cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

La controsettimana del tiramisù da Eat’s Conegliano e Milano

Migliaia di porzioni da acquistare e  gustare per celebrare l’origine veneta del dolce al cucchiaio più famoso al mondo. Sabato 11 febbraio 2017 degustazioni gratuite dedicate ai clienti delle due food hall. La controffensiva del Tiramisù veneto è partita.  I maestri pasticceri di Eat’s  questa settimana sforneranno migliaia di porzioni del celeberrimo dolce al cucchiaio, seguendo fedelmente la “codificazione” trevigiana della ricetta depositata dall’Accademia della Cucina Italiana, derivata – come da diverse fonti è provato -  dalla preparazione che, all’inizio degli anni Sessanta del secolo scorso, conquistò inizialmente i clienti del ristorante “Le Beccherie” di Treviso (nelle cui cucine fu messa a punto) e in seguito i palati di tutto il mondo, diventando il dolce simbolo della creatività italiana.

Il Tiramisù veneto sabato 11 febbraio avrà come testimonial i  maestri pasticceri di Eat’s, che  dimostreranno in diretta come si prepara il celeberrimo dolce al cucchiaio, seguendo fedelmente la “codificazione” trevigiana della ricetta depositata dall’Accademia della Cucina Italiana.

La “contro” Settimana del Tiramisù è stata lanciata da Tino Vettorello, amministratore delegato di Eat’s, brand della distribuzione di alimenti di nicchia. Perciò questa settimana i clienti delle food hall di Eat’s Milano e Conegliano Veneto (Treviso) potranno acquistare nell’isola della pasticceria migliaia di porzioni dell’apprezzatissimo dolce. Iniziativa voluta per ribadirne  l’origine veneta (e trevigiana), in risposta a quanto Eataly  di Oscar Farinetti  farà il 21 marzo prossimo con il suo Tiramisù Day, evento che - stando alle ricerche di Clara e Gigi Padovani riportate nel libro “Tiramisù – Storia, curiosità, interpretazioni del dolce italiano più amato” - ritieneche a dare i natali al cremoso dessert siano stati due ristoranti del Friuli Venezia Giulia.

Nel  laboratorio pasticceria di Eat’s sono in lavorazione chili e chili di morbido mascarpone,  centinaia di savoiardi, montagne di uova fresche (tuorlo e albume  separati per due diversi utilizzi), zucchero a pioggia, litri di caffè  e cacao a go go.  Sabato 11 febbraio dunque una degustazione speciale gratuita sarà offerta al pubblico di Eat’s per una celebrazione collettiva del Tiramisù veneto: nel pomeriggio, dalle 16 alle 18, chi farà lo shopping  del gusto nelle food hall lo potrà assaporare in formato finger, abbinato a un calice di Prosecco DOCG extra dry spumante Rive di Cozzuolo dell’azienda “La Vigna di Sarah”  (Vittorio Veneto).

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.