fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Sciroppatevi le parole golose di oggi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 termine sciroppo dal vocabolario storicotermine sciroppo dal vocabolario storico

#parolegolose. Sciroppo e pure il cugino sorbetto (scoprirete il perchè della parentela, solo leggendo). Sciroppo (regionale: siròppo, arcaico: scilòppo) deriva dal latino medievale sirupus, a sua volta dall’arabo sharāb «bibita». Trattasi tecnicamente di soluzione concentrata di zucchero in acqua, usata per conservare frutta fresca (che diventa appunto frutta sciroppata) o, in unione a sostanze aromatizzanti o a succhi di frutta, per preparare bibite (sciroppo al tamarindo o ai lamponi).

Che ne dite intanto di una ricetta che usa del buon sciroppo di ananas? Cliccate al link Torta rovesciata all’ananas e rum

Lo sciroppo ad uso alimentare è una soluzione formata da zucchero ed acqua in proporzioni decrescenti ed è caratterizzato da gusto dolce e viscosità elevata. L'aromatizzazione dello sciroppo viene effettuata con aromi naturali o natural-identici. Viene utilizzato acido citrico come acidificante per ottenere l'acidità altrimenti naturalmente ottenuta con l'utilizzo di succhi, altresì come correttore del pH, per portarlo uguale o inferiore a 4,5. 

Sciroppo d acero by Miguel AndradeSciroppo d acero by Miguel Andrade

Dalle agavi si ricava uno sciroppo, denso come il miele, utilizzato come dolcificante.

Lo sciroppo d'uva è un ingrediente a base di concentrato di succo d'uva per frittelle o cialde. L'antico nome greco di sciroppo d'uva è ἕψημα (èpsema) che si traduce 'condimento o bollito'.  Petimezi è il nome di un tipo di sciroppo d'uva mediterraneo. La parola deriva dal turco pekmez. 

Vincotto (da non confondere con il vino cotto ) è il termine usato nelle regioni del sud d'Italia per lo sciroppo d'uva. A questo punto dovremmo parlare della bollitura del vino dei Romani per creare il defrutum o la sapa. Ma andremmo troppo lontano con le strade della nostre #parolegolose. Ma ci torneremo!  Ricordiamo ancora l'arrope, un concentrato d'uva prodotta in Spagna da vitigni quali Pedro Ximénez, bollendo succo d'uva fino a quando il volume viene ridotto di almeno il 50%, e la sua viscosità ridotta al sciroppo. Jellab: sciroppo a base di carruba, melassa d'uva e acqua di rose, utilizzato per fare il tè Jallab, nella foto sotto. 

Jallab, tè di carrubeJallab, tè di carrube

**Nella tecnica farmaceutica è un preparato usato per dare sapore gradevole a certi medicinali, per esempio lo sciroppo per la tosse. 

La concentrazione prescritta dalla Farmacopea Italiana per lo sciroppo semplice è del 66,5% p/p (saccarosio 665 g, acqua depurata 335 g)

Che cosa accomuna sciroppi e sorbetti. Sono entrambe parole riconducibili all’arabo sharāb, bibita:
• sciroppo attraverso il latino medievale sirupus,
• sorbetto attraverso il turco şerbet giunge a sorbire.

(In inglese syrup, sorbet e sherbet).

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo