cibo, vino e quantobasta per essere felici

Anche la Sacher di Vienna al Gubana day

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

ANCHE L’HOTEL SACHER DI VIENNA AL ‘GUBANA DAY’:  L’AUSTRIACO PETER LEXE PRESIEDE LA GIURIA TECNICA. Anche la pasticceria del mitico Hotel Sacher di Vienna partecipa al 10° concorso Gubana day - premio Bepi Tosolini in programma presso lo storico caffè S. Marco di Cividale dal 27 febbraio al 1° marzo che vedrà “scontarsi” la gubana e la sacher torte. E’ stato lo stesso albergo viennese a comunicare a Lisa Tosolini la propria partecipazione alla dolce disfida. Ormai passa da Cividale la ‘diplomazia’ dolciaria: dopo il confronto con il reindling carinziano, con l’orehnjaca istriana, con lo strudel sappadino, con il tiramisù carnico e bisiaco, ora l’”avversario” giunge dall'Austria con tutta la sua carica di aristocratico gusto al cioccolato. Fu il pasticciere Franz Sacher a inventare la torta che porta il suo nome per il ministro degli esteri austriaco Klemens von Metternich nel 1832. Una sfida ardua attende dunque la gubana, dolce di umili origini ma di natali molto più antichi, tant’è che il primo documento scritto che la cita risale al 1409, quattro secoli prima della sacher torte.
Presidente della giuria per dovere di ospitalità l’austriaco Peter Lexe, giornalista gastronomo del Kleine Zeitung.
Ecco i concorrenti della 10^ edizione: per le gubane ‘Giuditta Teresa’, ‘Martincig’, ‘Dorbolò’, ‘Dall’Ava’, tutte di S. Pietro al Natisone, ‘Panificio Cattarossi’, ‘Vogrig’ e ‘Panificio del Foro’ di Cividale; per le sacher: ‘Konditorei Koloini’ di Villacco, ‘Hotel Café Konditorei Hecher’ di Wofsberg, ‘Konditorei Christine Bretterbauer’ di Klagenfurt, ‘Pasticceria Café Konditorei’ dell’Hotel Warmbaderhof a Warmbad-Villach, e la pasticceria dell’Hotel Sacher di Vienna.
Venerdì sera 27 febbraio la giuria procederà alla valutazione ‘alla cieca’ e a porte chiuse delle gubane e delle sacher in concorso sulla base di una serie di elementi che concorreranno a darne un giudizio complessivo; sabato e domenica successivi, invece, sempre nel medesimo locale, i dolci saranno serviti in degustazione gratuita e saranno gli avventori valutare e votare tramite un’apposita scheda quale delle due specialità preferiscono. I verdetti così raggiunti (quello della giuria tecnica e quello della ‘giuria popolare’) verranno resi noti la sera di lunedì 2 marzo con la proclamazione del vincitore (o dei vincitori) e la premiazione da parte della distilleria Bepi Tosolini, sponsor del concorso Leggi anche: Gubana day la sfida è con la sachertorte


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.