cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

HEMINGWAY E L'ULTIMA MUSA

"Le quattro strade di Latisana crocevia letterario e sentimentale. Appassionante titolo per l'inaugurazione (il 13 dicembre 2018) del pannello informativo/turistico collocato all'incrocio tra via Vittorio Veneto e via Vendramin. Una celebrazione suggestiva grazie anche alle immagini di Ernest e Adriana proiettate sull'edificio delle Poste di Latisana. Tradotta in diverse lingue, qui si può leggere la loro storia, da quel fatidico giorno in cui si incontrarono, il 10 dicembre 1948. Ernest era ovviamente Hemingway, il grande scrittore statunitense, Adriana, della famiglia Ivancich, fu la sua musa ispiritarice per gli ultimi libri di Hemingway come ''Di là dal fiume e tra gli alberi''. Adriana descrive anche questo incontro nel proprio libro '' La Torre Bianca''.

Settanta anni fa nasceva la storia tra Ernest Hemingway e Adriana Ivancic. Un incontro che fu molto importante per la successiva produzione letteraria dello scrittore, un incontro che gli permise di scrivere gli ultimi capolavori con nuova creatività, che gli valse il premio Nobel per la letteratura. Con queste parole si apre il convegno successivo all'inaugurazione del pannello, convegno moderato dal vice direttore del Messaggero Veneto Paolo Mosanghini.  Il vicesindaco del comune di Latisana, Angelo Valvason, sottolinea il successo dell'iniziativa dedicata a Hemingway che da tre anni si svolge a Latisana:  la cena con scrittori che si basa proprio su questo tema legato al territorio, non solo quello del comune di Latisana, ma anche di San Michele al Tagliamento, Lignano e Ronchis. Diverse le località menzionate durante il convegno che appartengono alla geografia storica di questo legame da Camino al Tagliamento a Villa Kechler a Fraforeano.  Preziose le testimonianze di Alessandro Kechler e di esponenti della famiglia Ivancich. Significativo  l'intervento dell'assessore Daniela Lizzi, a sottolineare l'importanza della presenza delle opere d'arte presenti in tutto il territorio e che in molti non conoscono. Un  esempio? La pregevole pala eseguita (1567) da Paolo Veronese, uno dei maestri del Rinascimento, raffigurante il Battesimo di Gesù, nel duomo di Latisana.

 

Lo scrittore Pozzi narra fatti, episodi e fraitendimenti della figura di Adriana in una sala gremitissima di persone molto attente, interessate, quasi incantate.  Il progetto della dott.sa Martina Sotgiu, ''La strada di Hemingway'', argomento di tesi del Master in Valorizzazione turistica Beni Culturali e Ambientali racconta un itinerario strutturato dalle grandi potenzialità turistiche, con diverse tappe in Veneto orientale e in Friuli, con specifica cartellonistica, creazione di un sito web in cui proporre un 'offerta integrata di turismo slow. Vinicio Galasso ha comunicato nuovi esclusivi elementi che portano Latisana al centro di fatti molto importanti e di possibili nuove opportunità. Delizioso, per così dire, anche l'intervento di Francesco Frattolin con interessanti aneddoti, e con un'idea precisa: quella di iniziare la ricerca della verità. Adriana infatti fu travolta da scandali di cui probabilmente era estranea. Curiosi parallelismi appaiono durante la serata a incuriosire il pubblico molto coinvolto. 

Ernest e Adriana: una storia nata 70 anni fa che diventa opportunità da cogliere e una riscoperta: cultura e letteratura sono parte di bellezza, per un territorio da mostrare al mondo.

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni