cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

FOGOLÂR FURLAN DI MALTA

8 DICEMBRE 2018: INAUGURAZIONE del FOGOLÂR FURLAN DI MALTA. A La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018,  un nuovo punto di riferimento per i friulani all’estero. Sarà presente anche il Duca Loris II - Loris Basso del Ducato dei Vini Friulani: illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il nuovo responsabile della Contea del Ducato a Malta. L’inaugurazione ufficiale del Fogolâr Furlan di Malta è in programma nella prestigiosa sala “Vassalli” del Mediterranean Conference Centre della capitale di Malta, La Valletta. L’evento “Friuli meets Malta” rientra nella programmazione annuale finanziata all’Ente Friuli nel Mondo dalla Regione FVG - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero. Il sodalizio, entrato ufficialmente a far parte della rete dell’Ente Friuli nel Mondo, è stato costituito il 30 ottobre 2017 quando sull’isola di Malta alcuni friulani si sono riuniti per dar vita a un nuovo punto di riferimento per i corregionali che vivono sull’isola.  I membri del sodalizio sono oltre una ventina e, grazie al Presidente Stefano De Stalis, la comunità sta coinvolgendo sempre più persone e simpatizzanti. 

“Con i corregionali - spiega il presidente del Fogolâr Furlan di Malta - desideriamo arrivare all'obiettivo principale di promuovere la nostra cultura, arte e lingua friulana, non solo trasmettendola alle generazioni future, ma anche nel Paese che ci ospita, ricambiando questa ospitalità portando l'anno prossimo Malta in Friuli".
All’inaugurazione, dopo l’introduzione del Presidente De Stalis, seguiranno gli interventi del rappresentante del Governo di Malta Silvio Parnis (Parliamentary Secretary of Local Government and Communities), dell'Ambasciatore d’Italia Mario Sommartino, del Presidente di Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci, che parlerà delle potenzialità economiche e culturali tra il FVG a Malta e del Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin che ha sottolineato l’importanza dei nuovi Fogolârs che si vanno costituendo in Paesi emergenti , nei quali i corregionali rivestono ruoli importanti e hanno avviato attività che possono rappresentare uno straordinario veicolo di rappresentanza della nostra Regione non soltanto sul piano culturale ma anche su quello dello scambio commerciale .
Sono in programma la proiezione di un video multimediale sul Friuli Venezia Giulia girato dai fotografi Sonia Fattori e Pier Paolo Mazzon e la presentazione della mostra fotografica dell'artista Ulderica Da Pozzo dedicata ai paesaggi delle colline e delle montagne friulane. A seguire il Duca Loris II - Loris Basso, presidente del Ducato dei Vini Friulani, illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il Conte della Contea del Ducato dei Vini Friulani a Malta. Al termine il direttore di Telefriuli Alessandra Salvatori presenterà la versione in lingua inglese del libro Le nostre radici a tavola - La cultura del cibo legame con la terra d’origine. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena (Our roots at table - Food culture a bond with the land of origin. Friulian, Julian and Slovenian products and cuisine) edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero. Coronerà l’inaugurazione una degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia nostrana in collaborazione con importanti aziende friulane del settore.

Intervista rilasciata da De Stalis a Italiani a Malta

 

 

 

 

 

 

 

 

8 DICEMBRE: INAUGURAZIONE
DEL FOGOLÂR FURLAN DI MALTA

A La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018,
un nuovo punto di riferimento per i friulani all’estero

L’inaugurazione ufficiale del Fogolâr Furlan di Malta si terrà sabato 8 dicembre nella prestigiosa sala “Vassalli” del Mediterranean Conference Centre della capitale di Malta, La Valletta. L’evento “Friuli meets Malta” rientra nella programmazione annuale finanziata all’Ente Friuli nel Mondo dalla Regione FVG - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Il sodalizio, entrato ufficialmente a far parte della rete dell’Ente Friuli nel Mondo, è stato costituito il 30 ottobre 2017 quando sull’isola di Malta alcuni friulani si sono riuniti per dar vita a un nuovo punto di riferimento per i corregionali che vivono sull’isola
I membri del sodalizio sono oltre una ventina e, grazie al Presidente Stefano De Stalis, la comunità sta coinvolgendo sempre più persone e simpatizzanti.
“Con i corregionali - spiega il presidente del Fogolâr Furlan di Malta - desideriamo arrivare all'obiettivo principale di promuovere la nostra cultura, arte e lingua friulana, non solo trasmettendola alle generazioni future, ma anche nel Paese che ci ospita, ricambiando questa ospitalità portando l'anno prossimo Malta in Friuli. Malta è un paese con interessi culturali ed economici molto importanti e questa sarà un'occasione non solo per farci conoscere in un'altra parte del mondo, ma anche per poter stringere collaborazioni che potranno sfociare in opportunità di scambio, amicizia e collaborazioni professionali. Questo evento ha lo scopo di sviluppare uno scambio culturale che troverà continuità l'anno prossimo in Friuli, dove porteremo la cultura maltese alla ricerca di un percorso comune di sviluppo che potrà sfociare nella crescita in settori diversi ma complementari dell’economia dei due Paesi”.
All’inaugurazione, dopo l’introduzione del Presidente De Stalis, seguiranno gli interventi del rappresentante del Governo di Malta Silvio Parnis (Parliamentary Secretary of Local Government and Communities), dell'Ambasciatore d’Italia Mario Sommartino, del Presidente di Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci, che parlerà delle potenzialità economiche e culturali tra il FVG a Malta e del Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin che ha sottolineato l’importanza dei nuovi Fogolârs che si vanno costituendo in Paesi emergenti , nei quali i corregionali rivestono ruoli e hanno avviato attività che possono rappresentare uno straordinario veicolo di rappresentanza della nostra Regione non soltanto sul piano culturale ma anche su quello dello scambio commerciale .
Nell’importante vetrina di Valletta, dichiarata Capitale Europea della Cultura 2018, la delegazione regionale coglierà l’opportunità di dare visibilità internazionale ad alcune delle sue peculiarità.
Sono in programma la proiezione di un video multimediale sul Friuli Venezia Giulia girato dai fotografi Sonia Fattori e Pier Paolo Mazzon e la presentazione della mostra fotografica dell'artista Ulderica Da Pozzo dedicata ai paesaggi delle colline e delle montagne friulane. A seguire il Duca Loris II - Loris Basso, presidente del Ducato dei Vini Friulani, illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il Conte della Contea del Ducato dei Vini Friulani a Malta. Al termine il direttore di Telefriuli Alessandra Salvatori presenterà la versione in lingua inglese del libro Le nostre radici a tavola - La cultura del cibo legame con la terra d’origine. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena (Our roots at table - Food culture a bond with the land of origin. Friulian, Julian and Slovenian products and cuisine) edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Coronerà l’inaugurazione una degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia nostrana in collaborazione con importanti aziende friulane del settore.

 

Immagine di gruppo di alcuni componenti del Fogolâr Furlan di Malta.
https://malta.italiani.it/intervista-a-stefano-de-stalis-fondatore-di-fogolar-furlan-malta/
8 DICEMBRE: INAUGURAZIONE
DEL FOGOLÂR FURLAN DI MALTA

A La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018,
un nuovo punto di riferimento per i friulani all’estero

L’inaugurazione ufficiale del Fogolâr Furlan di Malta si terrà sabato 8 dicembre nella prestigiosa sala “Vassalli” del Mediterranean Conference Centre della capitale di Malta, La Valletta. L’evento “Friuli meets Malta” rientra nella programmazione annuale finanziata all’Ente Friuli nel Mondo dalla Regione FVG - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Il sodalizio, entrato ufficialmente a far parte della rete dell’Ente Friuli nel Mondo, è stato costituito il 30 ottobre 2017 quando sull’isola di Malta alcuni friulani si sono riuniti per dar vita a un nuovo punto di riferimento per i corregionali che vivono sull’isola
I membri del sodalizio sono oltre una ventina e, grazie al Presidente Stefano De Stalis, la comunità sta coinvolgendo sempre più persone e simpatizzanti.
“Con i corregionali - spiega il presidente del Fogolâr Furlan di Malta - desideriamo arrivare all'obiettivo principale di promuovere la nostra cultura, arte e lingua friulana, non solo trasmettendola alle generazioni future, ma anche nel Paese che ci ospita, ricambiando questa ospitalità portando l'anno prossimo Malta in Friuli. Malta è un paese con interessi culturali ed economici molto importanti e questa sarà un'occasione non solo per farci conoscere in un'altra parte del mondo, ma anche per poter stringere collaborazioni che potranno sfociare in opportunità di scambio, amicizia e collaborazioni professionali. Questo evento ha lo scopo di sviluppare uno scambio culturale che troverà continuità l'anno prossimo in Friuli, dove porteremo la cultura maltese alla ricerca di un percorso comune di sviluppo che potrà sfociare nella crescita in settori diversi ma complementari dell’economia dei due Paesi”.
All’inaugurazione, dopo l’introduzione del Presidente De Stalis, seguiranno gli interventi del rappresentante del Governo di Malta Silvio Parnis (Parliamentary Secretary of Local Government and Communities), dell'Ambasciatore d’Italia Mario Sommartino, del Presidente di Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci, che parlerà delle potenzialità economiche e culturali tra il FVG a Malta e del Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin che ha sottolineato l’importanza dei nuovi Fogolârs che si vanno costituendo in Paesi emergenti , nei quali i corregionali rivestono ruoli e hanno avviato attività che possono rappresentare uno straordinario veicolo di rappresentanza della nostra Regione non soltanto sul piano culturale ma anche su quello dello scambio commerciale .
Nell’importante vetrina di Valletta, dichiarata Capitale Europea della Cultura 2018, la delegazione regionale coglierà l’opportunità di dare visibilità internazionale ad alcune delle sue peculiarità.
Sono in programma la proiezione di un video multimediale sul Friuli Venezia Giulia girato dai fotografi Sonia Fattori e Pier Paolo Mazzon e la presentazione della mostra fotografica dell'artista Ulderica Da Pozzo dedicata ai paesaggi delle colline e delle montagne friulane. A seguire il Duca Loris II - Loris Basso, presidente del Ducato dei Vini Friulani, illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il Conte della Contea del Ducato dei Vini Friulani a Malta. Al termine il direttore di Telefriuli Alessandra Salvatori presenterà la versione in lingua inglese del libro Le nostre radici a tavola - La cultura del cibo legame con la terra d’origine. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena (Our roots at table - Food culture a bond with the land of origin. Friulian, Julian and Slovenian products and cuisine) edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Coronerà l’inaugurazione una degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia nostrana in collaborazione con importanti aziende friulane del settore.

 

8 DICEMBRE: INAUGURAZIONE
DEL FOGOLÂR FURLAN DI MALTA

A La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018,
un nuovo punto di riferimento per i friulani all’estero

L’inaugurazione ufficiale del Fogolâr Furlan di Malta si terrà sabato 8 dicembre nella prestigiosa sala “Vassalli” del Mediterranean Conference Centre della capitale di Malta, La Valletta. L’evento “Friuli meets Malta” rientra nella programmazione annuale finanziata all’Ente Friuli nel Mondo dalla Regione FVG - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Il sodalizio, entrato ufficialmente a far parte della rete dell’Ente Friuli nel Mondo, è stato costituito il 30 ottobre 2017 quando sull’isola di Malta alcuni friulani si sono riuniti per dar vita a un nuovo punto di riferimento per i corregionali che vivono sull’isola
I membri del sodalizio sono oltre una ventina e, grazie al Presidente Stefano De Stalis, la comunità sta coinvolgendo sempre più persone e simpatizzanti.
“Con i corregionali - spiega il presidente del Fogolâr Furlan di Malta - desideriamo arrivare all'obiettivo principale di promuovere la nostra cultura, arte e lingua friulana, non solo trasmettendola alle generazioni future, ma anche nel Paese che ci ospita, ricambiando questa ospitalità portando l'anno prossimo Malta in Friuli. Malta è un paese con interessi culturali ed economici molto importanti e questa sarà un'occasione non solo per farci conoscere in un'altra parte del mondo, ma anche per poter stringere collaborazioni che potranno sfociare in opportunità di scambio, amicizia e collaborazioni professionali. Questo evento ha lo scopo di sviluppare uno scambio culturale che troverà continuità l'anno prossimo in Friuli, dove porteremo la cultura maltese alla ricerca di un percorso comune di sviluppo che potrà sfociare nella crescita in settori diversi ma complementari dell’economia dei due Paesi”.
All’inaugurazione, dopo l’introduzione del Presidente De Stalis, seguiranno gli interventi del rappresentante del Governo di Malta Silvio Parnis (Parliamentary Secretary of Local Government and Communities), dell'Ambasciatore d’Italia Mario Sommartino, del Presidente di Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci, che parlerà delle potenzialità economiche e culturali tra il FVG a Malta e del Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin che ha sottolineato l’importanza dei nuovi Fogolârs che si vanno costituendo in Paesi emergenti , nei quali i corregionali rivestono ruoli e hanno avviato attività che possono rappresentare uno straordinario veicolo di rappresentanza della nostra Regione non soltanto sul piano culturale ma anche su quello dello scambio commerciale .
Nell’importante vetrina di Valletta, dichiarata Capitale Europea della Cultura 2018, la delegazione regionale coglierà l’opportunità di dare visibilità internazionale ad alcune delle sue peculiarità.
Sono in programma la proiezione di un video multimediale sul Friuli Venezia Giulia girato dai fotografi Sonia Fattori e Pier Paolo Mazzon e la presentazione della mostra fotografica dell'artista Ulderica Da Pozzo dedicata ai paesaggi delle colline e delle montagne friulane. A seguire il Duca Loris II - Loris Basso, presidente del Ducato dei Vini Friulani, illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il Conte della Contea del Ducato dei Vini Friulani a Malta. Al termine il direttore di Telefriuli Alessandra Salvatori presenterà la versione in lingua inglese del libro Le nostre radici a tavola - La cultura del cibo legame con la terra d’origine. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena (Our roots at table - Food culture a bond with the land of origin. Friulian, Julian and Slovenian products and cuisine) edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Coronerà l’inaugurazione una degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia nostrana in collaborazione con importanti aziende friulane del settore.

 

Immagine di gruppo di alcuni componenti del Fogolâr Furlan di Malta.
https://malta.italiani.it/intervista-a-stefano-de-stalis-fondatore-di-fogolar-furlan-malta/
8 DICEMBRE: INAUGURAZIONE
DEL FOGOLÂR FURLAN DI MALTA

A La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018,
un nuovo punto di riferimento per i friulani all’estero

L’inaugurazione ufficiale del Fogolâr Furlan di Malta si terrà sabato 8 dicembre nella prestigiosa sala “Vassalli” del Mediterranean Conference Centre della capitale di Malta, La Valletta. L’evento “Friuli meets Malta” rientra nella programmazione annuale finanziata all’Ente Friuli nel Mondo dalla Regione FVG - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Il sodalizio, entrato ufficialmente a far parte della rete dell’Ente Friuli nel Mondo, è stato costituito il 30 ottobre 2017 quando sull’isola di Malta alcuni friulani si sono riuniti per dar vita a un nuovo punto di riferimento per i corregionali che vivono sull’isola
I membri del sodalizio sono oltre una ventina e, grazie al Presidente Stefano De Stalis, la comunità sta coinvolgendo sempre più persone e simpatizzanti.
“Con i corregionali - spiega il presidente del Fogolâr Furlan di Malta - desideriamo arrivare all'obiettivo principale di promuovere la nostra cultura, arte e lingua friulana, non solo trasmettendola alle generazioni future, ma anche nel Paese che ci ospita, ricambiando questa ospitalità portando l'anno prossimo Malta in Friuli. Malta è un paese con interessi culturali ed economici molto importanti e questa sarà un'occasione non solo per farci conoscere in un'altra parte del mondo, ma anche per poter stringere collaborazioni che potranno sfociare in opportunità di scambio, amicizia e collaborazioni professionali. Questo evento ha lo scopo di sviluppare uno scambio culturale che troverà continuità l'anno prossimo in Friuli, dove porteremo la cultura maltese alla ricerca di un percorso comune di sviluppo che potrà sfociare nella crescita in settori diversi ma complementari dell’economia dei due Paesi”.
All’inaugurazione, dopo l’introduzione del Presidente De Stalis, seguiranno gli interventi del rappresentante del Governo di Malta Silvio Parnis (Parliamentary Secretary of Local Government and Communities), dell'Ambasciatore d’Italia Mario Sommartino, del Presidente di Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci, che parlerà delle potenzialità economiche e culturali tra il FVG a Malta e del Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin che ha sottolineato l’importanza dei nuovi Fogolârs che si vanno costituendo in Paesi emergenti , nei quali i corregionali rivestono ruoli e hanno avviato attività che possono rappresentare uno straordinario veicolo di rappresentanza della nostra Regione non soltanto sul piano culturale ma anche su quello dello scambio commerciale .
Nell’importante vetrina di Valletta, dichiarata Capitale Europea della Cultura 2018, la delegazione regionale coglierà l’opportunità di dare visibilità internazionale ad alcune delle sue peculiarità.
Sono in programma la proiezione di un video multimediale sul Friuli Venezia Giulia girato dai fotografi Sonia Fattori e Pier Paolo Mazzon e la presentazione della mostra fotografica dell'artista Ulderica Da Pozzo dedicata ai paesaggi delle colline e delle montagne friulane. A seguire il Duca Loris II - Loris Basso, presidente del Ducato dei Vini Friulani, illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il Conte della Contea del Ducato dei Vini Friulani a Malta. Al termine il direttore di Telefriuli Alessandra Salvatori presenterà la versione in lingua inglese del libro Le nostre radici a tavola - La cultura del cibo legame con la terra d’origine. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena (Our roots at table - Food culture a bond with the land of origin. Friulian, Julian and Slovenian products and cuisine) edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Coronerà l’inaugurazione una degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia nostrana in collaborazione con importanti aziende friulane del settore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

8 DICEMBRE: INAUGURAZIONE
DEL FOGOLÂR FURLAN DI MALTA

A La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018,
un nuovo punto di riferimento per i friulani all’estero

L’inaugurazione ufficiale del Fogolâr Furlan di Malta si terrà sabato 8 dicembre nella prestigiosa sala “Vassalli” del Mediterranean Conference Centre della capitale di Malta, La Valletta. L’evento “Friuli meets Malta” rientra nella programmazione annuale finanziata all’Ente Friuli nel Mondo dalla Regione FVG - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Il sodalizio, entrato ufficialmente a far parte della rete dell’Ente Friuli nel Mondo, è stato costituito il 30 ottobre 2017 quando sull’isola di Malta alcuni friulani si sono riuniti per dar vita a un nuovo punto di riferimento per i corregionali che vivono sull’isola
I membri del sodalizio sono oltre una ventina e, grazie al Presidente Stefano De Stalis, la comunità sta coinvolgendo sempre più persone e simpatizzanti.
“Con i corregionali - spiega il presidente del Fogolâr Furlan di Malta - desideriamo arrivare all'obiettivo principale di promuovere la nostra cultura, arte e lingua friulana, non solo trasmettendola alle generazioni future, ma anche nel Paese che ci ospita, ricambiando questa ospitalità portando l'anno prossimo Malta in Friuli. Malta è un paese con interessi culturali ed economici molto importanti e questa sarà un'occasione non solo per farci conoscere in un'altra parte del mondo, ma anche per poter stringere collaborazioni che potranno sfociare in opportunità di scambio, amicizia e collaborazioni professionali. Questo evento ha lo scopo di sviluppare uno scambio culturale che troverà continuità l'anno prossimo in Friuli, dove porteremo la cultura maltese alla ricerca di un percorso comune di sviluppo che potrà sfociare nella crescita in settori diversi ma complementari dell’economia dei due Paesi”.
All’inaugurazione, dopo l’introduzione del Presidente De Stalis, seguiranno gli interventi del rappresentante del Governo di Malta Silvio Parnis (Parliamentary Secretary of Local Government and Communities), dell'Ambasciatore d’Italia Mario Sommartino, del Presidente di Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci, che parlerà delle potenzialità economiche e culturali tra il FVG a Malta e del Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin che ha sottolineato l’importanza dei nuovi Fogolârs che si vanno costituendo in Paesi emergenti , nei quali i corregionali rivestono ruoli e hanno avviato attività che possono rappresentare uno straordinario veicolo di rappresentanza della nostra Regione non soltanto sul piano culturale ma anche su quello dello scambio commerciale .
Nell’importante vetrina di Valletta, dichiarata Capitale Europea della Cultura 2018, la delegazione regionale coglierà l’opportunità di dare visibilità internazionale ad alcune delle sue peculiarità.
Sono in programma la proiezione di un video multimediale sul Friuli Venezia Giulia girato dai fotografi Sonia Fattori e Pier Paolo Mazzon e la presentazione della mostra fotografica dell'artista Ulderica Da Pozzo dedicata ai paesaggi delle colline e delle montagne friulane. A seguire il Duca Loris II - Loris Basso, presidente del Ducato dei Vini Friulani, illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il Conte della Contea del Ducato dei Vini Friulani a Malta. Al termine il direttore di Telefriuli Alessandra Salvatori presenterà la versione in lingua inglese del libro Le nostre radici a tavola - La cultura del cibo legame con la terra d’origine. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena (Our roots at table - Food culture a bond with the land of origin. Friulian, Julian and Slovenian products and cuisine) edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Coronerà l’inaugurazione una degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia nostrana in collaborazione con importanti aziende friulane del settore.

 

Immagine di gruppo di alcuni componenti del Fogolâr Furlan di Malta.
https://malta.italiani.it/intervista-a-stefano-de-stalis-fondatore-di-fogolar-furlan-malta/
8 DICEMBRE: INAUGURAZIONE
DEL FOGOLÂR FURLAN DI MALTA

A La Valletta, Capitale Europea della Cultura 2018,
un nuovo punto di riferimento per i friulani all’estero

L’inaugurazione ufficiale del Fogolâr Furlan di Malta si terrà sabato 8 dicembre nella prestigiosa sala “Vassalli” del Mediterranean Conference Centre della capitale di Malta, La Valletta. L’evento “Friuli meets Malta” rientra nella programmazione annuale finanziata all’Ente Friuli nel Mondo dalla Regione FVG - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Il sodalizio, entrato ufficialmente a far parte della rete dell’Ente Friuli nel Mondo, è stato costituito il 30 ottobre 2017 quando sull’isola di Malta alcuni friulani si sono riuniti per dar vita a un nuovo punto di riferimento per i corregionali che vivono sull’isola
I membri del sodalizio sono oltre una ventina e, grazie al Presidente Stefano De Stalis, la comunità sta coinvolgendo sempre più persone e simpatizzanti.
“Con i corregionali - spiega il presidente del Fogolâr Furlan di Malta - desideriamo arrivare all'obiettivo principale di promuovere la nostra cultura, arte e lingua friulana, non solo trasmettendola alle generazioni future, ma anche nel Paese che ci ospita, ricambiando questa ospitalità portando l'anno prossimo Malta in Friuli. Malta è un paese con interessi culturali ed economici molto importanti e questa sarà un'occasione non solo per farci conoscere in un'altra parte del mondo, ma anche per poter stringere collaborazioni che potranno sfociare in opportunità di scambio, amicizia e collaborazioni professionali. Questo evento ha lo scopo di sviluppare uno scambio culturale che troverà continuità l'anno prossimo in Friuli, dove porteremo la cultura maltese alla ricerca di un percorso comune di sviluppo che potrà sfociare nella crescita in settori diversi ma complementari dell’economia dei due Paesi”.
All’inaugurazione, dopo l’introduzione del Presidente De Stalis, seguiranno gli interventi del rappresentante del Governo di Malta Silvio Parnis (Parliamentary Secretary of Local Government and Communities), dell'Ambasciatore d’Italia Mario Sommartino, del Presidente di Ente Friuli nel Mondo Adriano Luci, che parlerà delle potenzialità economiche e culturali tra il FVG a Malta e del Presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Piero Mauro Zanin che ha sottolineato l’importanza dei nuovi Fogolârs che si vanno costituendo in Paesi emergenti , nei quali i corregionali rivestono ruoli e hanno avviato attività che possono rappresentare uno straordinario veicolo di rappresentanza della nostra Regione non soltanto sul piano culturale ma anche su quello dello scambio commerciale .
Nell’importante vetrina di Valletta, dichiarata Capitale Europea della Cultura 2018, la delegazione regionale coglierà l’opportunità di dare visibilità internazionale ad alcune delle sue peculiarità.
Sono in programma la proiezione di un video multimediale sul Friuli Venezia Giulia girato dai fotografi Sonia Fattori e Pier Paolo Mazzon e la presentazione della mostra fotografica dell'artista Ulderica Da Pozzo dedicata ai paesaggi delle colline e delle montagne friulane. A seguire il Duca Loris II - Loris Basso, presidente del Ducato dei Vini Friulani, illustrerà la produzione enogastronomica d’eccellenza della Regione FVG e nominerà il Conte della Contea del Ducato dei Vini Friulani a Malta. Al termine il direttore di Telefriuli Alessandra Salvatori presenterà la versione in lingua inglese del libro Le nostre radici a tavola - La cultura del cibo legame con la terra d’origine. I prodotti e la cucina friulana, giuliana e slovena (Our roots at table - Food culture a bond with the land of origin. Friulian, Julian and Slovenian products and cuisine) edito dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Servizio volontariato, lingue minoritarie e corregionali all’estero.
Coronerà l’inaugurazione una degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia nostrana in collaborazione con importanti aziende friulane del settore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni