cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Arie-to-Harry. concerto in omaggio a Bertoia


sculture sonore di Bertoia sculture sonore di Bertoia Martedì 17 marzo 2015 alle 21 alla Galleria Harry Bertoia/Pordenone concerto Arie-to-Harry, omaggio musicale ad Arieto Harry Bertoia di Francesco Bearzatti. L’omaggio a Harry Bertoia, con la mostra a lui dedicata nell’omonima galleria pordenonese e nella sua casa natale di Arzene, si completa, in sintonia con la sua arte eclettica, con due serate di carattere musicale grazie alla collaborazione tra il Comune di Pordenone, Controtempo e San Vito Jazz.

Francesco BearzattiFrancesco Bearzatti

Musica e arte pronte ad abbracciarsi in un incontro senza confini, entrambe pronte a percorrere sempre nuove strade creative, unendo tradizione e ricerca, animate dalla curiosità e dalla voglia di sperimentare. Può succedere anche che i sensi s'invertano, che si ascolti un'opera d'arte e si osservi una musica. Potrà accadere in Galleria Bertoia a Pordenone, il 17 e il 25 marzo. Il primo appuntamento, il 17 marzo alle 21, dall’ammiccante titolo Arie-to-Harry, sarà un omaggio musicale di Francesco Bearzatti, sax e pedaliera elettronica, al designer/scultore, che con le sue sculture sonore degli anni ’60 anticipò di alcuni anni le ricerche di altri sia sul rapporto tra scultura e suono, sia sugli aspetti visivo-cinetici e performativi; inoltre gli undici LP da lui incisi nella stalla appositamente attrezzata e allestita hanno aperto nuovi orizzonti alla musica contemporanea verso le sonorità elettroniche.

Bearzatti, musicista internazionale “capace di prodigiose innovazioni e attirato irresistibilmente dai processi rivoluzionari purché liberi e mutevoli” originario di San Martino al Tagliamento, creerà un’improvvisazione strutturata di musica contemporanea elettronica, trasformando il suo sax in una scultura sonora, partendo dal principio del soffio/vento alla base delle sculture di Bertoia e cercando di ricrearne il sound. Altro elemento di ispirazione sarà un ricordo d’infanzia di Arieto/Harry, quando tutte le campane suonavano a festa ed egli successivamente annotò: “Penso che il mio lavoro col suono possa essere un tentativo di ricreare la magia di quel momento, ma naturalmente, è molto di più”. Il concerto è gratuito, previo ritiro del voucher all’Ufficio Cultura di piazza della Motta (causa limitata capienza della galleria) lunedì 16 marzo dalle 10 alle 12.45 e dalla 15.30 alle 17.30 (info: 0434/392916). Stesse modalità per il concerto del 25 marzo, protagonisti Garrison Fewell, Maurizio Brunod e Massimo De Mattia.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.