cibo, vino e quantobasta per essere felici

Antipasto, biglietto da visita di un territorio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Il 23 maggio a Barcis sei Istituti Alberghieri nella finale del Concorso “L’ANTIPASTO ALL’ITALIANA TRADIZIONALE”. L’ antipasto, biglietto da visita di un territorio, che invoglia alla conoscenza dei prodotti tipici e dei luoghi da cui provengono. Da questa considerazione è nato il Concorso nazionale  L’ANTIPASTO ALL’ITALIANA TRADIZIONALE, la cui finale si svolgerà il 23 maggio alle 10 all'Hotel Celis di Barcis e sarà ospitata dal Consorzio Turistico Piancavallo Dolomiti Friulane e dalla Scuola Alberghiera IAL di Aviano.

Il Concorso, nella sua Seconda Edizione, è rivolto agli alunni degli Istituti Alberghieri

ed è organizzato dall’Accademia delle 5T della Qualità, da ReNaIA (Rete Nazionale Istituti Alberghieri), da AEHT (Association Européenne des Ecoles d’Hôtellerie et de Tourisme)  in collaborazione con l’Università degli Studi di Parma - Facoltà di Agraria - Corso di Laurea in Scienze Gastronomiche.

 

Le scuole finaliste sono:

I.P.S.S.A.R. PELLEGRINO ARTUSI di RIOLO TERME (RA)

I.P.S.S.A.R.T. GIROLAMO VARNELLI di CINGOLI (MC)

I.P.S.S.A.R. AMERIGO VESPUCCI di ROMA

I.P.S.S.A.R. LUIGI COSSA di PAVIA

SCUOLA ALBERGHIERA IAL di AVIANO (PN) in qualità di ospitante

I.P.S.S.A.R. CIAMPINI BOCCARDO di NOVI LIGURE (AL) menzione speciale

Il Concorso L’ANTIPASTO ALL’ITALIANA TRADIZIONALE si prefigge la divulgazione dei Gusti e dei Sapori della Cucina Italiana promuovendo una cultura dell’attenzione e del rispetto del territorio, delle tradizioni e della tipicità del prodotto agroalimentare autentico, grazie al recupero e/o la valorizzazione di un’arte della cucina tradizionale, sana, buona e naturale - in questo caso la preparazione dell’antipasto - che utilizza e promuove prodotti locali e tipici intesi come testimoni culturali per diffondere l’immagine del territorio nel mondo. Cibo sano e accoglienza sono la chiave per aprire anche nuove possibilità occupazionali - ed ecco perché la scelta di destinare il concorso agli alunni degli Istituti Alberghieri - che esigono però lo sviluppo di capacità operative per valorizzare e promuovere l’ospitalità turistica collegata a itinerari enogastronomici per la valorizzazione di tradizioni e tipicità dei territori. L’obbiettivo primario del concorso è formare personale addetto ai settori cucina, sala e vendita, capace di creare interesse sul territorio: la presentazione e l’assaggio di un antipasto all’italiana devono far scaturire nel cliente di un ristorante il desiderio di visitare le aziende produttrici e i luoghi d’interesse del luogo.

I candidati al premio Antipasto all'italiana utilizzeranno, per il servizio, coltelleria di Maniago.

Consorzio Turistico Piancavallo Dolomiti Friulane

Nella sua nuova conformazione, il Consorzio Turistico Piancavallo Dolomiti Friulane rappresenta territorialmente tutta la Pedemontana e la zona montana del Pordenonese, abbracciando un territorio molto vasto, da Caneva a Pinzano, passando per lussureggianti valli fino alla ghiaiosa pianura dei Magredi. Gli obiettivi del Consorzio sono la promozione e la valorizzazione turistica dell’intero territorio montano del Friuli Occidentale, attuando politiche unificate di sviluppo e promo-commercializzazione dell’offerta turistica territoriale.

Il Consorzio è perciò frutto della volontà di riunire in un unico soggetto gli operatori e gli enti della montagna pordenonese, agganciando il Piancavallo alle Dolomiti friulane, per incentivare il turismo a scopo naturalistico o di interesse storico-artistico, per aumentare la qualità dei servizi turistici presenti, per sviluppare l’informazione sul prodotto turistico attraverso campagne promozionali (fiere, campagne pubblicitarie, siti internet).

Per informazioni: Segreteria Accademia delle 5T

Riccardo Gritti – Tel. 0422 432999 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)

Iscriviti alla newsletter