cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Nuovo record per la gubana a Cividale

Nuovo record per la gubana a CividaleNuovo record per la gubana a CividaleIl 1° gennaio a Cividale del Friuli il grande brindisi con lo spumante Pittaro per la più grande gubana da Guinness: sfiorati gli 80 kg.  Nove edizioni e nove record consecutivi. Il Forno Cattarossi di Cividale del Friuli e il suo titolare Berto Blasuttig, si sono ancora una volta superati:  la “gubana più grande del mondo” nel Capodanno 2014 ha raggiunto i 79 kg (lo scorso anno, 8^ edizione il peso era di 75,2 kg.) peso più che raddoppiato dai 34 kg della prima edizione.  Ormai consolidata questa dolce tradizione di sfornare la ‘più grande gubana del mondo’ e adagiarla su una tavola sotto il loggiato del palazzo comunale di Cividale, per essere ammirata e poi offerta in degustazione per il brindisi augurale di capodanno, il tutto promosso dal Caffè San Marco e dai suoi titolari Andrea e Marco Cecchini. Centinaia di persone anche quest’anno sono giunte nello storico locale cittadino animate dall’attesa di sapere se il record della precedente edizione sarebbe stato battuto, ma soprattutto per assaggiare il dolce tipico del Friuli. La festosa degustazione è stata accompagnata dallo spumante classico dei vigneti Pittaro, bollicine friulane molto apprezzate dal pubblico. L’iniziativa vuole rilanciare il tipico dolce di Cividale e delle Valli del Natisone sulle cui origini ancora misteriose resta sempre acceso il dibattito tra gli appassionati di questa rinomata specialità. Al gustoso capodanno ducale sono intervenute numerose autorità tra cui il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop e il sindaco di Cividale Stefano Balloch, nonché vari amministratori locali ed esponenti di enti e istituzioni cittadine che simpatizzano con l’iniziativa e concordano con le finalità dell’evento.


Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni