cibo, vino e quantobasta per essere felici

La zucca fa bene proprio a tutti? Risponde la nutrizionista

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

E' venerdì, la nutrizionista risponde su qb. Ancora domande sui prodotti di stagione da parte dei nostri lettori. Albina V. Chiede: E’ il periodo della zucca, mi piace molto, ma posso mangiarla  tranquillamente? 

zucca arrosto ricetta di Alessandra Disnan per qbquantobastazucca arrosto ricetta di Alessandra Disnan per qbquantobasta

 

Risponde la nutrizionista biologa dott. Monica Cigar. Gentile signora, la zucca è un alimento povero di calorie e per questo forse negli ultimi anni ha trovato grande spazio a tavola. Come tutti gli ortaggi arancioni è ricca di carotenoidi, quindi di vitamina A, importante per sostenere la vista, proteggere la pelle e in generale per proteggere l’integrità delle mucose. E’ anche ricca di sali minerali, fosforo, ferro, magnesio e potassio;  non manca la vitamina C, fondamentale per il nostro sistema immunitario. Le vengono anche riconosciute proprietà diuretiche e calmanti.

buchteln alla zucca ricetta di Giulia Godeassi per qbquantobastabuchteln alla zucca ricetta di Giulia Godeassi per qbquantobasta
I semi di zucca contengono la cucurbitina, utile per la protezione della prostata e in generale per sostenere l’apparato urinario maschile e femminile, soprattutto per quanto riguarda  disturbi come la cistite. Non solo, i semi hanno proprietà antielmintiche, cioè sono efficaci contro i vermi, in particolare la tenia. Dai semi si ricava l’olio di zucca, ricco di acido oleico e linoleico, che possono essere utili per contrastare l’iperlipoproteinemia (caratterizzata da alti livelli di colesterolo e trigliceridi) ed è anche consigliato per l’aterosclerosi (in parole semplici anche se non appropriatissime, combatte il colesterolo cattivo e il possibile restringimento dei vasi sanguigni). 

pumpkin seeds (semi di zucca)pumpkin seeds (semi di zucca)

100 g di zucca contengono solo 18 Kcal.  Tuttavia in alcune diete, come nelle chetogenica, viene sconsigliata in quanto, nonostante le basse Kcal, gli zuccheri presenti sono più elevati e possono interagire con il totale giornaliero che appunto nella chetogenica deve essere limitato (variabile in funzione dell’età, sesso e stile di vita).
Può essere utile per chi soffre di problemi d’insonnia, soprattutto in questo periodo. Infatti grazie al magnesio, un rilassante muscolare naturale, e al triptofano, precursore della melatonina, stimola un corretto riposo e contrasta la depressione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo