cibo, vino e quantobasta per essere felici

Bio&Wine Sano&Buono

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Serata all’insegna del buono e sano a Corno di Rosazzo. Centocinquanta persone riunite (evento sold out) per conoscere e degustare negli spazi dell'azienda Cadibon produzioni biologiche del territorio firulano. Una serata di soddisfazioni per il biodistretto di Gramogliano che, con il supporto dell’associazione Vallimpiadi, ha organizzato l'evento. qbquantobasta ovviamente presente anche perchè le proposte culinarie erano realizzate da Giulia Godeassi, collaboratrice fissa del nostro mensile.  Roast beef su letto di misticanza, farrotto alle verdure, chic-burger, tiramisù al pan brioche e ricotta, panna cotta allo yogurt, crostatine. E ovviamente degustazioni dei prodotti presenti.

Formaggi morbidi e stagionati, polpettine al miglio, macedonia di primizie dell’orto, salumi e anche una frolla alle mandorle. I vini delle aziende Simon di Brazzan, Visintini Andrea, El Clap e Cadibon hanno accompagnato i piatti.

Come dire: mangiare e bere sano non è noioso e nemmeno monotono. Prendete nota, per le vostre creazioni casalinghe: gli ortaggi a chilometro zero di Tiare dal Gjal di Fabio Bolzicco, i cereali riscoperti di Renzo Nadalutti, i prodotti da forno e il pane di Forno Arcano, i formaggi e i latticini di Pezzata Rossa della Fattoria Zoff di Borgnano, i prodotti norcini de Ai Colonos, le carni bovine di Alpenrose, i derivati di mele e le confetture dell’azienda Specogna di Pulfero, i prodotti senza glutine di Dal Cont Delicatesse, l’olio extravergine d’oliva di Natale Iammello. Sperando di non avere dimenticato nessuno.Una serata, quasi estiva, dall’atmosfera serena e piacevole, insieme ai produttori che hanno scelto un percorso impegnativo, come quello del biologico. La nostra salute e il nostro gusto, con le proposte di questa sera, possono ritenersi completamente soddisfatti. L'augurio qbista è che sia stata la prima di una lunga serie.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.