Skip to main content

Tutte le jote sono vere

jota classica triestina, ricetta pubblicata sul numero di febbraio 2024 di QUBÌjota classica triestina, ricetta pubblicata sul numero di febbraio 2024 di QUBÌ

Tutte le jote sono vere (terza e ultima puntata).  © Non si può parlare di una paternità della jota, né si può dire quella che è la "vera" jota. Tutte le jota sono vere: la gente faceva, anzi doveva fare, con quello che aveva a disposizione. In quasi tutte ci sono i fagioli, in alcune compaiono le patate e il mais: tre "novità" americane. Prima di Colombo le ricette erano diverse, tanto è vero che in alcune compare tuttora l'orzo, cereale che è qui dal Neolitico.  

Continua a leggere...Tutte le jote sono vere

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

La jota dalla Carnia all'Istria

La jota dalla Carnia all'Istria (seconda parte). La jota è, o era, nota da Collina di Forni Avoltri fino a Rijeka / Fiume. Per l'uomo della strada si tratta, ora, di un cibo caratteristico soprattutto della Carnia e di Trieste. In realtà era di tutto il Friuli e di tutta l'Istria: lo si può facilmente evincere dai vocabolari dialettali, dai libri di cucina, dalle guide turistiche.    © 

Continua a leggere...La jota dalla Carnia all'Istria

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Jota: quando una parola si fa minestra

jotthojottho

JOTA: quando la parola si fa minestra. Dalla Carnia all'Istria, da cibo per poveri a emblema gastronomico di una grande città- Rnos Costantini ci racconta in tutti i particolari l'affascvinante e per certi aspetti sconosicuta storia della iota (jota). Estratto dall’articolo pubblicato nel numero 5 del giugno 2010 di Tiere furlane © 

Continua a leggere...Jota: quando una parola si fa minestra

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Il tarallo napoletano diventa tarallove

tarallovetaralloveIl tarallo napoletano diventa tarallove.  San Valentino si può festeggiare anche con un tarallo napoletano (ben diverso, come auspico vi sia noto, dai taralli e tarallini pugliesi, altrettanto buoni ma diversi). Per la ricorrenza di san Valentino, ma anche per tutto febbraio, ce n’è uno rosso: è il Tarallove.

Continua a leggere...Il tarallo napoletano diventa tarallove

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Krapfen ai semi di papavero e altri dolci sappadini

krapfen ai semi di papaverokrapfen ai semi di papaveroDurante il Carnevale nel Sappadino si preparano i classici dolci di questa festa, proposti nella variante locale. I crostoli (kriskilan) prevedono nell’impasto l’aggiunta di albumi montati a neve ben ferma e anche le frittelle (muttn) differiscono per forma e ingredienti da altre consuetudini. I più tipici, che pescano nella tradizione d’oltralpe, sono i krapfen al papavero (mogen kropfn).

Continua a leggere...Krapfen ai semi di papavero e altri dolci sappadini

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

5 febbraio. Si festeggia sant'Agata

Minne di Sant'Agata courtesy CustonaciwebMinne di Sant'Agata courtesy Custonaciweb#parolegolose. Sant'Agata. Santa patrona di Catania. Si festeggia con un dolce dalla suggestiva storia. Dopo la Settimana Santa di Siviglia e il Corpus Domini di Cuzco, è considerata la terza festa popolar-religiosa più famosa al mondo

Un dolce che simboleggia la festa.

Le cassatelle o Minne di Sant’Agata sono dolci di forma semisferica che rappresentano i seni della giovane strappati con delle tenaglie, secondo tradizione tramandata, per obbligarla ad abbandonare la sua fede e a cedere alle lusinghe di Quinziano, proconsole della città.  

Continua a leggere...5 febbraio. Si festeggia sant'Agata

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Scoperta la storia genetica del caffé Arabica

Coffea arabica Köhlers medizinal pflanzenCoffea arabica Köhlers medizinal pflanzen

Scoperta la storia genetica del caffé Arabica. I risultati della ricerca pubblicati da Nature Communications. La ricostruzione della sequenza genomica da parte dei ricercatori dell’Università di Udine e dell’Istituto di genomica applicata in collaborazione con illycaffè e Lavazza potrebbe contribuire alla variazione nell’aroma e alla resistenza ai patogeni e al cambiamento climatico. 

Continua a leggere...Scoperta la storia genetica del caffé Arabica

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Venditrice di fritole-opera di Pietro Longhi

La venditrice di frittelle, Pietro Longhi, opera conservata a Ca' Rezzonico, Venezia La venditrice di frittelle, Pietro Longhi, opera conservata a Ca' Rezzonico, Venezia

Venditrice di fritole opera di Pietro Longhi. Anche sulle frittelle o fritole qubiste si è già sviluppato il - chiamiamolo - dibattito. A sostenere che la propria ricetta e storia sono quelle corrette, le uniche corrette, e a contestare quelle altrui. Nel nome della più inutile intolleranza. Siccome questo atteggiamento comincia ad annoiarmi, qui pubblico direttamente e integralmente la scheda del MUVE Fondazione Musei Civici Venezia che accompagna l'opera di Pietro Longhi (1702 – 1785).  

Continua a leggere...Venditrice di fritole-opera di Pietro Longhi

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Churrascaria e 13 tagli di carne

Churrascaria BarbacoaChurrascaria Barbacoa

La Churrascaria Barbacoa, la più grande churrascaria brasiliana di Milano, ci spiega i 13 tagli di carne della sua proposta di Churrasco Rodizio, una degustrazione di carne rossa e bianca cotta alla griglia. Di seguito la golosa PROPOSTA DI PERCORSO DEGUSTAZIONE fornita dalla churrascaria. Traduciamo il termine con bisteccheria o con l'inglese ormai noto e diffuso: steak house. 

Continua a leggere...Churrascaria e 13 tagli di carne

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Barbacoa vi fa assaggiare il Churrasco Rodizio brasiliano-a Milano

Barbacoa interniBarbacoa interni

Barbacoa vi fa assaggiare il Churrasco Rodizio brasiliano. A Milano. Nel quartiere Maggiolina, in via Slataper, la più grande churrascaria brasiliana di Milano guidata dal patron Donazar Beltrame propone il classico Churrasco Rodìzio, cioè l'assaggio degustazione di vari tipi di carne rossa e bianca cotta alla griglia o meglio “alla spada” sulla tradizionale churrasqueira. Servita con un sistema di rotazione dai“Passadores”, la carne arriva sul piatto direttamente con i tipici Espetos, gli spiedoni.

Continua a leggere...Barbacoa vi fa assaggiare il Churrasco Rodizio brasiliano-a Milano

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy