cibo, vino e quantobasta per essere felici
EmailStampa questo articoloEsporta ICS

Escursione in Carso verso il Timavo

Evento

Titolo:
Escursione in Carso verso il Timavo
Quando:
Dom, 28. Giugno 2020, 09:00 h - 13:00 h
Categoria:
Escursioni
Creato da:
Fabiana Romanutti

Descrizione evento

escursione in Carso - Cernizzaescursione in Carso - CernizzaEscursione tra il bosco della Cernizza e il Timavo. Domenica 28 giugno 2020 per “Piacevolmente Carso”, la cooperativa Curiosi di natura propone una replica fuori calendario. L’uscita, dalle 9.30 alle 13, sarà su un percorso parzialmente diverso di quello dei primi di giugno. Ritrovo alle ore 9.10 al Villaggio del Pescatore, al capolinea del bus n. 44. L’uscita si terrà nel rispetto delle norme anti-Coronavirus.

Foci del TimavoFoci del Timavo

Al termine possibilità di degustazioni dai ristoratori di “Sapori del Carso”, con un buono sconto del 10%, distribuito ai partecipanti.

Altre informazioni QUI  E’ richiesta la prenotazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Che cosa si vedrà: La passeggiata, con vari tratti ombreggiati, è paesaggisticamente molto varia: si passerà tra prati, con gli scotani dai frutti colorati e piumosi, panorami sul mare, e nella lecceta con un sottobosco di pungitopo. Si raggiungerà poi il Timavo, che dopo un tragitto sotterraneo esce in superficie con le sue suggestive risorgive, e dopo due chilometri sfocia in mare. Verranno tra l’altro ricordate le esplorazioni fatte per scoprire il corso sotterraneo di questo fiume, che ispirò miti, leggende e opere di poeti.

risorgive del Timavorisorgive del Timavo

Si raggiungerà poi la chiesa di San Giovanni in Tuba: risalente al 1483, è un raro esempio in regione di stile gotico ogivale, edificata sopra una basilica paleocristiana. Sul Carso non c’è luogo più sacro e pieno di memorie del “FonsTimavi” che Strabone, “filosofo del territorio” al tempi dell’Imperatore Ottaviano Augusto, definì “sorgente e madre del mare”. Leggenda e storia qui si fondono in un paesaggio a tratti misterioso, nei cui pressi corre ancora a tratti la “Via Gemina”, che collegava Aquileia all’antica Tergeste.

san Giovanni in Tubasan Giovanni in Tuba

Il percorso è quasi pianeggiante e adatto per tutti, ma si consigliano scarpe con suola antiscivolo.

 


Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.