cibo, vino e quantobasta per essere felici

Cuore caprino nuovo marchio presentato a Buttrio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

Az. Agr. De Conti Giovanni - Polcenigo (PN). // Capramica di Zannier Andrea - Pinzano al Tagliamento (PN). //Az. Agr. Bordiga di Fava Elisa - Gonars (UD). // Az. Agr. Zore di Berra Alessia - Taipana (UD). // Pistor Patrizia - Faedis (UD).  // Società Agricola Gruden Zbogar di Zbogar Dimitri - Sgonico (TS). // Az.agr. San Gregorio di Cipolat Padiel Massimo - Aviano (PN). // Agrisiamon di Tomas Giacomini - Basiliano (UD).  Sono questi gli otto produttori di formaggi caprini del Friuli Venezia Giulia - con complessivi 600 capi - che il giorno 8 giugno 2018 hanno presentato congiuntamente, a Villa di Toppo Florio a Buttrio, il nuovo logo comune "Cuore caprino - 100% Friuli Venezia Giulia". Presenti fra gli altri  il sindaco di Buttrio, la dottoressa Venerus per l'ERSA e l'assessore regionale all'Agricoltura Stefano Zannier, che ha sottolineato: "un ulteriore tassello da aggiungere a quanto la nostra regione offre non solo ai suoi abitanti, ma anche ai turisti che vengono in FVG proprio per scoprire un ambiente naturalisticamente intatto - accanto alle grandi spiagge e alla montagna-. Il turismo enogastronomico sarà una delle leve per fare conoscere la nostra regione fuori dai confini e fungere da elemento attrattivo per farli venire da noi. A scoprire dal vivo le nostra bontà e le nostre bellezze". Nei giorni della Fiera Regionale dei vini - 8, 9, 10 giugno - i prodotti - caciotte fresche e stagionate, blu di capra, ricotte, stracchini, yogurt-  si potranno assaggiare e acquistare in apposite salette dedicate all'interno della Villacu cap buricu cap buri


L’allevamento caprino e la sua particolare filiera rappresentano una peculiarità interessante nell’ambito del settore lattiero caseario. Una nicchia produttiva che riscuote un crescente interesse da parte dei consumatori e che la Fiera Regionale dei Vini di Buttrio presenta al grande pubblico per promuoverne le produzioni.

Un gruppo di aziende presenti sul territorio del Friuli Venezia Giulia, all’interno della Associazione Allevatori Del Friuli Venezia Giulia, ha intrapreso sotto il profilo tecnico un percorso decisamente orientato alla qualità, sia dell’allevamento sia della trasformazione.

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.