Presentazione di Olio Capitale 2013

Olio Capitale si presenta: già in conferenza stampa si è respirata l'emozione di stare in una location storica e affacciata sul mare. Il magazzino 42 che apre i battenti proprio per Olio Capitale come ha sottolineato Marina Monassi (l'investimento è a carico dell'Autorità Portuale). Di certo la Fiera degli Extravergini più bella oltre che la più importante in tutta Europa. Lo hanno affermato orgogliosamente gli organizzatori in un incontro breve mentre si stavano ancora allestendo gli ultimi stand.

Oltre 200 espositori da tutta Italia (213 per la precisione) 30 buyer da tutto il mondo. Convegni e lezioni di cucina dall’1 al 4 marzo.

“Tutti gli ambienti della Stazione Marittima saranno occupati da oltre 200 espositori provenienti da tutta Italia – esordisce Antonio Paoletti, presidente della Camera di Commercio di Trieste -. Ma nei quattro giorni di fiera convergeranno anche una trentina di buyer da tutto il mondo, grazie agli incontri d’affari prefissati che organizziamo per loro. È proprio questo il segno distintivo e il vanto di Olio Capitale: grazie ad agende di meeting d’affari aiutiamo anche i piccoli produttori a esportare e a vendere all’estero, un obiettivo più che mai importante vista l’attuale congiuntura economica”.

“Le incognite quest’anno erano molte e non riguardavano solo la location – rileva Patrizia Andolfatto, direttore di Aries -. Il settore quest’anno ha sofferto a causa delle pessime condizioni climatiche. Nonostante questo, 213 produttori saranno qui con noi a Olio Capitale, per quattro giorni ricchi di convegni, degustazioni, lezioni di cucina nella Scuola di Cucina di Olio Capitale”.

A proposito della Scuola di Cucina “Lo scorso anno sono stati coinvolti 240 cuochi e chef e in 2600 hanno seguito le nostre lezioni. Contiamo di fare altrettanto e ancor più quest'anno” ha sottolineato Emilio Cuk, presidente provinciale della Federazione Nazionale Cuochi, coordinatore della Scuola di Cucina di Olio Capitale.

Il presidente dell’Autorità Portuale di Trieste,  Marina Monassi ha ricordato come “la nuova Stazione Marittima al Magazzino n. 42 ha avuto un costo complessivo di circa 10 milioni di Euro. I lavori sono stati interamente finanziati dall'APT con fondi propri. La nuova Stazione Marittima è dotata di servizi di ultima generazione che consentono l’attracco simultaneo di più navi,  permettendo di velocizzare le procedure check in e check out passeggeri, nel rispetto delle regole di sicurezza e delle normative antiterrorismo in vigore.

In particolare il terminal del molo Bersaglieri consentirà di servire contemporaneamente due navi da crociera nelle fasi di arrivo e partenza. La struttura ha una superficie complessiva di 2700 mq circa ed è divisa in due grandi sale per gli arrivi e le partenze. Gli spazi interni modulari consentono altresì nel periodo non crocieristico (in particolare i mesi invernali) un utilizzo delle sale a fini congressuali. Le due sale possono rispettivamente ospitare 600 e 300 posti”.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy