cibo, vino e quantobasta per essere felici

Racconti di olio con gli Starec

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

Oliveti Starec a Bagnoli della RosandraOliveti Starec a Bagnoli della RosandraOggi mi trovo a Bagnoli della Rosandra, in provincia di Trieste, e sono assieme a Paolo Starez, che, assieme al fratello Roberto e con il figlio Eric, gestisce l'Azienda Agricola Starec. La famiglia porta avanti la tradizione olivicola da tre generazioni e già dal 1929 produceva un olio per uso familiare, come tante altre realtà del luogo. La storia olivicola dell'azienda è nata nel 1984.  Paolo mi racconta che ciò che il padre ha creato non è stata soltanto un'azienda agricola, ma la base per crescere e svilupparsi. Con grande passione.

Parlando con Paolo, mi rendo conto che è molto importante il fattore qualità, soprattutto per un motivo: l'azienda è piccola, tanto piccola da risultare un piccolo granello di sabbia nel deserto immenso dei produttori di olio. Quello che lui e il fratello vogliono fare è cercare di sfruttare le piccole dimensioni dell'azienda per trarne il meglio. Paolo e Roberto non si accontentano mai, cercano sempre di superare i propri limiti verso standard sempre più elevati.

La produzione

Scopro con piacere che l'Azienda Agricola Starec ha una peculiarità ben precisa: quella di denocciolare le olive. Un'attività dispendiosa in termini di denaro e di tempo, ma che è una vera e propria filosofia. Il grande Luigi Veronelli sosteneva che la raccolta delle olive andasse fatta separatamente: ogni varietà doveva essere raccolta singolarmente e le olive devono essere denocciolate per poterne ottenere l'essenza pura.

azienda agricola Starecazienda agricola Starec

Paolo mi spiega che producono oli tradizionali, blend e monovarietali, ma anche oli prodotti dalle varietà autoctone di altre regioni. Mi dice, poi, che del suo lavoro ama davvero tutto. Lui è in realtà un architetto, così come suo fratello Roberto. Ma la passione per le olive è talmente forte che hanno deciso di dedicare anima e corpo a questo lavoro a pieno contatto con la natura, investendovi tutte le loro energie.

L'olio è ottenuto da olive che sono state rigorosamente raccolte a mano, senza rastrelli, attrezzi o dispositivi meccanici. La raccolta avviene in tempi diversi, a seconda del tipo di cultivar, e lo stesso accade per la molitura e la conservazione dell'olio estratto. L'olio che non è stato filtrato viene lasciato depositare e decantare in botti di acciaio inox a una temperatura costante di 15 °C per cinque mesi. L'olio viene poi imbottigliato sotto vuoto, ed è pronto per essere immesso sul mercato dopo un mese.

Dove trovare i prodotti

Sono acquistabili direttamente in azienda. Inoltre, nel centro del paese hanno aperto un punto vendita (aperto tre giorni a settimana), dove è possibile degustare l'olio prima di acquistarlo, così come il vino, prodotto sempre da loro. Gli olii e i vini Starec vengono inoltre distribuiti anche in altri punti vendita di Trieste. L'agriturismo è anche una "Osmiza" che viene aperta due volte all'anno.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.