batteria animerà anche la serata di domenica 7 giugno. Tra gli altri eventi musicali in fascia serale, avremo sabato 6 dj Papel Bollicine Dance - serata di musica con i vini protagonisti di Filari di Bolle, in collaborazione con la Pro Casarsa. Sabato 13 giugno il concerto jazz pop con Massimo Donà trio e David Riondino, il primo filosofo e musicista, mentre il secondo è cantante, scrittore drammaturgo, attore, ma soprattutto improvvisatore eccezionale.
Domenica 14 giugno salirà sul palco la band dei Playa Desnuda che, con le radici ben piantate in Friuli Venezia Giulia, trascinerà il pubblico in un immaginario geo-musicale spaziando dall’Inghilterra dei Madness alla Giamaica di Bob Marley, per fare ritorno nell’Italia delle “canzonette” ed in particolare in quelle terre di confine a due passi dai Balcani.

Meditazioni filosofiche sul tema del vino e del territorio
Sabato 6 giugno: Roberto Masiero, docente di storia dell’architettura dello IUAV Venezia parlerà di vini e paesaggi. Domenica 7 giugno Furio Bianco storico e studioso del Friuli parlerà di identità e territorio, di società contadina friulana e della sua organizzazione.
Sabato 13 giugno: Massimo Donà partendo da Socrate e Platone cercherà di arrivare a quella ricerca della verità a cui l’uomo da sempre si spinge. E il vino è la maschera attraverso cui gli uomini manifestano la verità.

Inoltre Domenica 14 giugno alle ore 11,00  presso Villa di Toppo Florio si terrà la tavola rotonda VINO E GASTRONOMIA Due tesori da comunicare per crescere sui Mercati. Realizzata a cura della Federazione Italiana Sommelier sezione FVG  sarà moderata da Walter Filiputti con interventi del presidente nazionale FIS Franco Maria Ricci, dell’economista Roberto Grandinetti  dell’Università degli Studi di Padova e del Presidente di Coldiretti FVG Dario Ermacora.

Per maggiori informazione sul programma

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.