cibo, vino e quantobasta per essere felici

Flash News!

Freesko il barman robot

IMAGE

A Sigep 2019 a Rimini anche il Barman Robot che serve freschi smoothies, ma che in futuro potrebbe anche preparare cocktail e servire altri generi di...

Read More...

Successi ad Amsterdam per Vigna Belvedere

IMAGE

Al Bellavita Expo di Amsterdam, evento leader per il B2B, Vigna Belvedere specializzata nella produzion di Prosecco DOC Brut ed Extra Dry....

Read More...

Oro per Perlage Pinot grigio delle Venezie

IMAGE

Seconda medaglia d’oro per il Pinot Grigio delle Venezie DOC 2017 Perlage a pochi mesi dalla premiazione al The Global Pinot Grigio Masters, il...

Read More...

Misstake rapper venzonese

IMAGE

Alessandra Tondo, nata nel 1992 a Venzone, è di certo più nota come Misstake. Ma l'11 gennaio 2019 ci sarà la possibilità di conoscerla più da...

Read More...

Concerto dell'Epifania a Lignano

IMAGE

DOMENICA 6 GENNAIO 2019 alle 16 nel Duomo di LIGNANO SABBIADORO è in programma il CONCERTO DELL’EPIFANIA 2019 DOLCE SENTIRE: musica...

Read More...

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Concerto a San Daniele

Si intitola In The Magic Of Christmas il concerto speciale che  gli Amici del pianoforte di San Daniele del Friuli in collaborazione con La Parrocchia di S. Michele Arcangelo propongono il 4 gennaio 2019 a  San Daniele del Friuli, nella chiesa di Madonna di Strada. Alle 20.45 con la partecipazione del coro "Egidio di Fant". Ingresso gratuito

 

 

Concerto dell'Epifania a Lignano

DOMENICA 6 GENNAIO 2019 alle 16 nel Duomo di LIGNANO SABBIADORO è in programma il CONCERTO DELL’EPIFANIA 2019 DOLCE SENTIRE: musica spirituale e colonne sonore nei grandi film di Hollywood. Esibizione dell'ORCHESTRA DA CAMERA DEL FRIULI VENEZIA GIULIA, direttore ROMOLO GESSI. Ingresso è gratuito con offerta libera.

Presepi Pro Loco FVG

PRESEPI CON LE PRO LOCO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA. Avvio positivo all'esedra di Levante di Villa Manin di Passariano: fino a Natale già 11 mila visitatori. Pezzarini: “Grande apprezzamento per le opere esposte”. La mostra proseguirà fino al 6 gennaio 2019 ed è a ingresso libero. Orari: dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18. Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18 con orario continuato. Solamente il 31 dicembre (dalle ore 10 alle 16) e il 1° gennaio (dalle ore 14 alle 18) sarà aperta con orario ridotto. Si effettuano visite guidate in italiano e tedesco per gruppi dalle 15 alle 25 persone negli orari di apertura della mostra previa prenotazione telefonica (0432-900908).

Banda di Orzano Note di Natale

Appuntamento con il tradizionale concerto di Natale a ingresso gratuito mercoledì 26 dicembre 2018 alle 18 nell’auditorium comunale De Cesare di Remanzacco. Anna Landriscina presenterà l'evento intitolato "Note di Natale", nel quale la Nuova Banda di Orzano, diretta dal maestro Nevio Lestuzzi, proporrà alcune tra le più celebri arie natalizie. La mattina del 1 gennaio 2019 al termine della Messa mattutina la banda accoglierà tutti in piazza a Orzano per i consueti auguri di buon anno al paese. Una tradizione che viene onorata da 70 anni. La Nuova Banda di Orzano, fondata il 15 agosto 1948 nell'allora sede dell'Enal, si presentò per la prima volta alla popolazione orzanese proprio il 1° gennaio 1949, sotto la guida del maestro Giacomo Pontoni, con il concerto itinerante lungo le vie del paese.

 

Soffumbergo invito per la Notte di Natale

VALLE DI SOFFUMBERGO: La Pro Loco più piccola d'Italia vi invita il 24 dicembre per Messa in musica, vin brulè, cioccolata e dolci a base di castagne per tutti. Appuntamento alle 22 per la Messa di Natale animata dal Gruppo Sax di Sedegliano diretto dal maestro Angelo Di Giorgio. Al termine della funzione, il sodalizio offrirà il ristoro, mentre si potrà ammirare il panorama dallo straordinario punto paesaggistico-panoramico. 

 

FISARMONICHE IN OSTERIA

A Palazzolo dello Stella si rinnova l'appuntamento con FISARMONICHE IN OSTERIA. Sabato 15 dicembre 2018 dalle18.00 nei locali aderenti all'iniziativa si potrà effettuare una degustazione di un piatto della tradizione accompagnato dalle note della fisarmonica, in ogni locale ci sarà un fisarmonicista diverso! Il piatto in degustazione è gratuito, pagherete solo le bevande che sceglierete. C'è anche il servizio di bus navetta gratuito, che ogni 30 minuti farà il giro di tutti i locali, partendo dal parcheggio posto lungo la SS14. Non mancheranno i tamburi itineranti del gruppo storico LA DESENE.

La manifestazione, giunta alla 28ma edizione, è organizzata dall'Assessorato alla cultura in collaborazione con la ProLoco ProPalazzolo, ed è un appuntamento molto atteso dai palazzolesi ma anche dai residenti dei comuni limitrofi, all'insegna dell'enogastronomia e delle note di uno strumento particolarmente legato alla nostra tradizione.

Per info Biblioteca Comunale Piazza della Pieve,1 0431/588421 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Fisarmonica e luoghi sacri

Fadiesis Accordion festival. Mercoledì 5 dicembre 2018. Alle 20.45. Nel Duomo Concattedrale di San Marco a Pordenone. Esecuzione per due fisarmoniche, soli e coro del Requiem di Mozart. “Per chi, come noi – sottolinea il direttore artistico Gianni Fassetta - nutre il ricordo  di una fisarmonica suonata sotto i tigli durante le sagre, quando questo strumento non poteva ancora varcare le soglie dei conservatori, questo “riscatto” ha il triplice valore della consacrazione, della rinascita, di una “rivoluzione” che finalmente fa superare i confini tra sacro e profano, tra musica colta e musica popolare”. Per sottolineare questo traguardo è stata scelta una trascrizione ad hoc della Messa, per due fisarmoniche, soli e coro, nella data significativa dell''anniversario della morte del musicista salisburghese.

 

Paesaggio FVG nel documentario

Al Visionario di Udine tre appuntamenti – giovedì 15 e 29 novembre e 13 dicembre 2018 alle ore 20.30 - alla scoperta del nostro territorio: Carlo Gaberscek, giornalista e studioso di cinema, accompagnerà nella visione di questi straordinari documenti audiovisivi raccolti, restaurati e digitalizzati dalla Cineteca del Friuli. Tutte e tre le serate saranno a ingresso libero. Il paesaggio del Friuli Venezia Giulia nel documentario cinematografico - questo il titolo del progetto - si concentrerà su materiali visivi girati in pellicola a Udine, in Friuli e a Trieste tra il ‘49 e il ‘69: opere di cui apprezzeremo il valore storico-documentario, in quanto realizzati in epoca relativamente “antica”. La prima serata vedrà in particolare proiettati documentari del cineasta udinese Antonio Seguini de Santi e del regista Giorgio Trentin, recentemente scomparso. Il lavoro di Antonio Seguini sarà ricordato con Carnia mistica (1956), Ritorno (1958), Forum Iulii (1962), Lignano (1963), ai quali il cineasta udinese ha lavorato come direttore della fotografia o come regista e che appartenevano al glorioso Cineclub Udine fondato nel 1953, attorno a cui si erano raccolti i più attivi filmmaker friulani. Di Trentin saranno proiettati quattro documentari girati in regione fra la metà degli anni '50 e la fine degli anni '60: Claut (1965), Dongje il fogolar (1962), Le bande di Orzano (1963) e Architettura rustica in Carnia (1969). Evento organizzato dalla Mediateca Mario Quargnolo in collaborazione con La Cineteca del Friuli. Maggiori informazioni QUI consultare il sito , la pagina facebook.com/VisionarioUdine o contattare il numero 0432/227798.

 

 

Carillon vivente al Palmanova outlet

Al Palmanova Outlet s’inaugurano le iniziative natalizie. Sabato 17 novembre, dalle 16, accensione delle luminarie. Assolutamente imperdibile Carillon Vivente di sabato 17 novembre 2018. Un pianoforte meccanico, munito di ruote e motore, segue le note musicali, guidato da un settecentesco pianista mentre un’eterea ballerina balla sulle punte in tutù. Tutto come fosse un vero carillon d’altri tempi. Un’idea che ha visto i protagonisti sulle copertine dei giornali di tutto il mondo e che rappresenta la poesia e la genialità degli artisti italiani all’estero. Ospite del Village anche About Mabò Band, una delle band itineranti più  affermate in Europa. Il Carillon vivente e la Mabò Band si esibiranno per tutto il pomeriggio, dalle 16 alle 19 (Carillon alle 16, alle 17 e alle 18 e Mabò Band alle 16.30, alle 17.30 e alle 18.30), lungo le vie del Village. Inaugurazione, sempre sabato 17 novembre, della “Giostra con i cavalli” (al Village dal 17/11 al 6/01), gratuita per tutti i bambini. 

 

Convegno a Duino con Carlin Petrini

Associazione Viticoltori del Carso - Društvo Vinogradnikov s Krasa‎ organizza insieme a Slow Food FVG per lunedì 5 novembre 2018 dalle 16 al castello di Duino un convegno -moderato da Stefano Cosma- con  Carlo Petrini. Titolo “Gli eccessi del sistema agroalimentare: come rimettere in primo piano il contadino, custode di tradizioni, ambiente e territorio. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Al termine l’Associazione Viticoltori del Carso proporrà un brindisi con i Vini e i prodotti del Carso.

Porte aperte al caffè

Domenica 21 ottobre 2018 a Trieste dalle 10 alle 13: Excelsior Industria Caffè Torrefatto, Guatemala Torrefazione Caffè, Primo Aroma Caffè vi aspettano per svelarvi i segreti della tostatura e del caffè di qualità 
Lunedì 22 ottobre 2018 dalle 11 alle 13 è aperto Amigos Caffè. Una giornata in cui i torrefattori illustreranno al pubblico come durante la tostatura si formino circa 800 diverse sostanze che conferiscono gusto e aroma al caffè e quanto sia dunque fondamentale gestire correttamente temperature e tempi. Se il calore fosse troppo elevato o la durata del processo troppo lungo, infatti, non si verrebbe a creare il corretto equilibrio di note che conferisce vita al gusto della bevanda. L'appuntamento è rivolto a tutte le età. La partecipazione è gratuita. 

 

Festa della castagne e del miele di castagno

Forse sarà la prima volta che andremo a raccogliere castagne con la maglietta a maniche corte, eppure è così, complice il tempo di questo 2018. Nel fine settimana del 20 e 21 ottobre a Valle di Soffumbergo si festeggia la castagna (podcirku nel dialetto sloveno locale) frutto principe d'autunno, e insieme a lei anche il miele di castagno. Il programma, tra escursioni, musica, divertimento, sport e tante specialità da gustare, è curato dalla Pro Loco che è anche la più piccola Pro Loco  ld’Italia. Nelle giornate precedenti la festa sono state servite 5mila porzioni di castagne. Sabato 20 ottobre di pomeriggio dalle 14.30 raccolta gratuita di castagne nel bosco per tutti.Domenica 21 sempre nel pomeriggio invece è prevista una camminata guidata gratuita della durata di circa 2 ore in varie zone del Soffumbergo. Castagne protagoniste anche nel menù dei festeggiamenti. Oltre alle caldarroste e al miele di castagno, ci sono dolci alle castagne, gelato alle castagne oltre a specialità come carne alla griglia, frico alle castagne e altre bontà. Enoteca con vini locali e intrattenimento musicale folk.

RACCOLTA DI CASTAGNE - Partenza dalla piazza di Valle in direzione dei boschi della Julia Marmi. All’ingresso del bosco ci sono ampi parcheggi e da qui i partecipanti verranno accompagnati. Si consigliano calzature adatte, guanti, cestini o zainetti per la raccolta.

UNA VALLE DI NATURA - Domenica pomeriggio camminata guidata gratuita della durata di circa 2 ore in varie zone del Soffumbergo. Partenza alle 14 dalla piazza di Valle, dal San Lorenzo a Borgo Pedrosa. Tutte le camminate sono realizzate in collaborazione con Pro Loco Campeglio, Julia Marmi, Cai Faedis ed Ermenegildo Roiatti.

MARCIA TRA I CASTAGNETI - Domenica 21 ottobre Apertura dei chioschi alle 8.30 e alle 9 partenza della Marcia fra i castagneti di Valle - XXVI Memorial Giorgio Grison con l’Asd Polisportiva Dlf Udine. Alle 11.30 degustazione guidata del Refosco di Faedis con l’Associazione volontaria fra i Viticoltori del Refosco di Faedis. 

TRIESTE intreccio di venti genti cultura e storia

Mercoledì 17 ottobre 2018 alle 17.30 nella Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich a Trieste, sarà presentato il filmato, realizzato dall'Area Cultura del Comune, di Giulio C. Ladini con Fulvio E. Bullo, Fabio Papalettera, Michele Pupo nell'ambito di Teatri di guerra, Teatri di pace. Figure e memorie. Trieste 1918/1919. Una reinterpretazione in chiave contemporanea delle immagini storiche selezionate dalla responsabile della Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte, Claudia Colecchia. Dalle vertiginose ed entusiasmanti riprese con drone sul Castello di San Giusto, si passa ad alcune rapide suggestioni della città durante gli anni precedenti lo scoppio della Prima guerra mondiale. Il racconto prosegue con le devastazioni del Caffè San Marco e de Il Piccolo successive all'entrata in guerra dell'Italia per arrivare alle foto che documentano l’arrivo delle navi italiane. Immagini impreziosite da alcuni passi del romanzo Ritorneranno di Gianni Stuparich che narra magistralmente le emozioni di quei convulsi giorni. Nel dopoguerra, la città muta la sua fisionomia: nascono nuovi luoghi, altri si rinnovano cambiando la denominazione. Attore e spettatore al contempo, il mare del Golfo di Trieste, ci ricorda con le parole di Silvio Benco che Trieste è stata tante cose diverse per tante generazioni. All'incontro il filmaker e i suoi collaboratori insieme alla responsabile della Fototeca racconteranno i retroscena, il montaggio, le scelte e la storia del connubio tra la Trieste di ieri e quella di oggi. 

Show cooking di Scarello a Sapori del nostro territorio

Continuano anche oggi 12 ottobre 2018 gli appuntamenti con i cooking show gratuiti che Despar Sapori del nostro Territorio propone al villaggio Barcolana a Trieste con lo chef Igor Peresson. Attesissimo anche l'appuntamento di sabato 13 ottobre alle 17.30, che vedrà protagonista Emanuele Scarello, titolare del ristorante ‘Agli Amici’ due stelle Michelin. Lo chef pluripremiato preparerà alcune specialità utilizzando esclusivamente prodotti locali nello spazio Despar Nordesta all'interno del Villaggio Barcolana, che il marchio con l'abete dedica all'esplorazione dei ‘Sapori del Nostro Territorio’. Conduce Giuseppe Cordioli. Info e prenotazioni: www despar.it e pag FB Despar nordest

Vi siete prenotati ai laboratori gratuiti Sapori del Territorio?

Vi siete prenotati ai laboratori gratuiti Despar Sui Sapori del territorio? I posti sono limitati!  A partire da giovedì 11 ottobre, in piazza Barcolana di fronte all'hotel Savoy a Trieste, ogni pomeriggio si svolgeranno  i laboratori di Sapori del nostro territorio. Despar in questo modo intende far conoscere i produttori locali, veri e propri “artigiani del cibo” che ogni giorno, con impegno e passione, si dedicano alla produzione di specialità enogastronomiche eccezionali. Con il progetto Sapori del Nostro Territorio si intende valorizzare questi tesori tipici che poi si trovano nei punti vendita Despar, Eurospar e Interspar. A trasformare questi prodotti ci sarà lo chef italo-sloveno Igor Peresson assieme a Matiaz Šinigoj, con una sorpresa stellata per il laboratorio di sabato dalle 17.30. La partecièpazione è gratuita ma è indispensabile la prenotazione sul sito https://www.despar.it/it/barcolana50

Questo il calendario e gli orari

GIOVEDÌ 11 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

VENERDÌ 12 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

SABATO 13 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

IN CARNIA GIORNATE FAI D’AUTUNNO

Chiesetta di San MartinoChiesetta di San Martino

Saranno giovani studenti dei Licei Classico e Linguistico dell’Isis “Paschini-Linussio” di Tolmezzo gli "apprendisti ciceroni"  che guideranno gli appassionati alla scoperta di autentici tesori d'arte in Carnia. Sabato 13 ottobre 2018 la sede tolmezzina del FAI, con il Patrocinio dei Comuni di Ovaro, Comeglians e Prato Carnico, apre le porte di alcuni tra i più straordinari beni storico- artistici e culturali del Comune di Ovaro. Si potranno visitare l'area archeologica e la chiesetta medievale di San Martino; la Pieve di Gorto, dedicata a Santa Maria, settecentesca chiesa madre del Canal di Gorto, che domina la vallata dal colle tra Cella e Agrons e conserva ancora consistenti tracce delle precedenti epoche architettoniche, come gli antichi affreschi risalenti al XIII secolo; il vicinissimo Museo della Pieve, allestito presso l’ex latteria di Cella-Agrons nella frazione di Cella, dove sono conservate interessanti testimonianze dell’arte sacra della Val Degano, tra le quali bronzi, argenterie, tessuti carnici, paramenti, statue lignee e arredi.

Palazzo Micoli-ToscanoPalazzo Micoli-ToscanoInoltre, saranno eccezionalmente aperte al pubblico due storiche residenze private, grazie alla generosa disponibilità degli attuali proprietari: l’affascinante ottocentesco Palazzo Micoli-Toscano in località Mione, noto anche come “Casa delle cento finestre”; Casa Gressani in località Luint, sede della Domus Carnica, esempio di tradizionale architettura abitativa, già appartenuta ai signori Lupieri, illustre famiglia di medici, intellettuali e patrioti.
Attenzione particolare  sarà rivolta alle famiglie, grazie all’impegno profuso dagli studenti del Liceo delle Scienze Umane dell’Isis “Paschini-Linussio” di Tolmezzo, che allieteranno i piccoli visitatori con letture animate e divertenti laboratori creativi nei locali del Museo della Pieve a Cella, per sensibilizzare i bambini al rispetto per l’ambiente e trasmettere loro la passione per il territorio montano e le tradizioni carniche.
Tutti i siti saranno aperti, con ingresso libero e gratuito, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00. I giovani liceali saranno disponibili anche per visite guidate in lingua inglese e tedesca presso il Palazzo Micoli-Toscano ed in lingua tedesca al Museo della Pieve di Gorto.
Infine, per gli amanti del trekking e delle passeggiate in montagna, segnaliamo la possibilità di raggiungere il Palazzo Micoli-Toscano, percorrendo un sentiero lastricato che, partendo ai piedi della Pieve di Gorto, in circa venti-trenta minuti, consente di raggiungere la chiesa di Mione, a pochi metri dalla residenza. «Vi aspettiamo numerosi – dichiarano gli “Apprendisti Ciceroni” – per passare una bellissima giornata nella splendida cornice autunnale della Val Degano».

E. F.

Con Sapori del nostro territorio Despar sbarca alla Barcolana 50

Foto PetrussiFoto Petrussi

Per la 50° edizione della Barcolana Despar Nord Est ha voluto essere presente in maniera significativa. Già da sabato 6 ottobre sponsorizzando il concerto di Bob Sinclair: il ricavato delle offerte dei partecipanti (minimo 3 euro) sarà interamente devoluto all’ospedale infantile Burlo Garofolo, così come era stato fatto per il concerto di Gabbani (vincitore del Festival di Sanremo 2017). Da lunedì 8 ottobre nell’area Despar in piazza Barcolana (di fronte all’hotel Savoia) cominceranno le proiezioni di "Custodi del Territorio". Si tratta del progetto con cui si vuole generare valore, informare, dando voce e visibilità ad aspetti del territorio spesso sconosciuti ed emozionare, raccontando una storia, fatta di luoghi e persone che dialogano con lo spettatore a un livello profondo. In pratica trasmettere una nuova consapevolezza che possa generare comportamenti d’acquisto e di consumo alimentare più responsabili. Per assistere alle proiezioni gratuite dei suggestivi filmati, alle quali saranno presenti i protagonisti e gli autori, è necessaria la prenotazione

Questo il calendario e gli orari:

LUNEDÌ 8 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

MARTEDÌ 9 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

MERCOLEDÌ 10 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

A partire da giovedì 11 ottobre, ogni pomeriggio si svolgeranno  i laboratori di Sapori del nostro territorio. Despar in questo modo intende far conoscere i produttori locali, veri e propri “artigiani del cibo” che ogni giorno, con impegno e passione, si dedicano alla produzione di specialità enogastronomiche eccezionali. Con il progetto Sapori del Nostro Territorio si intende valorizzare questi tesori tipici che poi si trovano nei punti vendita Despar, Eurospar e Interspar. A trasformare questi prodotti ci sarà lo chef italo-sloveno Igor Peresson assieme a Matiaz Šinigoj, con una sorpresa stellata per il laboratorio di sabato dalle 17.30. Anche in questo caso la partecièpazione è gratuita ma è indispensabile la prenotazione sul sito https://www.despar.it/it/barcolana50

Questo il calendario e gli orari

GIOVEDÌ 11 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

VENERDÌ 12 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

SABATO 13 OTTOBRE
dalle 15:30 alle 17:00
dalle 17:30 alle 19:00

ARTE DEL BEVERAGE IN SEI MASTERCLASS E UN BANCO D’ASSAGGIO

L’ARTE DEL BEVERAGE IN SEI MASTERCLASS E UN BANCO D’ASSAGGIO. INGRESSO LIBERO E GRATUITO, PREVIA REGISTRAZIONE. ASPI - ASSOCIAZIONE DELLA SOMMELLERIE PROFESSIONALE ITALIANA INCORONA IL MIGLIOR SOMMELIER D’ITALIA 2018 SABATO 6 E DOMENICA 7 OTTOBRE 2018 AL GRAND VISCONTI PALACE IN VIALE ISONZO 14 A MILANO.  Sei masterclass dedicate alla grande arte del beverage, un banco d’assaggio e una competizione solo per veri professionisti. È un programma ricco di appuntamenti quello che ASPI – Associazione della Sommellerie Professionale Italianaorganizza sabato 6 e domenica 7 ottobre, al Grand Visconti Palace di Milano:mentre 12 Sommelier professionisti si contenderanno il titolo di Miglior Sommelier d’Italia del 2018, si terranno sei imperdibili incontri dedicati al caffè, alla birra, alla mixology, allo champagne, all'acqua e al servizio, e si potranno degustare le produzioni delle oltre 30 aziende selezionate da ASPI.

Il sipario si alza sabato, alle 9.00, con “Nespresso Master Origin. Dove il terroir incontra la maestria”, un viaggio intorno al mondo in cinque monorigine (Indonesia, Ethiopia, Colombia, India, Nicaragua) in cui è il caffè a raccontare il territorio in cui è coltivato e lavorato e le peculiari tecniche di lavorazione che rendono il suo gusto unico.

A seguire, sabato alle 11.30, “La birra a tavola, con Fondazione Birra Moretti”, un approfondimento sulla birrache porterà alla scoperta dell’impatto che questa bevanda ha nei consumi fuori casa e all’interpretazione degli stili birrari per capire come si sia passati da una birra “universale” a una pluralità di birre e, in particolare, alle birre speciali. Il percorso consentirà, inoltre, di approfondire il mondo delle spezie e delle erbe aromatiche grazie al contributo di Micaela Martina.

Il pomeriggio prosegue, alle 14.30, con “Bitter & Amari. Mixology con Campari”, alla scoperta di una nuova strada per usare al meglio gli amari in miscelazione, non solo come aromatizzanti secondari ma come protagonisti di nuovi cocktail. 

Sempre sabato, alle 17, “Champagne et Macaron con Champagne J.H. Quenardel” in cui si degusterà Champagne J.H. Quenardel con i macarons salati del maestro Cerdini: le migliori cuvèe saranno presentate dal presidente ASPI Giuseppe Vaccarini e da Alexandre Quenardel.

Domenica 7 ottobre, dalle 10 alle 15, oltre 30 aziende selezionate proporranno le loro migliori produzioni a professionisti e appassionati nel banco d’assaggio “Con il naso all’ingiù”.

Sempre domenica, alle 10, appuntamento con “La ricerca dell’armonia dei gusti”: protagoniste Acqua Panna e S.Pellegrino, le acque della gastronomia in Italia e nel mondo che inviteranno a vivere un’esperienza sensoriale tra vino, acqua e cibo. E non solo.E’ prevista, infatti, una sorpresa dai sapori mediterranei ideata dallo chef della Locanda Del Notaio (1 stella Michelin) Edoardo Fumagalli, S.Pellegrino Young Chef Italia 2017 che coinvolgerà le bibite Sanpellegrino. Accompagneranno nella degustazione il sommelier Konstantinos Stavroulakis, Miglior Sommelier d’Italia ASPI 2016 e il bartender Enrico Scarzella.

Infine, alle 12.30, “Le corrette temperature di servizio con Fresh”, un focus a cura di Nando Salemme, sommelier, patron dell’osteria Abraxas di Pozzuoli, e ideatore dello stabilizzatore di temperature “Fresh” che spiegherà come e perché è importante servire i vini alla giusta temperatura. Due giorni da non perdere, dunque, per scoprire tutto, ma proprio tutto, sul mondo del beverage e della sommellerie. Per info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ASPI - Associazione della Sommellerie Professionale Italiana. Si propone come punto di riferimento per la Sommellerie professionale, con l'obiettivo di offrire opportunità di crescita ed affermazione ai Sommelier. Dal 2007, anno della sua nascita, è il solo membro per l'Italia dell'Association de la Sommellerie Internationale, A.S.I. I principali obiettivi di ASPI sono la formazione, a livello professionale, e la diffusione della cultura sul mondo del cibo e delle bevande. ASPI è presente, sul territorio nazionale, con corsi ed attività.

 

Aperitivo classico a Palazzo Attems

Un aperitivo classico a Palazzo Attems. La Chamber Music Trieste propone una serie di concerti curati dalla musicologa Fedra Florit. Ingresso gratuito e alla fine brindisi con i vini offerti da Livio Felluga. Primo appuntamento venerdì 5 ottobre 2018 alle 17.30 con il duo Sossai – Bolla in “La Grande Guerra tra suoni e immagini”: Dino Sossai al violino e Michele Bolla al pianoforte, eseguiranno La leggenda del Piave di E. A. Mario con l’arrangiamento. di Domenico Sossai; la Sonata in la maggiore op.17 di Ildebrando Pizzetti e la Sonata per violino e pianoforte di Leoš Janáček.  Info QUI nfo QUI 

Il coro Foraboschi omaggia Rossini

Debutta a Manzano domenica 7 ottobre alle 16 nella chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta il progetto concertistico "Omaggio a Gioachino Rossini nel 150° della morte - Musiche corali sacre e religiose tra Ottocento ed epoca contemporanea" del coro Polifonico Antonio Foraboschi di Palazzolo dello Stella. Un repertorio che spazia fino ai nostri giorni, declinato nelle sue diverse espressioni stilistiche e storiche, eredità della tradizione musicale europea rappresentata da musiche di Grieg, Saint-Saéns, Pizzetti, Sofianopulo, Lloyd Webber, Gjeilo e Matsushita. La manifestazione, realizzata con il sostegno del Comune di Palazzolo dello Stella, dell'USCI FVG e con la collaborazione delle parrocchie interessate, comprende 6 appuntamenti.


Ecco il calendario:
MANZANO - domenica 7 ottobre - ore 16.00 - Chiesa Parrocchiale di S. Maria Assunta;
S. GIORGIO DI NOGARO - domenica 21 ottobre - ore 17.00 - Chiesa della Madonna Addolorata;
BERTIOLO - saboto 10 novembre - ore 20.45 - Chiesa Parrocchiale di S. Martino;
LATISANA - sabato 17 novembre - ore 20.45 - Duomo;
TRIESTE - domenica 2 dicembre - ore 17.00 - Chiesa della B.V. del Soccorso;
UDINE - domenica 16 dicembre - ore 17.00 - Chiesa del Redentore
II coro, diretto da maestro Roberto De Nicolo, è accompagnato al pianoforte da Luca Cigaina.

Festa delle Risorgive

Domenica 30 settembre 2018 visite guidate del biotopo di Flambro-Virco, organizzate in occasione della 3a festa regionale delle risorgive al Mulino Braida, in comune di Talmassons. Le amministrazioni di Bertiolo, Talmassons, Castions di Strada e Gonars si stanno prendendo cura da tempo di questo particolare ambiente della pianura friulana, in sinergia con la Regione, sono stati recuperati e valorizzati 200 ettari di zone palustri di risorgiva. Si tratta di un concreto percorso di naturalizzazione ambientale e sociale - ha spiegato il presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, in occasione della presentazione dell'iniziativa domenicale -. Tra risorse proprie, regionali e comunitarie attraverso i programmi Life "Conservation and restoration of calcareous fens in Friuli", i quattro Comuni si sono dedicati alla conservazione delle ultime torbiere alcaline della pianura friulana, alla loro ricostruzione a partire da terreni agricoli e alla salvaguardia dell'estinzione delle piante rare ed endemiche che vi sopravvivono. Armeria helodes, Erucastrum palustre, Euphrasia marchesetti, ma anche Centaurea forojulensis, Parnassia palustris, Senecio fontanicola, Albanella minore, Bombina variegata, Tritone punteggiato, Austropotamobius pallipes. 

Edificio cardine dell'intero progetto delle risorgive è il Mulino Braida, spiega il sindaco di Talmassons, Fabrizio Pitton in fase di conferenza stampa,  per il quale abbiamo siglato una convenzione con la Regione che ne era la proprietaria, con lo scopo di farne un centro visite, di documentazione e di promozione, per l'intero Friuli Venezia Giulia, delle "risultivis" friulane. Se oggi il mulino è visitabile è grazie all'associazione "La marculine", che organizza decine di eventi in loco in sinergia con il Comune e con altre associazioni. Per noi il territorio è un unicum, aggiunge il sindaco di Bertiolo, Eleonora Viscardis, da far conoscere e antropizzare. La prima festa dedicata al biotopo, due anni fa, ha visto oltre 700 presenze; anche per quest'anno ci sono le premesse di un buon successo per un'attività che mira a far conoscere il Medio Friuli ai friulani ma anche a persone di oltre confine. Siamo terra di vini e la pro loco Risorgive di Bertiolo,  ha il compito dell'offerta di questo nostro prodotto locale. E un grazie va alle numerose attività commerciali che hanno creduto nell'iniziativa. 

Roberto Gorza, sindaco di Castions di Strada sottolinea l'importanza dei circa 60 ettari del biotopo Torbiera Selvote, definito una delle 150 meraviglie d'Italia. Il progetto LIFE del FVG è stato riconosciuto come uno dei migliori progetti europei, ripreso a modello dalle Regioni vicine. Alla specie Armeria helodes è stato anche dedicato un premio che nel 2010 è stato assegnato allo scultore Giovanni Sicuro, le cui opere sono state poi esposte a Dubai.

Il progettista degli interventi, Daniele De Luca, ha sottolineato la considerevole cifra di quasi 8 milioni di euro spesa dal '98 a oggi per la salvaguardia di un'area dove c'è la storia della comunità e di tutte le zone umide d'Italia. Il naturalista Glauco Vicario e i responsabili della Stazione di Coseano del Corpo forestale hanno rimarcato l'importante aspetto didattico che si sta portando avanti con le scuole.  Il consigliere delegato all'area del biotopo di Talmassons, Daniele Cinello, ha citato i problemi che devono essere ancora superati per il Mulino Braida - la sistemazione della casa del custode e la creazione di un parcheggio di almeno 150 stalli - dopo che è stata eseguita la messa a norma dell'edificio principale con l'ascensore e l'impianto di riscaldamento, e sono stati creati gli impianti idrico ed elettrico dello stabile adiacente in modo da renderlo fruibile per ulteriori eventi.

Ricco menù a degustazione libera domenica: tortini di miele e trota affumicata, focaccia con affettati misti, gnocchi di ragù al coniglio, brodo di "dindi" con trippe, formaggi e polenta, frittura di pesce di Marano, tagliatelle alla canapa.  La promozione dei prodotti - ha sottolineato il sindaco di Talmassons - consiste nella loro stessa offerta ed è tutto "chilometro zero". Le aziende produttrici credono, come noi, che la festa al Mulino Braida sia un investimento su cui puntare. Oltre alla degustazione, il programma prevede visite guidate al biotopo, una conferenza sulle api, esibizioni musicali e di pittura, diversi laboratori e percorsi sensoriali con camminamenti da eseguire bendati.

 

GORIZIA18/18: RASSEGNA DI CORI A OSLAVIA

"Nel settembre del 1938 venne inaugurato il Sacrario di Oslavia che ospita  i resti di oltre 57mila soldati, esumati dai cimiteri di guerra sparsi fra l'Altipiano della Bainsizza e il Vipacco. A ricordarlo è il sindaco, Rodolfo Ziberna, che sottolinea come questo luogo dove 'convivono' caduti italiani, austriaci, ungheresi e sloveni, deve trasformarsi, come gli altri siti simili, in un simbolo di pace. Qui bisogna portare bambini e ragazzi per raccontare loro che tanti giovani si sacrificarono fino alla morte per la patria e la libertà, valori che devono diventare patrimonio di tutti proprio per evitare altri drammatici conflitti". "Credo che queste canzoni rappresentino al meglio i sogni e sentimenti di tanti ragazzi trovatisi nel dramma della guerra- rimarca l'assessore alla cultura, Fabrizio Oreti- e dovrebbero essere riscoperte anche nelle scuole".E nell'ambito del progetto per il Centenario della Grande Guerra, "Gorizia 18/18", venerdì 21 settembre 2018 sarà proprio il sito sacro di Oslavia a ospitare una rassegna di cori "Per conquistar la trincea", organizzato dal Coro Monte Sabotino che si esibirà insieme ai gruppi "Skala" di Savogna d'Isonzo, "El Scarpon del Piave" di Spresiano (Tv) e "Comelico" di Santo Stefano di Cadore (BL).

Il concerto, a ingresso gratuito, avrà inizio alle 20.30 e proporrà un repertorio di canzoni della Grande guerra interpretate in modo originale dai quattro cori.

Il Sacrario monumentale di Oslavia venne realizzato su progetto dell’architetto Ghino Venturi di Roma. Sorge sulla quota 153, a sinistra della rotabile che da Gorizia porta San Floriano. Vi si accede da un’imponente gradinata in pietra, fiancheggiata da un basso parapetto e da alti filari di piante. L’opera che ha l’aspetto di un severo e robusto fortilizio, è costituita da un torrione centrale con sottostante cripta e da tre torri laterali, situate ai vertici di un triangolo. Le quattro torri sono collegate internamente con gallerie sotterranee. I loculi dei Caduti noti sono disposti lungo le pareti dei tre ordini che si trovano nell’interno della torre centrale, nonché lungo le pareti interne delle torri laterali. I Caduti ignoti sono tumulati collettivamente in tre grandi ossari al centro delle torri laterali.

 

“SULLE ALI DEL CANTO”. CONCERTO A PALAZZO LANTIERI

Per celebrare la fine dell’estate e la poesia delle ultime fioriture delle rose Palazzo Lantieri offre agli appassionati un concerto intitolato “Sulle ali del canto”. Saranno proposti i celebri Lieder di Mendelssohn, Schubert, Schumann che hanno suggellato nell’Olimpo della musica europea le liriche del poeta tedesco Heinrich Heine. Protagonisti il tenore JOSEF PROTSCHKA e il pianista PETER BORTFELDT. Dopo il concerto v brindisi con i vini dell’Azienda Agricola dei Conti de Puppi. La partecipazione al concerto è libera fino ad esaurimento dei posti disponibili. Domenica, 16 settembre  alle 18.30 Palazzo Lantieri, Piazza S. Antonio 6,  Gorizia. 
Ingresso libero fino  a esaurimento dei posti disponibili. 

 

Festival d'autunno al Ciocco

Il Ciocco Tenuta e Parco è la destinazione turistica toscana punto di arrivo e di partenza alla scoperta della Valle del Serchio, territorio ricco di eccellenze artistiche, culturali e gastronomiche che si estende dalla piana di Lucca alla Garfagnana. Nei 600 ettari della sua living mountain (che va dai 280 ai 1.100 metri di altitudine) il Ciocco ha preparato per l'autunno un ampio e variegato calendario ricco di attività, iniziative e proposte, Da segnalare  l'inaugurazione del “Ciocco Bike Circle” per gli appassionati di ciclismo sportivo.

Il  Festival d'Autunno nei giorni 15 e 16 settembre 2018 è un evento aperto al pubblico a ingresso gratuito che propone prodotti artigianali, tessili ed enogastronomici tipici del territorio.

Mostra-mercato, aperta al pubblico a ingresso gratuito con orario continuato dalle 10 alle 19. Ampia scelta per hobbisti e appassionati con esposizioni di oggetti d’antiquariato, mobili restaurati, gioielli in pietre dure e collane fatte a mano, ceramiche e molto altro. Da segnalare l’incontro sul giardinaggio hobbistico con l’agronomo Claudio Lorenzoni.  Il palato  sarà soddisfatto con i Presìdi Slow Food pane di patate, biroldo e prosciutto bazzone, formaggi locali e salumi di cinta senese, farro IGP della Garfagnana, miele, confetture, farine, prodotti agricoli a filiera corta e altre eccellenze della Valle del Serchio. Non mancheranno l’animazione e uno spazio dedicato all'intrattenimento dei più piccoli. Previste anche escursioni alla scoperta della Tenuta.

 

L'arte di Bacco Bacco nell'arte

Giovedì 13 settembre 2018 alle 19.00, nel salone nobile di Palazzo Clabassi in via Zanon, la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia organizza - nell'ambito di Friuli Doc - l'incontro “L'Arte di Bacco, Bacco nell’Arte”: alla conferenza “Storia del Vino nel Medioevo” di Gabriele Caiazza, viaggio storico-iconografico nell'arte, nella cultura e nella tradizione dei secoli passati. Seguirà l'approfondimento di Mària Croatto “Conversazione sulla vite e sull’uva” che spazierà dalle tecniche al tema delle coltivazioni, con un focus sui segreti e le virtù del vino. Concluderà la serata un brindisi con i vini della Azienda Agricola Croatto di Buttrio. Ingresso libero. 

 

A Castelfidardo il festival della fisarmonica

Dal 9 al 16 settembre 2018 il Grand Tour delle Marche a Castelfidardo, nella capitale mondiale della fisarmonica, lo strumento che “da solo fa un’orchestra”.  Premio Internazionale della Fisarmonica  con Sergio Caputo e artisti da tutto il mondo, una settimana di musica e performance per tutti i gusti. Il  PIF-PREMIO INTERNAZIONALE DELLA FISARMONICA è un vero Festival diffuso nel tempo e nello spazio. La settimana musicale inizia domenica 9 settembre con il “Farfisa day”, ccon apertura della mostra dedicata ai leggendari organi Farfisa e con concerto (ore 18) all'auditorium San Francesco. La serata propone il Gala inaugurale, con spettacolo teatrale, circense e musicale: un omaggio a Paolo Soprani, padre della fisarmonica, nel centenario della morte. La sera di martedi 11 altro “special event” con Electro talk&play, la fisarmonica elettronica tra musica e parola.


Mercoledì 12 il Premio entra nel vivo con un brindisi di benvenuto in musica e degustazione di tipicità delle Marche, in collaborazione con Marchigianamente. Momento clou il talk show sul mondo musicale, con la speciale partecipazione di Sergio Caputo, Simona Molinari, Michele Monina e Mattia Toccaceli e la presenza della band “Calambre quartet”. Da giovedì a domenica appuntamento, ogni giorno alle dodici, con l’AperiPif che apre le giornate con aperitivi speciali da gustare insieme a concerti d’autore. Con un ricchissimo palinsesto di audizioni, stage, masterclass e workshop, Castelfidardo conferma il suo ruolo di promozione per la fisarmonica come strumento per tutte le generazioni e per tutti i generi musicali. tutti i concerti in programma prevedono l’ingresso gratuito. Grande chiusura domenica 16, nel pomeriggio, con la premiazione dei vincitori nelle diverse categorie giudicati da una prestigiosa giuria guidata dal presidente, il maestro Friedrich Lips, artista al quale la fisarmonica classica moderna deve moltissimo. A seguire spettacolo di arrivederci con il concerto di Riccardo Tesi e l’orchestra italiana.


Sulla piattaforma “tipicitaexperience.it” e sull’app di Tipicità, tutti gli eventi in programma, le attrattive del territorio e la descrizione delle eccellenze da scoprire.

Concerto per coro e ottoni a Palazzolo

Mater Amabilis. Concerti nei luoghi della devozione mariana. Venerdì 7 settembre 2018 alle 21 nella chiesa della Beata Vergine del Suffragio a Palazzolo dello Stella secondo appuntamento della rassegna "Mater Amabilis", voci e strumenti della devozione mariana, che vede in collaborazione i comuni di Palazzolo dello Stella e Precenicco. Le serate musicali per coro (il "Coro Polifonico Antonio Foraboschi" di Palazzolo dello Stella diretto dal Maestro Roberto de Nicolò) e ottoni (gruppo d'ottoni della nuova Banda Comunale "S. Cecilia" di Precenicco per l'occasione diretto dal Maestro Gino Comisso), propongono suggestioni di musica sacra, eseguita presso luoghi devozionali del territorio regionale. Un particolare ringraziamento a don Samuele Zentilin per la rinnovata disponibilità. Ingresso Libero.

 

 

Muggia Jazz Festival

Nei giorni 1 e 2 settembre il Teatro Verdi di Muggia ospiterà la 12^ edizione del Muggia Jazz Festival. L’edizione 2018 del Festival è dedicata alla memoria del Commendator Dario Samer, recentemente scomparso, mecenate muggesano alla cui filantropia si deve l’ideazione della tradizionale rassegna musicale che prosegue grazie all’impegno dei familiari. Il programma della rassegna jazzistica internazionale, riservata come di consueto ad esclusive assolute, presenterà non solo jazz, ma anche swing e boogie woogie. Direttore artistico Stefano Franco. 

Sabato 1 settembre a esibirsi al Festival sarà la Ragtime Jazz Band con un intervento del docente di Storia ed estetica della musica al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste, Marco Maria Tosolini e un omaggio al batterista triestino Lorenzo Fonda. A seguire, direttamente da Providence, Rhode Island, lo Scott Hamilton Quintet con Scott Hamilton (sax), Massimo Faraò (piano), Davide Palladin (chitarra), Nicola Barbon (contrabbasso) Byron Lindham (batteria).

Domenica 2 settembre il palco muggesano ospiterà, i Licaones (Mauro Ottolini, trombone -Francesco Bearzatti, sax - Oscar Marchioni, organo e Paolo Mappa, batteria). A chiudere, The 1000 Streets’ Orchestra Meets Les Babettes (Chiara Gelmini, Anna De Giovanni, Eleonora Lana) Special Guest, Daniela Pobega.

Tutti i concerti si terranno al Teatro Verdi di Muggi con ingresso libero. Inizio alle 21.00alle 21.00

 

 

Ricordando Ovidio e Winckelmann

Ultimo appuntamento martedì 28 agosto Sul Colle di San Giusto con il Civico Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann” (già Museo di Storia ed Arte-Orto Lapidario) per gli incontri e visite guidate a tema legate al bimillenario della morte di Ovidio, autore delle Metamorfosi. Dalle 20 alle 23. Ingresso libero da Piazza della Cattedrale 1, via della Cattedrale 15 e via San Giusto 4. In programma:

20.30 Metamorfosi in note, con il Gruppo Strumentale Lumen Harmonicum: duo violino e pianoforte, musiche di Britten (Six Metamorphoses after Ovid) e autori dalla collezione e dall’archivio editoriale di Carlo Schmidl
21.00 … e come una pietra immobile rimase: Perseo e la Medusa, immagini e brani dalle Metamorfosi di Ovidio
22.00 In morte di un archeologo. Winckelmann, Trieste e il riscatto di una città, documentario (RAI, 58’)
22.00 Visite guidate alle sezioni del Museo

 

Concerto Fogolârs furlans a Tricesimo

Venerdì 24 agosto 2018 alle 18.00 nel Duomo di Tricesimo «Notis d'Istât».  Secondo concerto per i Fogolârs del Mondo nell’ambito del Festival Ottoni a Oriente 2018. Concerto con il gruppo di ottoni “Brassevonde” e con l’organista Marco Rossi. Dopo il successo della prima edizione, nel 2017 nella Chiesa Parrocchiale di Pasian di Prato (foto) ecco un nuovo appuntamento col concerto dedicato a tutti i friulani, promosso dal Fogolâr di Milano con la collaborazione del complesso di ottoni diretto da Marco Maiero. Nel programma non mancherà un omaggio alle musiche tradizionali del Friuli. Ancora un evento dal sapore friulano che, nato nell'ambito del Fogolâr Furlan di Milano, è motivo di legame con tutti i friulani del mondo.  L’ingresso è libero.

Gustav Mahler Jugendorchester a Gorizia

Importante appuntamento musicale a Gorizia il 15 agosto:  la Gustav Mahler Jugendorchester suonerà al Teatro Verdi alle  20.30 in uno dei concerti del suo tour estivo. Serata a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. In programma musiche ili di Richard Wagner (da Tristano e Isotta – Preludio e Morte di Isotta), Anton Webern (Im Sommerwind) e Arnold Schönberg (Notte trasfigurata (Verklärte Nacht). Dirigerà l’Orchestra il Maestro Lorenzo Viotti, miglior direttore emergente agli International Opera Awards. Maggiori info QUI

Festa del miele a Hermagor

E' giunta alla 15esima edizione la festa del miele carinziana. Si svolge a Hermagor sabato 11 e domenica 12 agosto 2018. Alla 10 apertura della festa con la banda di Hermagor. Dalle 10.30: "spillatura del miele", smielatura dal vivo con degustazione, esposizione di attrezzi storici d'apicoltura e ancora  i migliori mieli carinziani, stimare il peso delle api, fuchi da accarezzare, alveari da osservazione e arnie intrecciate, specialità gastromomiche della Carinzia, parco giochi, tombola del miele a premi. 

Il sabato e la domenica intrattenimento musicale con la partecipazione di vari gruppi folcloristici Schuhplattle Kohlröslbuan, la banda folcloristica di Egg, la banda di Hermagor, Lammertal Quintett, i suonatori di corni. Ingresso libero. 

FestInVal a Tramonti di Sotto

FestInVal – Trame. Tramonti di Sotto (Pordenone) dal 10 al 12 agosto 2018. Un festival dedicato alla musica e alla danza folk, concerti con 20 gruppi musicali, spettacoli, danze, laboratori creativi, attività per bambini, incontri, mostre, escursioni, mercatino artigianale, gastronomia. E' FestinVal che si svolge in una valle dal sapore arcaico dove si trovano antichi mulini, borghi sperduti e abbandonati, boschi da fiaba si intrecceranno suoni, colori, passi, sorrisi e le travolgenti note di 20 gruppi musicali.

Intreccio di materiali naturali con i cestai in continuità con ArtinVal, filatura e tessitura, ma anche installazioni land art e lavorazione del filo di ferro, e poi mosaico, feltro e ceramica. Ospiti speciali le ricamatrici sarde di Dosulo, le cartocciaie di Reana del Rojale, che intrecciano e lavorano i cartocci delle pannocchie, le esperte delle Arti Tessili di Maniago che insegneranno a tutti a filare, tessere e infeltrire la lana.

Venerdì 10 agosto si andrà alla scoperta degli antichi borghi tra canti e racconti. Partenza alle 10 dalla piazza per un'escursione guidata a Livignona, Vuàr, Pàlcoda e Tàmar, guidati dall’architetto ed esperto di storia locale Moreno Baccichet. Durante l’escursione, che è inserita nel programma PassiParole si potranno ascoltare le voci  del D'AltroCanto Duo.

Chi vuole potrà raggiungere Tamar anche autonomamente con un cammino di un’ora su strada forestale per partecipare all’evento Tamar sotto le stelle, festa di inizio del Festinval: qui dalle 18.30 ci saranno i racconti della Grande Guerra con lo storico Giuliano Cescutti, racconti sugli animali notturni con Massimo Vespero della Casa delle farfalle di Bordano, festa a ballo attorno al fuoco con musica dal vivo dei Tona libre e di altri musicisti.

Chi rimarrà a valle alle 17 nella pieve di Santa Maria Maggiore potrà assistere allo spettacolo “Oh dio del cielo se fossi una rondinella”, canti e racconti della Grande Guerra di Giuseppina Casarin con Patrizia Bertoncello, Martina Ferraboschi, Cinzia Ferranti, Simone Cimo Nogarin e il Coro delle Cicale; letture di Mariagrazia Pastori. 

festinval ballifestinval balli

Sabato 11 agosto il Festival entrerà nel vivo. Agli stage del mattino (dalle 10) e del pomeriggio (dalle 15) si impareranno Bourrée d’Auvergne e del Berry, Canti del Sud Italia, danze occitane, danze e canti marchigiani. Gli incontri artigianali (alle 10 e alle 15) racconteranno la lana come valore locale da valorizzare e gli ecosistemi. I laboratori saranno dedicati alla lavanda, ai cesti, al mosaico, al miele, all’intreccio del vimini, al ricamo. Le dimostrazioni dalle 15 saranno a cura delle ricamatrici di Desulo e al tombolo.

intrecciointreccio Per i bambini spettacolo di figura alle 17. Ad anticipare i concerti serali, con balli in piazza, il Canto Sconfinato alle 17. A pranzo e a cena chioschi aperti e cantintavola. Chiusura alle 23 con Trameincanto, canti d’intreccio e d’amore.

Domenica 12 agosto è la giornata del mercatino artigianale e della gastronomia locale nei cortili della case con musica itinerante. Continueranno anche gli stage (danze greche e armene, danze del sud, tamburello marchigiano, danze venete, canti friulani) i laboratori (giochi, lana, erbe essiccate, intreccio, mosaico) e le dimostrazioni (ricamo, tombolo, cartocci). Conclusione  con concerti e e balli in piazza con Rolling Around, Tona Libre, Chemin de Baia, Safar Mazì.

 

 

UN DI SCLÛSE. Dedicato a Pierluigi Cappello

Pierluigi Cappello ph: Romano MartinisPierluigi Cappello ph: Romano Martinis

Mercoledì 8 agosto 2018, alle 20.30, Chiusaforte saluterà il suo poeta Pierluigi Cappello con una serata di letture, aneddoti e musica. «Sono nato al di qua di questi fogli lungo un fiume / porto nelle narici il cuore di resina degli abeti / negli occhi il silenzio di quando nevica / la memoria lunga di chi ha poco da raccontare…». Pierluigi Cappello avrebbe compiuto 51 anni l’8 agosto. E proprio l’8 agosto, con una serata che vuole semplicemente essere affettuosa, lontana dalla solennità delle cerimonie pubbliche, la sua Chiusaforte ha deciso di ricordarlo. Anzi: di salutarlo. Di salutare Un di Sclûse attraverso letture, aneddoti e musica. L’appuntamento si svolgerà, a ingresso libero, nel Centro Scolastico “Manlio Amadori” e inizierà alle 20.30. Ideazione e organizzazione portano la firma del Comune di Chiusaforte assieme all’UTI del Canal del Ferro-Valcanale, al Consorzio BIM Tagliamento di Tolmezzo, al Consorzio BIM Drava di Tarvisio e al CEC di Udine.

Una poesia di Pier letta dai ragazzi di Chiusaforte e quattro dall'attore Manuel Buttus, che con il Teatrino del Rifo seguì Cappello nel viaggio anarchico e visionario dei Cercaluna. E i Cercaluna, il movimento culturale più scapigliato del Friuli, saranno fatti rivivere tra sorrisi e memorie “dietro le quinte” da Paolo Medeossi e altri amici. E la musica: quella degli FLK. A Chiusaforte ci saranno Stefano Montello e Cristina Mauro, accompagnati da Emanuel Donadelli e Chiara Trentin. La scaletta del live includerà la canzone che Cappello aveva scritto per gli FLK, Letare, l’inedito Questa libertà e, ovviamente, la magnifica Se il nero.

 

Musica barocca e visita chiesa della Purità

Venerdì 3 agosto 2018:  alle 21.00 nella Chiesa della B.V. della Purità a Udine prosegue il ciclo di concerti di musica barocca nell'ambito de “Le giornate del Tiepolo”. Capolavori musicali degli anni in cui Giambattista e Giandomenico Tiepolo dipinsero a Udine, in continui rimandi tra le arti figurative e quelle musicali. Saranno ospiti tre musicisti formatisi all'Accademia di musica di Praga, il soprano Terezie Švarcová, il violoncellista Tomáš Strašil (foto) e l'organista Michaela Káčerková. Prima del concerto, alle 20.15 è prevista una visita guidata alla Purità e ai suoi affreschi. Visita e concerto sono a ingresso libero.

Doppio appuntamento a Casarsa per Calici di Stelle

Doppio appuntamento a Casarsa della Delizia per Calici di Stelle: anteprima letteraria-musicale il 3 agosto 2018 alle 21 nel giardino del Palazzo comunale Burovich de Zmajevich, con “La grande musica swing per colorare emozioni ed atmosfere suggestive - Eravamo tutti sognatori”: lettura scenica del romanzo di John Fante “1933 un anno terribile”, di e con Paolo Patui. La seconda parte, cinematografica, si svolgerà il 6 agosto: nel giardino di Palazzo De Lorenzi Brinis: proeizioni con ingresso gratuito alle 21.15 del film Finché c’è Prosecco c’è speranza con Giueppe Battiston.In entrambe le occasioni si brinderà con le bollicine della Selezione dei migliori Spumanti regionali Filari di Bolle. 

 

Mater amabilis primo appuntamento a Precenicco

Si rinnova l'appuntamento con la rassegna "Mater Amabilis", voci e strumenti della devozione mariana, che vede in collaborazione i comuni di Palazzolo dello Stella e Precenicco. Sarà la Pieve della B.V. della Neve di Titiano (Precenicco-Ud) a ospitare giovedì 2 agosto 2018 la prima serata di “Mater Amabils” 2018.Le serate musicali per coro (il "Coro Polifonico Antonio Foraboschi" di Palazzolo dello Stella diretto dal Maestro Roberto de Nicolò) e ottoni (gruppo d'ottoni della nuova Banda Comunale "S. Cecilia" di Precenicco per l'occasione diretto dal Maestro Gino Comisso), propongono suggestioni di musica sacra, eseguita presso luoghi devozionali del territorio regionale.
Un particolare ringraziamento a don Samuele Zentilin per la rinnovata disponibilità.  Inizio concerto alle 21.00. Ingresso Libero

#materamabilis #musicasacra #precenicco #eventifvg #bandaprecenicco #coroforaboschi #palazzolodellostella #bibliotecaprecenicco #bibliotecapalazzolo #auditoriumprecenicco

Virtuosismi della voce in Castello a Gorizia

Concerto, visita guidata del Castello di Gorizia e degustazione di prodotti locali. #èbelloedègratis Sarà la voce, nella sua declinazione di ''soprano di coloratura'', la protagonista dell'evento che il Festival ''Nei Suoni dei Luoghi'' propone martedì 31 luglio 2018 alle 20.45 al Castello di Gorizia, in collaborazione il Comune di Gorizia, l’Iniziativa Centro Europea e la Facoltà̀ di Musica dell’Università̀ delle Arti di Belgrado.

Alle 19.00 è in programma la visita guidata del Castello (per prenotazioni: 0432-532330). Dopo il concerto verrà offerta una degustazione di prodotti tipici locali. Gli artisti serbi Milivoje Veljić al pianoforte e Aleksandra Jovanović nella veste di soprano di coloratura hanno in programma alcune fra le più belle arie d’opera italiane e straniere e alcune melodie ricche di virtuosismi che ricordano il canto dell'usignolo nel Solovei di Alabiev e una campanella tintinnante nella Lakmé di Delibes.

Programma:

G. Donizetti Ah, tardai troppo / O luce di quest’anima da “Linda di Chamounix”
W. A. Mozart O zittre nicht, mein lieber Sohn da “Il Flauto Magico”
L. Delibes Où va la jeune Hindoue? da “Lakmé”
J. Offenbach Les oiseaux dans la charmille da “Les contes d’Hoffmann”
G. Donizetti Quel guardo il cavaliere / So anch’io la virtù magica da “Don Pasquale”
L. Arditi Il Bacio
A. Alabiev Solovei
E. Dell’Acqua Villanelle

 

Folklore mondiale in Villa Manin

FOLKLORE MONDIALE IN IN VILLA: 20MA EDIZIONE PER LA SERATA D'INCONTRO TRA CULTURE. Appuntamento in Villa Manin il 5 agosto 2018. Pezzarini: "Un'occasione di pace e convivenza tra i popoli del mondo inserita nel programma del festival di Aviano-Piancavallo e negli eventi estivi del complesso dogale". Da 20 edizioni si rinnova l’appuntamento con Folklore mondiale in Villa, la serata folkloristica organizzata dal Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia insieme al Festival del folklore di Aviano-Piancavallo curato dalla Pro Loco di Aviano e in collaborazione con l’Erpac Villa Manin.Danzerini di AvianoDanzerini di Aviano

Appuntamento il 5 agosto alle 21, con ingresso libero, a Villa Manin di Passariano di Codroipo per quella che sarà una delle prime esibizioni dei gruppi partecipanti alla rassegna avianese, giunta alla 50ma edizione, che saliranno poi sul palco in altre occasioni e località del Friuli Venezia Giulia fino a metà agosto. Parteciperanno al festival Ensemble Zdravest (Bulgaria), American Footworks Festival Team- Idaho (Usa), Group Tw Kapahaka o Nigati Ranginui (Nuova Zelanda), Folk Group Polet Belgrado (Serbia), Folk Dance Ensemble Rejoice the Russians (Russia), Uzbek Folk Dance and Music Ensemble Uzbegim Yoshlari (Uzbekistan), Gruppo Folcloristico Gergent Sicilia (Italia) e le padrone e padroni di casa del Gruppo Folcloristico Federico Angelica Danzerini di Aviano. 

“Si tratta - ha sottolineato Valter Pezzarini presidente del Comitato regionale - di una consolidata occasione di incontro tra diverse culture all’insegna della pace e del rispetto reciproco. Quest’anno celebreremo la 20ma edizione di quello che possiamo tranquillamente definire anche come una vetrina promozionale per il nostro magnifico Friuli Venezia Giulia, che i gruppi partecipanti apprezzano ogni volta a partire dall’ospitalità genuina della nostra gente. Il tutto, non dimentichiamolo, in quello splendido polo culturale che è Villa Manin, la quale ancora una volta apre generosamente le porte al nostro evento e lo inserisce all’interno della sua rassegna estiva ricca di proposte”. Lo spettacolo è inserito nella programmazione culturale estiva di “Villa Manin Estate”.

Credit: Foto Petrussi 

 

Animazione e favole nel Parco

Il calendario estivo di ERPaC a Villa Manin di Passariano prevede per giovedì 26 luglio 2018 alle 18 lo spettacolo di Figure nel parco “Salamelecchi ovvero i vestiti nuovi dell’Imperatore”, come sempre a ingresso gratuito. Venerdì 27 luglio alle 17, e sabato 28 luglio alle 10.30 e alle 17  altri due appuntamenti con “Caccia alla favola” nel parco della villa che diventa palcoscenico per l’inedita performance ideata da Altan.  Il pubblico sarà coinvolto in un itinerario animato, una vera caccia al tesoro, alla scoperta di vecchie storie con la possibilità di animarle e di farle rivivere: un’avventura coinvolgente per bambini e per adulti che, con l’ausilio di una mappa con le istruzioni potranno avventurarsi fra alberi, sentieri e radure. Per informazioni: 0432.821210.

Infusion contest cocktail con grappa

La Distilleria Pagura ha ideato un simpatico contest per premiare il miglior cocktail con la (sua) grappa. Ecco la giuria che il 25 luglio 2018 a Castions di Zoppola,  assieme al voto popolare, premierà il cocktail migliore: Fabiana Romanutti (Direttrice mensile qbquantoBasta), Maurizio D'Osualdo (Vice presidente ANAG FVG), Gabriele Giuga (Giornalista), Paolo Foramiti (Rappresentante ABI), Lindo Pagura (Distilleria Pagura). Dalle 18 alle 19 presentazione dei cocktails alla giuria. Dalle 19 alle 23 degustazione, voto popolare e premiazione. Vi aspettiamo in distilleria Pagura! 

Concerto corale in vigna all'alba

L'associazione Apriamo il paracadute presieduta da Mària Croatto propone anche quest'anno il concerto in vigna sul far dell'alba. Il coro VOS DE MONT (Voce del monte) diretto da Marco Maièro ritorna a Buttrio domenica  29 LUGLIO alle 5.30 del mattino. Parcheggio nei pressi di Villa di Toppo Florio in via Morpurgo 8.  Si consiglia abbigliamento sportivo e per stare comodi un cuscino.Il concerto si svolgerà solo in assenza di pioggia. 

L'estate continua a Villa Manin

ph. Eva Castellucciph. Eva Castellucci

Dopo l'apertura della mostra fotografica "Diari di viaggio" di en nico (visitabile sino al 2 settembre 2018) e lo strepitoso concerto domenicale degli Elephant Claps, prosegue l’estate di ERPaC a Villa Manin, pronta ad accogliere grandi e piccoli nel suo meraviglioso Parco. Giovedì 19 luglio alle 21, andrà in scena a ingresso gratuito, lo spettacolo di danza curato dal CSS della compagnia “Dewey Delll”, che presenta “I am without”, interpretato da Nida Jaruseviciute per la coreografia di Teodora Castellucci e la musica di Demetrio Castellucci. Venerdì 20 (alle 17) e sabato 21 (alle 10.30 e alle 17) appuntamento con “Caccia alla Favola" che porterà i bambini alla ricerca delle figure delle favole disegnate da Altan.

Si continua domenica 22 luglio prima con le Figure nel Parco, alle 18 con “Pulcinella e il castello misterioso” con la Compagnia degli Sbuffi e poi la sera alle 21 con il cinema organizzato con la Pro Loco Passariano: proiezione del film di animazione “Coco”. Lunedì sera l'atteso concerto di Ermal Meta alle 21 nella Piazza Tonda.

A Piano d'Arta - Dimplan- tra epoca romana e Medioevo

La Società Friulòna di Archeologia propone un interessante incontro, gratuito e aperto anche ai non soci: "quattro passi per Piano d'Arta (Dimplan). Tra epoca romana e Medioevo... Sabato 21 luglio 2018. L'incontro è organizzato dalla Sezione Carnica della SFA odv. Di seguito il programma: 

- h. 9,30 - Ritrovo e partenza dall’Hotel Park Oasi di Piano d’Arta, viale delle Terme, 15 - bevanda di benvenuto;
- h. 10,00 - Visita alla chiesa dei Re Magi (Santo Spirito): esempio medioevale di architettura e arte pittorica;
Percorrendo facilmente la via Julia Augusta, passando l’antico confine della Radice (randa romana) - con un po' di fortuna si potrebbe  trovare anche qualche fossile di ammonite -  arrivo alla chiesa di San Nicolò degli Alzeri (la chiesa dei Templari) con i resti del romitorio;

- h. 12,30 - lungo i sentieri, i trois, passando per il centro di Dimplan, si arriverà allo stavolo della famiglia Löwenthal dove verrà servito, all’aperto, il pranzo (in caso di maltempo questo si terrà presso l’Hotel Park Oasi);
- h. 15,00 - visita botanica sulle piante spontanee e archeologica del luogo.
- h. 17,00 - rientro.
Accompagnatore il sig. Mauro Löwenthal, profondo conoscitore delle scienze naturali e cultore della storia, dell’arte e delle tradizioni della Carnia.
Per motivi organizzativi è obbligatoria  la prenotazione al n. tel. 3338175555 (dott. Giuliano Grosso, coordinatore della Sezione Carnica).

Elephant Claps a Villa Manin

Elephant ClapsElephant Claps

Proseguono a Villa Manin di Passarano, nel parco sotto il grande cedro le mattinate domenicali d’estate in collaborazione con Associazione Stage Plan: concerti a ingresso gratuito (eventuale degustazione di prodotti tipici regionali a cura di Sapori United a pagamento). Un appuntamento a misura di giovani e di famiglie, per abbinare il piacere della buona musica e della enogastronomia di qualità tra il verde del Parco. Dopo il grande successo dei primi due appuntamenti, domenica 15 luglio, alle 11.30, terzo e ultimo concerto con la performance degli “Elephant Claps”. Una band di voci perfette che si intecciano all’unisono, melodie che catturano, multigroove, polifonia e un’energia inesauribile: alternano ritmi e colori afro-funk-reggae-soul-latin-jazz usando soltanto aria, pressione e corde vocali. #èbelloedègratis

Gemona città reale e immaginaria

A noi calvinisti appassionati, nel senso di fan di Italo Calvino, non solo della sua triologia "barone rampante, visconte dimezzato e cavaliere inesistente" ma soprattutto delle Città invisibili questo appuntamento di Gemona del Friuli sembra particolarmente attrattivo. Nell’ambito delle manifestazioni di “E_state in Centro”, l’Ecomuseo delle Acque propone un laboratorio teatrale suddiviso in due appuntamenti in programma sabato 14 e sabato 28 luglio 2018, a partire dalle 17 a Gemona nella piazzetta Celotti, quella tra il LAB Terremoto e via San Giovanni. A svolgere il laboratorio Terre in Moto. Gemona, le città nascoste, concepito all’interno del tessuto urbano e incentrato sul tema del paesaggio, è la compagnia Teatro della Sabbia. Caterina Comingio e Vincenzo Muriano, autori-guida del progetto, hanno sviluppato il loro percorso mettendo in stretta relazione diverse sfaccettature legate al paesaggio: quella interiore e cristallina di Italo Calvino nelle sue Città invisibili, quella intimista e sottile di Andrea Zanzotto nel suo Luoghi e paesaggi, e infine quella di Eugenio Turri che, in Il paesaggio e il silenzio, ne scandaglia la dimensione visibile e invisibile.

Lo scenario offerto da Gemona, città reale e immaginaria nella quale ne convivono altre - come Isaura, città dai mille pozzi e Olinda, città che cresce in cerchi concentrici - è il tracciato del gioco di relazione tra tematiche ecomuseali e teatrali, che verrà proposto al pubblico presente. Una “caccia al tesoro” con Gemona al centro, mentre il suo paesaggio nascosto sarà argomento di indagine, confronto e gioco teatrale. È un viaggio dell’immaginazione “dentro e fuori” gli spazi concreti della città, e soprattutto in quelli più lontani dallo sguardo quotidiano, per riappropriarsi di un’identità umana fatta di luoghi, segni, memorie.

 

A Udine in Duomo Cantiere armonico

Al BATTISTERO del Museo del Duomo - Cattedrale di Udine -  la Parrocchia S. Maria Annunziata e Cantiere armonico per la Festività Ss. Patroni Ermagora e Fortunato propongono il  10 luglio 2018  alle 21 il CONCERTO : COME PER LUCIDO SPECCHIO. LO SPIRITO DI ILDEGARDA DI BINGEN ATTRAVERSO I SECOLI.  Il lavoro di Cantiere armonico, curato da Marco Toller, è stato considerato dalla Parrocchia un compendio prestigioso e rispettoso della figura di Ildegarda di Bingen, abbadessa, vissuta tra il 1098 e il 1179 a cui si assegnano storicamente e cultualmente doti e carisma per il contesto politico e religioso del tempo,contrassegnato dalla cultura patriarcale. Fu figura eccezionale mistica, poetessa, musicista, compositrice, teologa, profetessa, guaritrice e creatrice di un proprio genere iconografico. Le sono riconosciuti il ruolo carismatico e prestigioso, la fama nei secoli, che consente ancor oggi di far luce su di una trasmissione affidata alle donne del sapere, che in più modi è stato tentato reprimere nelle sue manifestazioni popolari, e rimuovere anche come realtà di alto rilievo culturale e artistico durante tutto il Basso Medioevo e l’Età moderna. Con questo progetto Cantiere armonico ha privilegiato l'ambito delle sue composizioni musicali e delle creazioni iconografiche contenute nei codici miniati (tratte soprattutto dalle sue opere “Scivias” e “Liber divinorum operum”), attraverso l’elaborazione digitale di alcune immagini proiettate durante l’esecuzione dei canti, mettendo in luce l’aspetto ricco e complesso di circolarità e concentricità caratteristico delle sue rappresentazioni. Elaborazioni che per il concerto sono state affidate alla sensibile e coinvolgente operatività di Andrea Mezzelani. Marco Toller dirigerà il concerto del gruppo friulano di ricerca da lui stesso fondato nel 2008, saranno eseguiti brani originali con elaborazioni di autori contemporanei che a Ildegrada si sono ispirati, testimoniando la valenza ancora attuale della sua testimonianza, scelti e privilegiati per interfacciarsi anche con il contesto medievale e suggestivo del Battistero udinese.

 

come per lucido specchiocome per lucido specchio

 

 

Come una musica distante

Quattro concerti, una lettura e un video ispirati alle opere e al mondo creativo di Sergio Altieri. S’intitola "Come una musica distante” il calendario di eventi collaterali messi a punto in occasione della mostra "Sergio Altieri. Il colore appassionato. Opere 1949 - 2018”, ospitata nel Palazzo Attems Petzenstein di Gorizia e organizzata dall’Ente Regionale per il Patrimonio Culturale (ERPaC) - Servizio Musei e Archivi storici.  Filo conduttore degli appuntamenti a ingresso libero, che si svolgeranno nello splendido scenario del giardino all’italiana e saranno accompagnati da degustazioni grazie alla collaborazione di Movimento Turismo del Vino, saranno le due passioni del pittore: la musica e la letteratura, che da sempre ne hanno ispirato l’opera. La mostra è aperta fino al 19 agosto, da martedì a domenica dalle 10 alle 18. Vi segnaliamo venerdì 13 luglio alle 19.30 la visita guidata alla mostra. Alle 20.30 UNA CANZONE SULLA COLLINA  Concerto del coro femminile Multifariam, diretto da Gianna Visintin nel cortile del Palazzo. Si partirà venerdì 13 luglio alle 20.30 con “Una canzone sulla collina”, concerto del coro femminile Multifariam, diretto da Gianna Visintin dalla sua fondazione, nel 1982, e che ha all’attivo molte tournée in Italia e all’estero. Il coro proporrà una selezione di 14 brani di diverso genere e provenienza, da “Cantate Domino” di Claudio Monteverdi a “Tumbalalaika”, canzone popolare della tradizione Yiddish, senza trascurare il repertorio tradizionale friulano. Al termine incontro con il pubblico e degustazione.  In caso di maltempo, l’evento si svolgerà nelle sale interne. Info: 348 1304726; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.: 348 1304726; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Playa desnuda in concerto a Villa Manin

.

Nel parco di Villa Manin di Passariano, sotto il grande cedro, continuano le domeniche di musica e gusto. L'8 luglio 2018 alle 11.30 sono di scena i Playa Desnuda: Michele Poletto voce, Walter Sguazzin basso, Pietro Sponton batteria, Roberto Colussi chitarra, Andrea Bonaldo tromba. I Playa Desnuda sono una band formatasi a Udine nel 2005 che si ispira alla musica giamaicana, ma superandone i confini. "Il loro è mix esplosivo che al reggae unisce ritmiche elettroniche e latineggianti, canzone d'autore, brit pop, rhythm and blues e il rap arricchito da testi in italiano, inglese e spagnolo". Ingresso libero.  Abbinato per chi lo desidera lo stand degustazione di prodotti tipici regionali a cura di Sapori United (a pagamento).

 

Scoprite gli Scherzi del cuore

Non solo shopping durante la notte dei saldi a Gorizia.Sabato 7 luglio 2018 dalle 21, ad arricchire gli eventi della notte bianca, la libreria LEG di corso Verdi, 67, ospita Chiara Gily per parlare del suo nuovo romanzo Scherzi del cuore (Centoautori). Già protagoniste del precedente “Scherzi del destino”, Bianca e Marilori, lʼuna di Milano, lʼaltra di Taranto, che si sono conosciute grazie a un blog di cucina, vivono una nuova storia ricca di sorprese, matrimoni, bugie e intrecci sentimentali che dimostra come lʼamicizia, anche quella nata sul web, sia in grado di aiutare a superare gli eventi più imprevedibili della vita. Le due ragazze, infatti, si incontreranno per unʼoccasione speciale e ognuna si troverà a fare qualcosa per “salvare” la vita dellʼaltra. Un romanzo che parla dʼamore, oltre che di amicizia, ma che vuole anche andare al di là degli stereotipi legati alle differenze tra nord e sud. A dialogare con lʼautrice ci sarà Cristina Feresin. Lʼappuntamento è alle 21 alla libreria LEG, in Corso Giuseppe Verdi, 67. A seguire, alle 21.45, brindisi e firma copie nella cornice di Sellingmylife, il negozio vintage di Daniela Zanette, in Corso Verdi, 61. Ingresso libero.  

 

Concerto sul fiume Stella il 5 luglio

Concerto sul fiume Stella. Ubicazione suggestiva soprattutto in estate per la Casa del Marinaretto a Palazzolo dello Stella (via del Traghetto 3). Qui da alcuni anni il Comune di Palazzolo dello Stella e il Comune di Precenicco, in collaborazione con l'associazione ART-PORT, propongono interessanti appuntamenti artistici e musicali. Quest'anno con Note sullo Stella si è puntato sui concerti. Dopo l’esibizione dell’Ham Monk Sphere Trio, la prossima data da segnare in agenda è il 5 luglio 2018 sempre alle 20.45, sulla terrazza della Casa del Marinaretto.  il Two Acoustic Duo con Matteo Morsanutto chitarra acustica e Carlotta Telloli voce, proporrà un repertorio degli anni ’90 con musica d’oltre Manica e d’oltre Oceano. INGRESSO LIBERO. Il concerto in caso di pioggia si svolgerà all'interno. 

Conoscete la Casa del Marinaretto? Ma soprattutto conoscete la sua storia? E' una straordinaria struttura razionalista, che si caratterizza per semplicità e squadratura delle linee e per gli oblò; fu creata come luogo di addestramento giovanile pre-militare per i futuri marinai. L'edificio, costruito dall'impresa "Ditta Geometra Giuseppe Lorenzo Pessina" di San Giorgio di Nogaro, su progetto dell'ingegner Ferdinando Vicentini e destinato a uso dell'Opera Nazionale Balilla, fu inaugurato il 4 aprile del 1936. Attualmente è protetto dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio del Friuli-Venezia Giulia ed è sede del Centro di Aggregazione Artistico Culturale Art-Port gestito dall'omonima associazione (Art-Port). Si trova nel comune di Palazzolo dello Stella, sulla riva sinistra del fiume Stella, di fronte a piazza del Porto di Precenicco. 

 

 

Il ritorno dei falciatori

IL RITORNO DEI FALCIATORI: la tradizione dello sfalcio nelle Valli del Natisone. Sabato 14 e domenica 15 luglio 2018  si può partecipare gratuitamente alla rievocazione dello sfalcio a mano nei prati della Kamenica a Tribil Inferiore (Stregna), direzione Castelmonte. Gli uomini, da sempre hanno difeso i manti erbosi dall’invasione del bosco e della boscaglia e fino agli anni ’50 del secolo scorso anche in questa zona i prati prevalevano rispetto ai boschi.  La società moderna, con i suoi ritmi serrati e la meccanizzazione, ha ridotto il lavoro dello sfalcio al minimo, lasciando proliferare la vegetazione selvatica. Ogni anno in luglio nelle Valli del Natisone uomini e donne si impegnano a far rivivere la tradizione con la rievocazione della tradizionale arte dello sfalcio a mano dei prati e della costruzione della meda (il covone). La manifestazione è aperta a tutti gratuitamente e la popolazione è invitata a partecipare attivamente. Di seguito il programma. 

Sabato 14 Luglio
06:00 Ritrovo presso i prati della Kamenica, nei pressi di Tribil Inferiore (Stregna), direzione Castelmonte, e inizio dello sfalcio
08:30 Colazione per i falciatori
11:00 Impariamo l’arte dello sfalcio

Domenica 15 Luglio
10:00 Spargiamo l’erba
12:30 Minestrone dei falciatori
14:00 Rastrelliamo e mettiamo in meda
20:00 Spettacolo teatrale “Parfumul Strazilor” con Sandra Margini e Stefano Marzanni. 

Evento organizzato con il patrocinio dei Comuni di Stregna, Prepotto, San Leonardo, Grimacco. Con la partecipazione di Agriturismo La Casa delle Rondini (Stregna), Trattoria Da Walter (Altana), Trattoria Sale e Pepe (Stregna)
In caso di pioggia rinvio al  28 e 29 luglio 2018. INFO E PRENOTAZIONIINFO E PRENOTAZIONI: Cell. +39 339 8403196 (dalle 9:00 alle 18:00) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

>
>

Capriccio Piccolo Opera Festival FVG

PICCOLO OPERAFESTIVAL FVG | CAPRICCIO è giunto alla 11^ edizione. Si svolgerà dal 1 al 13 luglio 2018. Musica classica e concerti, grande lirica, divertissement in musica e l’Opera in versione “da salotto”, con importanti collaborazioni artistiche internazionali. Il tutto disseminato in luoghi suggestivi, ricchi di storia e di bellezza del Friuli Venezia Giulia. Direzione artistica del baritono Gabriele Ribis. aperura della kermesse con una serie di concerti a ingresso gratuito che precedono le produzioni portanti di quest’anno: domenica 1 luglio a Faedis al Castello di Zucco in programma alle 18.30 il concerto “Il tenore fa i capricci”, con il tenore friulano Federico Lepre. Il programma proseguirà con tre esclusivi concerti organizzati con la collaborazione dell’ERPAC ((Ente Regionale Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia) in tre affascinanti giardini di altrettante Ville di patrimonio regionale, sotto il titolo “La verde musica”. Lunedì 2 luglio a Villa Varda di Brugnera (Pordenone) alle 18.30 si esibirà il baritono Gabriele Ribis su musiche di G.F. Händel. Martedì 3 luglio, sempre alle 18.30, a Villa Gorgo di Nogaredo al Torre (Udine) concerto con il soprano Giulia della Peruta su musiche di Antonio Vivaldi. Mercoledì 4 luglio, ioncerto con il baritono Gabriele Ribis che alle 18.30 si esibirà a Palazzo Attems-Petzenstein di Gorizia su musiche di F. J. Haydn. Tutti i concerti sono ad ingresso libero e saranno accompagnati dal pianoforte di Daniele Russo.

Informazioni e programma completo QUI 

Concerto multimediale di Centazzo a Villa Manin

Domenica 1 luglio a Villa Manin alle 21 concerto multimediale di Andrea Centazzo: Tides of gravity (maree gravitazionali). Il concerto sarà preceduto da una conferenza dell'astrofisico Michele Vallisneri - JPL NASA.  TIDES OF GRAVITY è il nuovo spettacolo di Centazzo che celebra con parole, musica e immagini la rilevazione finale di onde gravitazionali. E' stato presentato in due versioni sponsorizzato da LIGO e Caltech, con immagini e video della NASA ed ESA e prodotto e presentato alla prima dal Premio Nobel 2018 per la fisica Kip Thorne.  Il progetto è strutturato come un concerto multimediale solista dal vivo che si propone di portare il pubblico in un viaggio nell'invisibile dell'Universo, per capire come possiamo utilizzare i segnali provenienti da stelle morte per rilevare fluttuazioni minute nel tessuto dell'universo; come la teoria della Relatività Generale di Einstein ha rivoluzionato la nostra concezione della natura del tempo; come la nostra incapacità di rilevare eventuali comunicazioni intelligenti della galassia potrebbe avere implicazioni sul destino della nostra specie. Il tutto attraverso la  cangiante musica di Centazzo abbinata a video HD di rara bellezza basati su immagini NASA e montati con veri film girati all'uopo dall'autore. Il quale in un omaggio alla sua terra natale ha incluso in alcuni capitoli dell'opera immagini girate nel suo Friuli. INGRESSO LIBERO.

 

Programma Conferenza introduttiva con proiezioni esplicative sul tema delle Onde Gravitazionali del Prof. Michele Vallisneri

IN THE BEGINNING. Attraverso le immagini del cosmo remoto e la musica misteriosa dei gongs, il primo movimento della suite esplora la formazione dell’universo con brillanti visioni di clusters di stelle ed esplosioni di supernova. Cori celestiali portano l’ascoltatore in una dimensione lontana nel tempo.

TO SEE THE UNSEEN, TO DARE TO REASON. Il secondo movimento si propone come omaggio a tutti quelli che fino dall’antichità hanno fatto avanzare l’umanità grazie alle loro scoperte e ne hanno spesso pagato il fio. Galileo appare qui assieme alla figura di un astronomo sconosciuto che impersona il sapere e la ricerca. Immagini girate in Friuli contribuiscono a questo filmato con la musica che evoca i cupi richiami del Gregoriano.

THE GENDANKEN EXPERIMENT. Il terzo movimento ci propone una lezione di Einstein alle prese con il problema della flessibilita’ dello spazio/tempo, qui rappresentata da orologi che si liquefano e treni che si contraggono durante la corsa al suono di un martellante ritmo basato sul ticchiettio di un orologio. Il film e’ stato girato a Caltech proprio dove Einstein tenne le sue lezioni.

THE HOUSE OF LIGHT. Il quarto movimento di questa suite TOG ci porta alla scoperta dell’interferometro, l’osservatorio per le onde gravitazionali basato sull’uso dei laser. Le riprese effettuate all’interferometro LIGO di Livingston in Luisiana sia alternano ad animazioni che spiegano la rilevazione delle onde il tutto sottolineato da una musica dai colori orchestrali minimalisti e futuristici.

THE BRIGHEST FIRE. Il finale dello spettacolo parte dalle immagini del cosmo in un ipotetico viaggio alla ricerca delle stelle morenti e dei buchi neri. La fusione dei buchi neri e’ il fenomeno che provoca le onde gravitazionali e qui vediamo in affascinanti animazioni il terrificante effetto che si produce. in un parossistico avanzare della musica fino al dissolvimento finale

 

 

 

Concerto corale a Entesano

9Per gli appuntamenti dei concerti itineranti di SUONI NEI LUOGHI DELL’ANIMA alla riscoperta delle piccole chiese del Comunem domenica 1 luglio 2018 nella chiesetta di San Zenone nella frazione di Entesano (Colloredo di Monte Albano), concerto del Gruppo Corale di Mels diretto da Liliana Moro. Inizio concerto alle 20.30. Ingresso libero. 

Ham Monk Sphere Trio a Palazzolo dello Stella

Mercoledì 27 giugno  2018 alle 20.45 alla Casa del Marinaretto di Palazzolo dello Stella si esibirà l’Ham Monk Sphere Trio con Nevio Zaninotto sax tenore e soprano, Luca Colussi batteria e Rudy Fantini Hammond Organ. Tre amici, che da anni suonano assieme, uniti in un progetto dedicato alla musica del pianista Jazz americano Theloniuous Sphere Monk e a brani scritti da Rudy Fantin per questo trio. Arrangiamenti, non Jam session, frutto dell’ esperienza maturata negli anni, con suggestioni date dal sound dell’Hammond, del sax tenore e soprano e dalle poliritmie del batterista. Un repertorio piacevole e brillante che sviluppa grooves funk, swing e molto altro. Già da alcuni anni il Comune di Palazzolo dello Stella e il Comune di Precenicco, in collaborazione con l'associazione Art-Port, che ha sede nella Casa del Marinaretto sul fiume Stella, propongono interessanti appuntamenti artistici e musicali. Ingresso gratuito.

Open day agli scavi di Aquileia

Sabato 23 giugno 2018 “open day”delle aree archeologiche e dei cantieri di scavo ad Aquileia, laboratori didattici per bambini, apertura straordinaria serale del lapidarium del Museo Archeologico e presentazione di due volumi sugli scavi aquileiesi. Dalle 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 18.30 si potranno liberamente, senza bisogno di prenotazione, visitare il foro romano, il porto fluviale, le grandi terme, il teatro e le mura a zig zag, lo scavo delle Bestie ferite, lo scavo di via Gemina, lo scavo dell’area dei mercati e delle antiche mura ai fondi Pasqualis, la domus episcopale. In tutte le aree ci saranno gli archeologi;  in piazza Capitolo, al foro, al porto fluviale ci saranno dei punti di informazione che distribuiranno le mappe con l’indicazione delle aree archeologiche.

Marano Lagunare borgo swing

Presentato ufficialmente a Roma Borghi Swing, progetto ideato da I-Jazz, con il patrocinio e il sostegno del MiBACT. I borghi - Bagnolo/Racconigi (CN), Barga (LU), Diamante (CS), Fara in Sabina (RI), Locorotondo (BA), Marano Lagunare (UD), Vicchio (FI) - sono stati selezionati per le loro caratteristiche storiche, paesaggistiche e culturali, in un programma che unisce musica, arte, natura ed enogastronomia. Dal 22 al 24 giugno 2018 Marano e la sua laguna ospiteranno la speciale apertura del Festival Udin&Jazz 2018 #takeajazzbreak. Un'occasione per scoprire e valorizzare il borgo marino con un’offerta culturale-musicale unita a esperienze emozionali, tra escursioni naturalistiche, scoperta del patrimonio d’arte e archeologico, degustazioni del prodotto ittico. Turismo esperienziale a pieno titolo, la nuova frontiera del turismo. Undici concerti in tre giorni, tutti a ingresso gratuito. Obiettivo generale dell’iniziativa “BORGHI SWING” è quello di comunicare in forma innovativa, in Italia e fuori dai confini nazionali, la bellezza e la ricchezza del patrimonio dei Borghi italiani grazie al Jazz e a tutto quanto questa musica è in grado di raccogliere e realizzare attorno a sé in termini di attenzione e diffusione, si legge nelle note di presentazione. 

 

 

Informazioni