fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Prosecco doc Trieste affinato in mare

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

posa in mareposa in mareSi chiama Audace. È prosecco Doc Trieste. Un vino extra brut millesimato che è stato posto a 20 metri di profondità nel mare del Golfo di Trieste per un periodo di affinamento. Un metodo che per la prima volta viene utilizzato nella nostra regione grazie all’iniziativa dei fratelli Elena ed Euro Parovel, dell’omonima azienda, in collaborazione con Serena Wines 1881. Due aziende che si sono unite prima di tutto per una sincera amicizia e poi per un’identica visione imprenditoriale. Un percorso che era stato avviato dalle rispettive famiglie e che ora viene esaltato da iniziative come quella svoltasi al largo, in mare aperto.Luca Serena, Elena ed Euro ParovelLuca Serena, Elena ed Euro Parovel

Su una chiatta sono state caricate 6 mila bottiglie, opportunamente sigillate, e sistemate in 14 gabbie di acciaio. Una volta arrivati nel punto prestabilito, e autorizzato dalle competenti autorità marittime, un subacqueo si è calato sul fondo per sistemare in maniera ordinata le bottiglie di spumante, in questa cantina in fondo al mare. L’affinamento sotto acqua è una pratica di cui ci sono poche esperienze in Italia (una addirittura in un lago), ma ancora molto rara in quanto non è facile poterla mettere in pratica, e non solo per gli aspetti economici ma anche per quelli burocratici.cassacassa

Ora bisognerà attendere almeno cinque mesi per poter assaggiare il prosecco Doc, ma c’è da scommettere che il risultato sarà eccellente. 


Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo