fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

L'Ercole Olivario 2013 ai nastri di partenza

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Dal  18 al  23 marzo 2013

21esima edizione del Prestigioso concorso nazionale per la valorizzazione delle eccellenze olearie Italiane L’Ercole Olivario 2013 ai nastri  di partenza , arriva a 100 il  numero  dei finalisti e c’è un nuovo premio dedicato  ai più giovani, il 25 gennaio scadono  i termini di iscrizione all’edizione 2013.

Entra nel vivo l’organizzazione della 21esima edizione dell’Ercole Olivario, concorso di riferimento nel panorama olivicolo nazionale voluto e organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia, il MIPAAF, il Ministero dello Sviluppo Economico e il sostegno del Sistema Camerale Nazionale e degli Enti e le Associazioni di settore.

Un lavoro sinergico che ha portato, nel corso degli anni, a una crescita costante sia in termini di adesione da parte delle aziende produttrici di tutta Italia che in termini di attenzione da parte di addetti al settore, media e operatori del food. Tutti elementi che fanno dell’Ercole Olivario l’appuntamento più atteso dell’intero panorama olivicolo nazionale.

E i numeri stanno ampiamente a dimostrarlo: nell’edizione 2012 sono stati ben 273 gli oli extravergine che hanno partecipato al concorso, in rappresentanza di ben 17 regioni italiane. Praticamente il gotha della produzione olivicola nazionale che, dopo il certosino lavoro svolto nel corso delle selezioni regionali, ha portato a una short list di 89 etichette che si sono sfidate nella finalissima di Spoleto, quando la fase di valutazione è passata nelle mani di una giuria nazionale di altissimo profilo che ha decretato i vincitori delle diverse categorie in lizza: fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso.

Per questa nuova edizione segnaliamo tuttavia una novità: si passerà a un numero fisso di 100 finalisti in rappresentanza delle 17 regioni. Non cambiano invece le graduatorie: per ogni categoria l’Ercole Olivario prevede due diverse graduatorie, quella dedicata agli oli extravergine e quella per gli extravergine DOP e IGP. A questi vanno aggiunti i premi speciali Amphora Olearia (per la miglior etichetta), Lekythos (alla personalità straniera che si è particolarmente distinta per conoscenza delle tecniche di assaggio) e il riconoscimento al miglior olio extravergine biologico dell’anno. La seconda novità della XXIesima edizione è un nuovo premio voluto dal Comitato al fine di valorizzare e incentivare l‟imprenditorialità giovanile. Viene così istituito il Premio “Giovane imprenditore” che sarà assegnato all’azienda finalista avente i seguenti requisiti: deve essere stata avviata dopo il 1 Gennaio 2008 e il titolare/legale rappresentante deve avere un’età inferiore a 35 anni.

Contiamo di confermare i numeri della passata edizione – sottolinea Giorgio Mencaroni, Presidente del Comitato di Coordinamento del Concorso e se possibile di fare ancora meglio. Per questo contiamo, come sempre, sulla fattiva collaborazione delle diverse Camere di Commercio il cui contributo è preziosissimo nella promozione del nostro concorso presso le aziende dei vari territori. È soprattutto grazie a loro se siamo riusciti, in questi oltre 20 anni di vita, a coinvolgere tutte quelle aziende olivicole italiane che fanno della qualità del prodotto una vera e propria bandiera”.

Ed è infatti in corso la fase di iscrizione delle aziende al concorso i cui termini scadranno il 25 gennaio. Per allora sapremo quali e quante aziende saranno schierate ai nastri di partenza dell’Ercole Olivario 2013 che vedrà la sua fase finale nei giorni tra il 18 e il 23 marzo. Da lì partirà l’attesa per scoprire i nomi dei vincitori della 21esima edizione. Un riconoscimento che non ha solo un valore simbolico ma anche degli effetti pratici.

In effetti gli oli extravergine che si aggiudicano l’Ercole possono contare su un valido supporto anche dal punto di vista della promozione – spiega ancora il Presidente Mencaroni in quanto la nostra organizzazione è ormai da tempo impegnata nel diffondere la conoscenza di questi straordinari prodotti attraverso degli eventi in Italia e, soprattutto, all’estero. Non va dimenticato come l’extravergine di qualità sia uno dei più importanti biglietti da visita dell’inimitabile paniere enogastronomico del nostro Paese e in quanto tale merita vetrine commerciali importanti e qualificate. Ed è esattamente quanto facciamo attraverso le attività promozionali e di marketing in Italia e all’estero nei mesi che seguono il Concorso: raccontare al mondo l’unicità dei nostri extravergine”.

Le iscrizioni si chiuderanno il 25 gennaio 2013. Per la modulistica di iscrizione e le informazioni sul Concorso visitare i sito http://www.ercoleolivario.net.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo