fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Home cooking Andrea Caporizzi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Servizi a domicilio: Cucinare a casa del cliente e preparare la cena al posto suo con le sue pentole

 In  crescita il fenomeno dell'home cooking, cioè i cuochi a domicilio, che risolvono brillantemente situazioni di cene, festicciole di compleanno, incontri di lavoro. Home cooking è diverso da catering perché si cucina a casa del cliente ma con i suoi piatti e le sue pentole. Abbiamo cliccato su alcuni indirizzi internet e ci siamo imbattuti nel sito www.homecooking.it. Sorpresa, della serie quant’è piccolo il mondo, abbiamo scoperto che l’home cooker Andrea Caporizzi che risiede a Bologna svolge la sua attività anche a Trieste e in regione.

Perché e quando hai deciso di intraprendere questo lavoro? Ero occupato in un gruppo di grande distribuzione nell’abbigliamento, ma, nonostante i successi non mi sentivo a mio agio, capivo che non era quello che desideravo. Allora ho deciso di mollare tutto per seguire la passione. Una passione che mi segue fin da piccolo, grazie ai miei genitori che mi hanno insegnato a mangiare bene e a scegliere i cibi giusti anche nella mia alimentazione quotidiana.

 Contento della scelta? Sì, il lavoro va molto bene, ma è chiaro che basandosi sul passa parola e sulle pubbliche relazioni ha bisogno, come ogni attività innovativa, di tempo per decollare. All’inizio internet è stato determinante perché ho cominciato a lavorare grazie ad annunci su siti specifici (kijiji, bakeca, repubblica), poi altrettanto importante per lanciare i cosi di cucina è stato facebook. Ora sta cominciando a funzionare il passaparola tra clienti.

 Quali sono le tue soddisfazioni più grandi?  Quando dopo una cena abbondante in cui è chiaro che sono tutti satolli, mi chiedono se resta ancora un po’ del dessert che hanno appena finito!! Ma anche quando ai corsi si vedono le persone che sorridono soddisfatte dopo aver appena creato un piatto di cui venti minuti prima ignoravano anche gli ingredienti…Le possibilità di lavoro sono buone solo a patto di dare un’immagine di grossa professionalità. Si porta il servizio nelle case di privati e si usa la loro cucina, bisogna sapersi rapportare bene con le persone oltre a saper cucinare. 

 Come valuti la concorrenza e a Trieste come va? si valuta la concorrenza su internet  e altri tuoi punti di vista  Su internet di concorrenza ce n’è parecchia, almeno a Bologna. A Trieste invece la mia professione è pressoché sconosciuta. Credo ci sia la possibilità di lavorare molto bene. Il triestino, rispetto al bolognese, è abituato a una cucina più tradizionale ma la scorsa estate sono riuscito a proporre i miei “bocconcini di pollo al cocco e curcuma” ed eravamo partiti da una richiesta di “cotto tagliato a mano”. Certo anche i bolognesi sono legati alle loro tradizioni, per cui il trucco alle volte è presentare la “gramigna con salsiccia e panna” a Trieste e la “jota” a Bologna!

 Servizio di cucina a domicilio Corsi di cucina a domicilioOrganizzazione eventi Cell. 3286358955

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata