cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Trofeo Caputo e il mondiale del pizzaiuolo

Napoli Pizza Village: il lucano Michele Leo vince il XVI Trofeo Caputo al Mondiale del Pizzaiuolo nella categoria STG (Specialita Tradizionale Garantita). Tra le 9 specialità premiate, quest’anno è stata inserita anche quella della pizza fritta che è stata vinta da Teresa Iorio, già campionessa STG nel 2015 . Al Napoli Pizza Village, in collaborazione con Casa Rossopomodoro, è proprio Teresa Iorio che  con altre 5 pizzaiuole insegna a friggere la pizza, mentre una squadra di 17 maestri pizzaiuoli insegna a realizzare la vera pizza napoletana nel forno di casa a chiunque voglia cimentarsi. A inaugurare l’area pizza d'essai della Off Foodblog award  è stato Vincenzo Piccirillo della Masardona, la pizzeria di famiglia  che porta il soprannome della sua celebre antenata  che realizzava una pizza fritta che è entrata nella storia, come quella di Sofia Loren ne L’Oro di Napoli. La zona della pizza d’essai alla Rotonda Diaz propone ogni sera  un’interpretazione di un famoso pizzaiuolo che realizza anche la ricetta di uno dei 9 food blogger vincitore del contest a loro dedicato. Due celebri maestri, Gino Sorbillo e Franco Pepe, che per la prima al Napoli Pizza Village, ha presentato la sua Scarpetta, con mozzarella di bufala, composta di tre tipologie di pomodoro confit aromatizzato, scaglie di grana padano dop e pesto di basilico liofilizzato.

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.