cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Napoli Pizza Village sinergia di intenti

Un  evento come il Napoli Pizza Village giunto nel 2019 alla nona edizione con successi di notevolissimo prestigio richiede una sinergia di intenti e un coordinamento a tutta prova, come traspare dalle dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa. 

Nino Daniele - Assessore Cultura e Turismo del Comune di Napoli. Napoli si configura come la città del nuovo umanesimo grazie a tutte le iniziative che la vedono protagonista. Noi istituzioni avremmo il compito di fare molto di più, creando un concerto istituzionale che favorisca questo genere d’iniziative. La filiera gastronomica, la cultura e il turismo qualificano lo sviluppo e rappresentano il centro dell’economia e dell’innovazione.

Alessandro Marinacci – Ceo Oramata Grandi Eventi, società organizzatrice NPV. La cartolina del lungomare partenopeo, i record e i riconoscimenti, tra cui il premio ricevuto a Las Vegas come Miglior Food Festival del mondo nel 2018, fanno del Napoli Pizza Village un evento di fama internazionale.

Claudio Sebillo – Ceo Oramata Grandi Eventi, società organizzatrice NPV. Nessuna polemica sui finanziamenti! Al contrario paghiamo tasse che segnano un punto positivo nel bilancio cittadino. Generiamo un incoming testimoniato dall’ospitalità diretta in oltre 5 hotel napoletani per ospiti e addetti ai lavori. Inoltre, con 590 pizzaioli che arrivano da tutto il mondo generiamo senza dubbio un’occupazione alberghiera della città. Napoli Pizza Village dà lavoro a 1500 persone tra assunti, mandati professionali e servizi diretti che rappresentano, ormai da nove anni, un vero e proprio team di protagonisti dell’unico evento permanente rappresentativo e internazionale della nostra città.

Fulvio Giuliani – Caporedattore RTL 102,5. RTL 102.5 trasmetterà nove ore di diretta da Napoli e l’evento live ogni giorno per tutta la durata del NPV. Insieme al “Power Hits Estate” all’Arena di Verona, rappresenta uno dei pochi eventi che riesce, in Italia a radunare tante persone. Unico spettacolo gratuito con un pubblico serale di oltre 25.000 persone. Il Napoli Pizza Village, per noi di RTL 102,5, costituisce un evento unico con innumerevoli occasioni eccezionali di racconto, perché Napoli, oggi, non è una città normale, ma è una città straordinaria, così come quest’evento.

Enrico Panini – Vice sindaco Comune di Napoli. Napoli segna un ulteriore record con la nona edizione di un evento globale e non solo dal punto di vista del food. L’evento rilancia un prodotto antico ma è anche attento all’ecologia e all’innovazione. 

Alfonso Pecoraro Scanio – Presidente Fondazione UniViverde. Da due anni sono raddoppiate le richieste di assunzioni dei pizzaioli napoletani dopo la campagna Unesco perché in molti ormai seguono la scuola napoletana. 

Serafino Lo Piano - Resp. Vendite Alta Velocità e Media & Lunga Percorrenza Trenitalia. Promuoviamo con Trenitalia a livello nazionale questa iniziativa da ormai sette anni e continueremo a farlo. Nel 2018 dall’estero su Napoli abbiamo venduto 500 mila biglietti con un incremento di oltre il 20%. È importante fare squadra per sostenere questi eventi che promuovono i nostri tesori nazionali.

Antimo Caputo – AD Mulino Caputo. Non solo Napoli Pizza Village è solo il miglior food festival al mondo, ma la pizza è anche il cibo più buono del mondo. L’evento con la sua fama internazionale concorre alla promozione, in tutto il mondo del nostro grano, dei nostri prodotti e di tutta la filiera sud Italia, compresi i pizzaioli napoletani e la loro scuola. Portiamo a Napoli la diciottesima edizione del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo in programma dal 16 al 18 settembre e, quindi, i pizzaioli da ogni parte il mondo. Quest’anno sarà presente anche una delegazione degli USA che segna numeri e partecipazioni esplosive e che presenta anche la nuova sezione della Pizza contemporanea.

Laura Montella-Ferrarelle. La nostra partecipazione quest’anno si concentra sul tema caldo della sostenibilità ambientale con l’utilizzo per le nostre bottiglie dell’ R-Pet, l’ unico polimero riciclabile all’infinito. Cerchiamo, con le nostre campagne, di sensibilizzare al corretto riciclo. Saranno presenti eco-compattatori lungo il villaggio del NPV. 

Francesco Iacotucci AD Asia. Con Napoli Pizza Village dal primo anno abbiamo lavorato sulle responsabilità ambientali, istruendo tutti, dai pizzaioli agli utenti. E’ l’unico evento in cui si comincia a lavorare da prima, durante e non solo dopo per “pulire”, ma anche per sensibilizzare tutti alla tutela dell’ambiente.

Franco Manna presidente Rossopomodoro. Rossopomodoro non può non esserci in un evento di questa portata che rappresenta per noi anche un momento di formazione per sottolineare che la pizza napoletana deve essere fatta con prodotti campani e di qualità e l’artigianalità unica. Tutto ciò lo sintetizziamo nei corsi che grandi pizzaioli offrono ai clienti del NPV.

Caterina Ferrari - Green gate. Un pianeta migliore, noi lavoriamo per questo ed è un onore partecipare a primo food festival del mondo con la fornitura di tutti i piatti posate e bicchieri che non danneggino il nostro pianeta.

Lino Cutolo - CEO Ciao pomodoro presidente “Costantino Cutolo foundation”. Durante il NPV ci sarà una selezione di artisti che parteciperanno allo “street art Festival” per realizzare un murales sulla pizza in un sito messo a disposizione dal Comune di Napoli.

Raffaele del Giudice Assessore Ambiente del Comune di Napoli. Vorrei concludere questa conferenza stampa affermando che potrebbe nascere addirittura uno spin-off dal NPV per l’attenzione all’ambiente. Tanti attori uniti nel nome dell’economia circolare, che richiama proprio la forma tonda della pizza.
LEGGI ANCHE

Napoli Pizza Village il food festival dei record

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni