cibo, vino e quantobasta per essere felici

Alma, 22 neo-manager della ristorazione

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

Si è conclusa  la seconda  edizione del Corso Manager della Ristorazione, promosso da ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana che ha sede a Colorno (Parma).  Sono 22 i diplomati che, dopo un percorso  didattico che li ha impegnati per nove mesi, oggi sono già inseriti nel mondo del lavoro. Boom

di iscrizioni per la terza edizione che partirà a settembre.  Grande soddisfazione è stata espressa dal direttivo ALMA intervenuto alla cerimonia di consegna dei diplomi.  Quasi tutti i ragazzi infatti, già prima degli esami finali, hanno ricevuto delle proposte di collaborazione legate alle esperienze di stage o hanno brillantemente superato colloqui di lavoro anche per posizioni a tempo indeterminato.
Due i neodiplomati triestini: Peter Bergagna e Lucrezia Lugnani.


“Molti di loro”, ha sottolineato Emanuele Gnemmi, Responsabile dei servizi didattici di ALMA e Direttore del corso Manager della  Ristorazione, “provenivano da percorsi professionali importanti e si sono voluti rimettere in gioco”. L’amministratore Delegato  Riccardo Carelli ha ricordato che il corso è nato due anni fa “per completare l’offerta della scuola per quanto riguarda l’ambito organizzativo e gestionale, attività sempre più necessaria nel settore ristorativo, soprattutto in tempo di crisi”. “I risultati ci hanno dato ragione”, ha aggiunto, “e posso annunciare che, data la richiesta di iscrizioni,  dalla prossima edizione aggiungeremo una sezione in più.”

Anche Andrea Sinigaglia, Executive Manager di ALMA, si è complimentato con i ragazzi per la loro scelta formativa e professionale. “Dobbiamo ricordarci”, ha detto, “che la cucina non è solo arte e creatività, ma è anche impresa, dobbiamo saperla difendere, vendere e sostenere il suo valore”. Lo stesso pensiero è stato espresso dal Rettore Gualtiero Marchesi: “Non basta saper cucinare, oggi anche gli chef, specialmente nelle grandi brigate, devono avere una visione più manageriale, che tenga sotto controllo i costi di gestione”.

Il Corso Manager della Ristorazione ALMA, della durata di 9 mesi, si rivolge a figure professionali già in possesso di un solido know-how enogastronomico, come cuochi, pasticceri, sommelier, ristoratori, albergatori, e mira a formare professionisti di alto livello, quali Manager del Food & Beverage, consulenti, tecnici e direttori generali di imprese della ristorazione con le competenze necessarie a un’organizzazione efficace e strategica, adeguata a un mercato sempre più competitivo. Il percorso, studiato per consentire ai professionisti di proseguire con la propria attività lavorativa  anche durante il periodo di formazione, integra 300 ore di lezioni frontali con 200 ore di lezioni a distanza, uscite didattiche nelle più significative realtà aziendali e due mesi di stage finale.  

Per informazioni sul corso, la cui terza edizione partirà il 23  settembre 2013,  si può consultare il sito  www.foodandbeveragemanagement.it
 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.