cibo, vino e quantobasta per essere felici

Filetto di agnello e asparagi di Termeno

filetto di agnello e asparagifiletto di agnello e asparagi

Gli asparagi di Termeno in una ricetta proposta da Gunter Holzner del Vitalpina Hotel Waltershof in Val d’Ultimo.

 

Ingredienti:

  • Asparagi bianchi di Termeno
  • Filetto di agnello (in alternativa alla carne trota di fiume o salmerino)
  • Marinata di pomodorini e ravanelli
  • 1 uovo
  • Erbe aromatiche
  • Olio di oliva
  • Salsa di soia

Asparago di Zambana e il suo flan

Come pelare gli asparagi courtesy piana rotaliana ph. Pillow LabCome pelare gli asparagi courtesy piana rotaliana ph. Pillow Lab

ASPARAGI. Bianchissimi e dal sapore delicato, sono particolarmente teneri e privi di fibre grazie al terreno in cui crescono, sabbioso e di origine alluvionale. Eccellenza del territorio trentino, gli asparagi di Zambana, sono coltivati nella località da cui prendono il nome e sono oggi commercializzati a marchio La Trentina. Una produzione rinomata, tanto che da alcuni anni fa parte dei prodotti “dell’Arca” nel presidio di Slow Food Italia. La raccolta di questi particolari ortaggi viene ancora effettuata a mano. Ve li proponiamo in versione flan. 

Flan di asparagi di Zambana courtesy foto pianarotalianaFlan di asparagi di Zambana courtesy foto pianarotaliana

 

Ingredienti


1 l di latte
10 uova
150 g di Trentingrana grattugiato
asparagi bianchi di Zambana freschi q.b.
120 g di burro
120 g di farina
sale q.b.


Preparazione

 

  1. Pelare leggermente gli asparagi bianchi di Zambana nella parte bassa del gambo e reciderne una piccola porzione per eliminare il taglio.
  2. Lavarli con cura e metterli in posizione eretta in una pentola di dimensioni adeguate (alta e stretta); aggiungere, quindi, acqua calda salata fino a farli emergere per circa tre quarti della loro lunghezza. Coprire con uno straccio o un coperchio e lasciar cuocere per circa 20-30 minuti. Appena diventano morbidi, toglierli dal fuoco e scolarli.
  3. Nel frattempo, preparare il roux, mescolando farina e burro. Aggiungere, quindi, i tuorli e il latte, fino a farlo diventare una soluzione omogenea.
  4. Porre il composto in una terrina o uno stampo, cospargere la superficie con 150 g di Trentingrana grattugiato e infornare a bagnomaria. Cuocere per 25 minuti a 160 °C.
  5. A cottura ultimata, guarnire con gli asparagi tagliati a pezzetti. 

Asparagi con salsa bolzanina

asparagi con salsa bolzaninaasparagi con salsa bolzanina

Per la rubrica Asparagi o per la rubrica Ricette delle regioni? Fate voi, la ricetta va bene in entrambi i casi, noi preferiamo metterla intanto nella sua sezione specifica, quella dell'autrice.

Asparagi con salsa bolzanina

Ingredienti

  • 500 g di asparagi bianchi
  • 3 uova sode
  • 75 ml d’olio di girasole
  • 1 cucchiaio abbondante di senape
  • 2 cucchiai d’aceto di vino bianco
  • 3 cucchiai di brodo di carne freddo
  • prezzemolo
  • sale e pepe

Crudo di asparagi con ricotta di capra, bottarga e fiori di aglio orsino.

Ricetta di Emanuele Scarello per la Pasqua 2020Ricetta di Emanuele Scarello per la Pasqua 2020

ASPARAGI 8. Siamo onorati di potere inserire nelle nostre ricette di/con asparagi - lo speciale qbista dedicato ad Asparagus 2020  Asparagi e turioni: bontà nel piattoun suggerimento goloso che arriva da Godia e precisamente dal bistellato ristorante Agli Amici. Ecco di seguito quanto ci ha inviato Emanuele Scarello, che ha firmato i suoi auguri insieme a Michela, con Tino e Ivonne, Ilenia, Raffaello, Ana, Renza, Lorenzo, Kenta, Giacomo, Alice, Alessio, Kenji, Valerio, Taka. 

Ingredienti per 4 persone


Per i boccioli di aglio orsino in agrodolce


500 g di acqua
50 g boccioli di aglio orsino
50 g di aceto di vino bianco
50 g di acqua naturale
50 g di zucchero
5 g di sale

Asparagi ricette belle e buone

asparagiasparagi

ASPARAGI 7. La nostra rubrica quotidiana sul bianco turione prende oggi una pausa golosa e si sposta alla sezione RICETTE. qui potrete trovare una golosa preparazione di asparagi verdi che insaporiscono e colorano un arrosto di rana pescatrice. Coda di rospo con asparagi

Asparagi novelli e crostata di turioni

ASPARAGI 6. Nuova puntata della nostra breve storia dell'amato ortaggio primaverile.  Non siamo certamente in molti a conoscere il nome di Costanzo Felici, medico botanico naturalista marchigiano. Eppure è proprio lui che nel Cinquecento nella sua lettera all'amico Ulisse Aldrovandi dal titolo Del’insalata e piante che in qualunque modo vengono per cibo del’homo riporta l'attenzione sugli asparagi, di cui  nei secoli medievali non si faceva cenno. Del resto i pochi orti erano prevalentemente nell'ambito dei monasteri. Ma nella ricerca di cibo sicuramente gli asparagi selvatici ebbero un loro ruolo, placando la fame in frittate e minestre. 

.Asparagi selvaticiAsparagi selvatici 

 Scrive Felici: "Gli asparagi fra questi tengono il primo luoco, benché tutti cotali getti novelli appresso molti militano sotto questo nome, ma questi, essendo più delicati, meritamente questo nome generale se lo fanno proprio; quali al principio della primavera buttano fuora il suo getto primo, longo, sottile e tenero e questo si coglie per insalate, cuocendosi nel’acqua, benché da molti sonno magnati crudi e cotti nelle gradelle e sonno molto amici con il pevere". (Costanzo Felici,  a cura di G. Arbizzoni, Edizioni QuattroVenti, Urbino, 1986). 

L'avaro malinconico di PozzoserratoL'avaro malinconico di Pozzoserrato

Breve storia dell'asparago nuova puntata

natura morta con asparaginatura morta con asparagi

ASPARAGI 4. Per molti di noi gli asparagi sono solo quelli bianchi. E chiamiamo asparago solo la parte emergente, il germoglio, quello che più correttamente si chiama turione. Ovviamente non è così perchè ci sono anche asparagi verdi e finanche asparagi viola. Oltre ai gustosissimi asparagi selvatici. sono almeno un centinaio le varietà, alcune anche solo ornamentali, grazie alle ramificazioni che si estendono per un paio di metri. E ovviamente gli asparagi non sono sempre stati così, nella loro lunga storia. Era conosciuto già ai tempi degli Egizi, passato poi sulle tavole dei Greci (ne scrisse il filosofo greco Teofrasto di Ereso nel suo trattato di botanica Ricerche sulle piante -IV secolo a.C., amatissimo dai Romani che ne diffusero la coltivazione.

Spuntano gli asparagi Margarete di Terlano

 

Asparagi di Terlano a marchio MargareteAsparagi di Terlano a marchio Margarete

ASPARAGI 4. Sono quindici gli agricoltori della Cantina Terlano che da anni coltivano con passione questa verdura con il marchio protetto “Margarete”. Nel prossimo mese e mezzo verranno raccolti circa 45.000 chilogrammi di asparagi su una superficie di circa 9 ettari. Allo stesso tempo, come da tradizione, Cantina Terlano lancia in commercio anche il suo vino legato alla raccolta dei turioni. 

La testimonianza della prima raccolta di asparagi nel comune alle porte di Bolzano risale a oltre 100 anni fa. Una tradizione resa possibile soprattutto dalle condizioni climatiche favorevoli del territorio.

Non solo cultura ma anche ricette

risotto in verde con asparagi e faverisotto in verde con asparagi e fave

ASPARAGI 3. Cominciamo subito con una ricetta, per la doverosa alternanza di teoria e pratica. Trattasi fra l'altro di una ricetta che ci giunge dal Sannio, con Almerindo Santucci che ci propone un abbinamento inconsueto per un risotto di asparagi con fave e cime di rapa, cotti in brodo di prezzemolo. Un  risotto in verde  assolutamente da provare. Eccovi il link con tutte le istruzioni Risotto in verde asparagi e fave

Il mazzo di asparagi più famoso

Asparagi Edouard Manet 1880Asparagi Edouard Manet 1880

ASPARAGI 2. E' firmato Edouard Manet il mazzo di asparagi probabilmente più famoso nella storia della pittura.  E' un dipinto di piccole dimensioni a olio su tela (16,5x21,5 cm) realizzato nel 1880 e autografata nell'angolo in basso a sinistra. L'opera è conservata nel Wallraf-Richartz Museum di Colonia. "Il mazzo d'asparagi bianchi dalle punte violacee, legato da due cordini quasi color oro che ricordano due fedi matrimoniali, e dipinto in varie tonalità di grigio, è adagiato su un letto verde di cicoria e si armonizza con il colore del tavolo di marmo sul quale poggia la composizione. 

Asparagi e turioni: bontà nel piatto

opera di L. Mollon pittrice francese del Seicentoopera di L. Mollon pittrice francese del Seicento

ASPARAGI 1. Siamo molto legati da anni alla manifestazione Asparagus®, ideata e coordinata dal Ducato dei Vini Friulani per promuovere un prodotto tipico del territorio, con declinazioni golose in selezionati ristoranti della regione FVG. Asparagus® 2020 è stato rimandato per la ben nota situazione di pandemia. Noi come rivista e quotidiano on line di settore, abbiamo pensato di pubblicare ogni giorno una storia, una ricetta, un opera d'arte che veda come protagonisti gli asparagi. Dal 3 aprile al 29 maggio. Senza voler assolutamente bypassare il sodalizio Ducale, ma nell'ottica di valorizzare i nostri prodotti, non solo friulani in questo caso, perchè la linea dell'asparago travalica i confini della nostra regione.

asparagus in artasparagus in art