cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Insalatina di pesche, pomodori confit e anacardi

INGREDIENTI: *100g misticanza *100g cicerchie già cotte *50g pomodorini ciliegino *30g anacardi al naturale *2 pesche noci sode *1 avocado di medie dimensioni *erbe aromatiche miste *curry in polvere qb *zucchero di canna qb *sale e olio evo qb *aceto balsamico qb

 

PREPARAZIONE: Iniziare con la preparazione dei pomodorini confit accendendo il forno e portandolo a 200°. Tagliare i pomodorini orizzontalmente a metà ed eliminare i semini al loro interno. Su un foglio di carta forno posizionarli con la parte tagliata verso l’alto e condirli con un filo di olio evo, le erbe aromatiche sminuzzate (rosmarino, timo, origano), due cucchiaini di zucchero di canna e un pizzico di sale. Cuocere i pomodorini finché risultino semi appassiti. Ci vorranno circa 30minuti. Lasciarli quindi raffreddare a temperatura ambiente. A parte condire la misticanza con un filo d’olio evo, l’aceto balsamico e un pizzico di sale. Dividere quindi la misticanza in 4 ciotoline e comporle singolarmente inserendo le cicerchie cotte (a piacere, anche passate in padella con un pizzico di curry), i pomodorini confit, qualche fettina di avocado e gli anacardi al naturale e le pesche lavate e sottilmente affettate. Aggiustare di sale, se necessario, e servire.

Luglio, uno dei mesi più caldi, lunghi e belli dell’anno. Il nostro corpo necessita di sapori freschi, consistenze diverse e soprattutto richiede piatti dall’alto contenuto di acqua! Quest’insalata rappresenta tutto ciò: un insieme di sapori sapidi, dolci e consistenze più grasse come quella degli anacardi e dell’avocado. A piacere è possibile accompagnarla con una fetta di pane integrale o di segale.

 

Spaghetti al pesto di avocado, rucola e zucchine

VEGood Spaghetti al pesto di avocado, rucola e zucchineVEGood Spaghetti al pesto di avocado, rucola e zucchine

Questo pesto è stato una vera rivelazione! Un'ottima modalità per utilizzare l’avocado un po’ maturo e difficile da tagliare a piccole fette. Perfetto con la pasta, secondo me è perfetto anche per farcire un panino in aggiunta a qualche altra verdura grigliata!

Ingredienti

  • 240g spaghetti integrali
  • 120g avocado privato di buccia e nocciolo
  • 80g zucchine già tagliate e mondate
  • 15 foglie basilico
  • 2 manciate rucola fresca
  • 1 cucchiaio succo di lime
  • 1 cucchiaio lievito alimentare in scaglie
  • 10g pinoli
  • 2-3 cubetti di ghiaccio
  • 2 cucchiai olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai mandorle a lamelle
  • sale e pepe qb

Preparazione

In un robot da cucina unire l’avocado pulito, le zucchine, la rucola fresca, il succo di lime, i pinoli (leggermente tostati) e il lievito alimentare.

Unire quindi anche l’olio evo, il sale, il pepe e i due cubetti di ghiaccio che manterranno vivo il colore della rucola e della zucchina, mentre il succo di lime eviterà l’ossidazione dell’avocado. Tritare il tutto fino a rendere il pesto liscio e omogeneo. Cuocere la pasta e condirla con il pesto appena fatto. Completare con qualche lamella di mandorla.

Una valida alternativa alla classica bollitura della pasta è quella della cottura “risottata”. Questa particolare tipologia di cottura permette di cuocere pasta e condimento insieme, all’interno della stessa padella.

Si procederà quindi facendo bollire in un pentolino dell’acqua calda (o brodo vegetale). A parte, in una capiente padella scaldare leggermente il pesto, unire quindi gli spaghetti e aggiungere gradatamente l’acqua bollente in modo da lasciare cuocere lentamente la pasta nel suo stesso sugo. Il risultato sarà un pasta cremosa, densa e legata perfettamente con il condimento.

Informazioni