fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Le nuove etichette di Asperum Midolini

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

L'Asperum Midolini, il balsamico tutto friulano, cambia volto e si regala nuovissime etichette, meno orpelli, più lineari e semplici, adatte alle sfide che i mercati chiedono, oltre che alla vetrina dell'Expo 2015. Un design accattivante per un brand pulito, attento alla sostanza, oltre che all’immagine. L’idea è di Gloria Midolini, imprenditrice del noto gruppo che porta il suo cognome, e mandataria del lascito del padre: l’acetaia di Manzano entrata e confermata nel Guinness dei Primati per il maggior numero di botti ivi presenti, dove nasce il notissimo balsamico creato da sole uve friulane. Si distinguono quindi tre colori (rosso, arancione e verde), per tre etichette che accompagnano altrettanti prodotti della linea Asperum V; Asperum IV ed il prezioso Asperum con 30 anni di invecchiamento. ‘Siamo molto soddisfatti di questo cambio di immagine – sottolinea Gloria Midolini – ci troviamo in un momento storico-economico che chiede cambiamenti ed innovazione. La tradizione del prodotto deve rimanere, per garantire l’eccellenza dell’Asperum, abbiamo però rinnovato l’immagine dell’etichetta. In vista anche e soprattutto dell’Expo 2015, un appuntamento che dobbiamo saper ‘sfruttare’, con il meglio del nostro Made in FVG. Per questo, vogliamo arrivare preparati a questa vetrina mondiale, con un'etichetta dalla linea e dalla figura semplice. Il mercato chiede immediatezza del messaggio, e eccellenza del prodotto. Abbiamo voluto raggiungere quest'obiettivo’. Le etichette, partono dal concept di Gloria Midolini, lei stessa le ha volute così, asciutte e molto dirette, stilose nei colori e nella forma, come ora si presentano. Leggi anche Mousse di yogurt con salsa di ciliegie all'Asperum


Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata