cibo, vino e quantobasta per essere felici
EmailStampa questo articoloEsporta ICS

Incontro con Camillo Langone

Evento

Titolo:
Incontro con Camillo Langone
Quando:
Gio, 29. Agosto 2019
Categoria:
Presentazioni libri
Creato da:
Fabiana Romanutti

Descrizione evento

GIOVEDI’ 29 AGOSTO AGLI INCONTRI CON L’AUTORE E CON IL VINO DI LIGNANO PINETA, L’ULTIMO LIBRO DI CAMILLO LANGONE.  Alle 18.30 al PalaPineta nel Parco del Mare. Storie di donne e uomini dietro piccole e grandi imprese enologiche, etichette e territori più o meno famosi, ma sempre irregolari, eccentriche, talvolta irriverenti, più spesso politicamente scorrette. Accompagnerà la presentazione dell’opera, il Friulano doc “Friuli Colli Orientali” 2018 de I Comelli di Nimis (Ud).

Si racconterà anche di questo... "Agli occhi di un devoto eterodosso come Camillo Langone, il degustatore amatoriale di oggi ha come unico (dannoso) interesse la «trasparenza» delle etichette e l’«onestà» delle certificazioni biologiche. Continua ad accostarsi alla bevanda che mette in contatto Dio e gli uomini come un sonnambulo, inconsapevole di quali eredità stia dissipando tra i finti Bordeaux e le «spremute di legno» dei vini in barrique, gli onnipresenti Chardonnay e le inutili fiere dai nomi anglofoni. Contro l’appiattimento del palato e la pervasività di cru stranieri, in questo excursus tra i prodotti e i protagonisti della più umana e nobile delle culture, Langone si inserisce nella tradizione di Soldati e Monelli, scrittori prestati al racconto della tradizione vinicola e del paesaggio italiano, raccontando la geografia del paese con il rispetto religioso dell’innamorato, insofferente al mito farlocco del dio Bio, nella consapevolezza che «l’unico vino naturale è l’aceto». Disegna così una geografia dell’Italia eccentrica e “peculiarista”, in cui accanto ad alcune cantine famose si trovano storie di vini rarissimi e uomini esemplari, autoctoni fino al parossismo. La lingua concisa e tagliente dell’autore ridà senso al mondo dal sapore globalizzato dei wine instagrammer".

 


Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.