cibo, vino e quantobasta per essere felici

Bisi&Bisi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

A testimonianza dell’imprevedibilità delle stagioni, i bisi di Baone che lo scorso anno erano spuntati a fatica a fine maggio, quest’anno sono maturati nei campi fin dalla metà di aprile.
Sono tante le aziende agricole del territorio di Baone e Arquà Petrarca che in questi giorni hanno esposto i cartelli “Vendita piselli” e che contano di proporre ancora per qualche settimana il proprio prezioso raccolto. Sul sito www.festadeibisi.it è disponibile l’elenco completo e la piantina per raggiungere i 21 bisicoltori che aderiscono all’associazione Bisi&Bisi e che effettuano la vendita diretta dei prodotti raccolti.  Fino al 3 giugno si può partecipare a una bella festa popolare dedicata. I volontari della Pro Loco sono  al lavoro da fine aprile per sgranare i piselli freschi appena raccolti e surgelarli per lo stand gastronomico, riuscendo in questo modo a preservare la freschezza e le qualità del prodotto: quintali di piselli netti sgranati
Per i visitatori della festa si annuncia quindi la possibilità di gustare i tantissimi piatti a base di piselli, e anche di acquistare buone quantità di prodotto fresco grazie alle semine primaverili.
Girogustando con i Bisi  I bisi saranno protagonisti anche sulle tavole di una decina di ristoranti prescelti sul territorio regionale, in una serie di serate a tema realizzate con la collaborazione di Confesercenti. Nelle foto campi di piselli sui Colli Euganei e gara di sgranatura dei bisi a Baone.


www.facebook.com/BISIdeBAON




 

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.