cibo, vino e quantobasta per essere felici

Passione per le puntarelle croccanti e arricciate

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Puntarelle (Cicoria Catalogna)Puntarelle (Cicoria Catalogna)

Le puntarelle, tipico contorno della cucina romana, altro non sono che il germoglio di quello che a Roma si chiama “cicorione” e che nel resto d'Italia viene chiamato Cicoria Catalogna. (Il Belli specifica: “Insalata fatta dal tallo di cicoria presso all'insemenzire”).

Preparare una deliziosa insalata di puntarelle alla romana, è davvero molto facile e richiede  pochi ingredienti, più difficile è ricavare un’insalata con puntarelle croccanti e perfettamente arricciate. 


1. Prima di tutto scegliete con cura un bel cespo di cicoria dalle foglie di un verde intenso, apritelo con le mani, eliminate tutti i residui di terra e separate i germogli interni dalle foglie esterne più dure (che sono ottime da cuocere in padella).
2. A questo punto, con l’aiuto di un coltellino affilato, recidete alla base il cespo della cicoria ed eliminate la parte più dura dello stelo, tagliate ogni puntarella a metà nel senso della lunghezza e poi via via in strisce sottili. 
3. Immergetele in acqua e ghiaccio per almeno un’ora. Tenere in ammollo le puntarelle in acqua ghiacciata serve non solo ad addolcirne l’amaro, ma, soprattutto, ad arricciarle per bene.
Pulite e tagliate, le puntarelle si conservano in frigorifero per un paio di giorni, avvolte in un canovaccio umido, tuttavia, perchè non perdano la loro caratteristica croccantezza è meglio consumarle subito, soprattutto dopo che sono state condite, perché assorbono il condimento e tendono a diventare molli. Per la ricetta perfetta ecco il link Insalata di puntarelle

Insalata di puntarelleInsalata di puntarelle

Se volete provarle cotte, potete saltarle in padella e poi usarle come condimento per  la pasta.  Ecco come fare.

Soffriggete 2 spicchi di aglio e 1 peperoncino piccante in olio extravergine di oliva.

Spegnete il fuoco, aggiungete i filetti di acciuga, stemperate bene e saltate le puntarelle nel condimento.

Scolate la pasta al dente, ripassatela nella padella e completate con del pane grattugiato o con delle briciole di tarallo


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.