cibo, vino e quantobasta per essere felici

LE ATTIVITA' DI VERIFICA E SALVAGUARDIA DELLE DOP IGP ITALIANE SUL MERCATO

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

In un incontro aperto, a San Daniele del Friuli, il gruppo legale di AICIG-Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche- fa il punto sullo stato di avanzamento lavori dell'attività di monitoraggio del mercato nazionale dei prodotti a Indicazione Geografica.

Nell'ottica del continuo miglioramento nella tutela del prodotto e di una sempre maggior garanzia nei confronti dei consumatori - dichiara il Direttore Generale del Consorzio del Prosciutto di San Daniele e Consigliere AICIG, Mario Emilio Cichetti - è stato avviato con Aicig, in parallelo all'ordinaria attività di vigilanza già svolta dai Consorzi, il monitoraggio collettivo e coordinato dei prodotti a Indicazione Geografica. Questo incontro di aggiornamento, che sarà ospitato presso la sede del Consorzio martedì 18 ottobre 2016, permette di mantenere ottime sinergie tra tutti gli attori coinvolti e di sviluppare nuovi strumenti per la tutela dei prodotti. Tra questi, il rilevamento sulla distribuzione condotto da Ismea costituisce indubbiamente un ulteriore elemento nell'analisi di mercato del quale regolarmente ci avvaliamo.

"L'appuntamento di San Daniele - sottolinea il Segretario Generale di AICIG Leo Bertozzi - si inserisce nel programma di Aicig per aggiornamento, formazione e divulgazione. Rivolto ai Consorzi di tutela dei prodotti DOP ed IGP, vini compresi, vuole essere una occasione per stimolare lo scambio di esperienze, l'analisi di casi concreti nel contesto delle attività di monitoraggio dei mercati, vigilanza e tutela realizzato dai Consorzi, in modo da individuare sinergie per una crescita complessiva del sistema. La presenza autorevole di ICQRF, Corpo Forestale, ISMEA - aggiunge - é significativa per indicare la collaborazione con la pubblica amministrazione con cui il mondo consortile opera per dare efficacia al sistema, garantendo le aspettative di produttori e consumatori".

L'incontro sarà orientato ad approfondire non solo le tematiche relative al monitoraggio sul mercato interno, ma altresì ad analizzare e interpretare i risultati di tale attività così come quella di vigilanza e controllo sulle IG in generale. Ad intervenire, tra gli altri, saranno il Dirigente ISMEA Fabio Del Bravo, l'Ispettore Addetto ai Servizi Tecnici e Tutela del Consorzio del Prosciutto di San Daniele Federico Cecconi, il Direttore della Direzione Generale della Prevenzione e del contrasto alle frodi agroalimentari Oreste Gerini e il Vice Questore Aggiunto del Corpo Forestale dello Stato Amedeo De Franceschi al quale spetterà il compito di presentare il Programma Opson,nato con l'obiettivo di creare una sinergia operativa mirata alla prevenzione e repressione delle frodi agroalimentari.

La sessione di lavoro si prefigge dunque di fare il punto sull'avanzamento lavori in materia di monitoraggio e salvaguardia sul mercato italiano, puntando altresì a raccogliere elementi relativi alla presenza e al posizionamento dei prodotti Dop-Igp negli scaffali dei punti vendita o nelle vetrine on-line dei portali web al fine di individuare eventuali imitazioni, evocazioni e contraffazioni, pratiche commerciali sleali o svalorizzanti riferite alle denominazioni registrate e altresì monitorare l'adeguatezza delle politiche di prezzo adottate dalle catene distributive e nei negozi specializzati verificati.



Dello stesso autore:

Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.