cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Inaugurato il parco ostreicolo San Michele

Taglio del nastro dell'allevamento di ostriche San Michele nel GarganoTaglio del nastro dell'allevamento di ostriche San Michele nel Gargano

"L'iniziativa di oggi non ha solo un valore commerciale e imprenditoriale, non a caso avete scelto un nome importante; chiamarsi Michele anche per un'ostrica è una bella responsabilità," ha affermato Michele Emiliano. "Da Presidente della Regione voglio dire grazie alle persone che hanno dato vita alla produzione di queste ostriche e lo hanno fatto in armonia con la nostra identità culturale e con la natura. Sono orgoglioso di voi".  Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha parlato in occasione della inaugurazione del parco ostreicolo San Michele tenutasi presso il lago di Varano, in provincia di Foggia.  Il Governatore è stato dapprima accolto presso il centro di spedizione dove le ostriche San Michele vengono selezionate e imballate. Lì si è tenuto un primo taglio del nastro alla presenza del sindaco di Ischitella Carlo Guerra, del presidente del consorzio dei pescatori di Ischitella Vincenzo Falco e del general manager di Oyster Oasis Armando Tandoi, le  vere anime del progetto.


Successivamente il Presidente è stato portato in barca a vedere di persona l'allevamento dove ha potuto constatare la tecnica utilizzata per la lavorazione.  Infine l'arrivo sulla sponda opposta dove campeggia un suggestivo crocefisso in mezzo al lago. Qui il Governatore è stato accolto da un folto gruppo di persone che ha assistito al secondo simbolico taglio del nastro, bagnato con lo spumante metodo classico della pluripremiata cantina d'Araprì di San Severo (Fg).


La serata si è conclusa con una degustazione di ostriche San Michele vestite di gelatina di salicornia aromatizzata al ginepro, foglia di menta e buccia di limone femminiella del Gargano, creazione dello chef Mario Falco.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni