cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Ersa FVG protagonista alla Barcolana con tante suggestioni enogastro

Ersa FVG protagonista alla Barcolana 2017 con uno stand di quasi 200mq. Barcolana Chef e show cooking. Vini, birre, prodotti tipici in una carrellata di degustazioni. Ai fornelli anche gli allievi degli istituti alberghieri. La Regione attraverso L'Ersa, Agenzia per lo sviluppo rurale del FVG, sarà tra i protagonisti, per il settimo anno consecutivo, nel Villaggio Barcolana in riva del Mandracchio a Trieste, davanti al palazzo della Regione, dal 5 all'8 ottobre 2017. A inaufgurare lo spazio sarà l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli, alle 11:30 di venerdì 6 ottobre.  “La visibilità internazionale della Barcolana e' Un’occasione da non perdere per il nostro agroalimentare” osserva l’assessore Shaurli, che con Ersa ha immaginato uno spazio di conoscenza di benessere. “Si sa – aggiunge Shaurli – che il mare evoca sensazioni ed emozioni forti, dunque quale posto migliore della riva del mare, in una meravigliosa città come Trieste, in occasione di una manifestazione velica così suggestiva come la Barcolana, per far conoscere i nostri eccezionali prodotti e offrire suggestioni senza pari anche al palato?” “Abbiamo cercato di proporre un programma che sia un compendio della nostra regione,ovviamente con un focus sul Carso, attraverso l’incontro fra i produttori e i consumatori, e coinvolgendo anche i giovani degli istituti alberghieri e le associazioni. Sarà uno spazio piacevole: vogliamo che l’esperienza resti nella mente degli amici velisti e di tutti i visitatori”
"La Barcolana 2017 sarà un'importante vetrina per l'agroalimentare del Friuli Venezia Giulia, un'opportunità per far conoscere il nostro territorio anche in correlazione alla produzione vinicola", commenta Giulio Palamara, del Servizio promozione e marketing dell'Ersa.
Un'intera area ospiterà l'enoteca del FVG, gestita dall'AIS, a garanzia della qualità dei vini proposti. Spazio anche all'Associazione dei viticoltori del Carso, che presenterà vini e prodotti tipici dell'area, e per l'Associazione artigiani birrai del FVG, che metteranno in mostra ben 16 etichette.
Fitto il programma degli incontri proposti per far conoscere i prodotti della regione, anche in questo caso in collaborazione con gli allievi degli isituti alberghieri regionali, che reinterpreteranno - sotto la guida di docenti esperti - le ricette della tradizione. I ragazzi dell'Isis B. Stringher di Udine cucineranno nello spazio Ersa, mentre gli allievi dello IAL di Trieste offriranno insoliti cocktail, gra cui “l'orto nel bicchiere”. Uno degli appuntamenti sarà dedicato alla presentazione di uno dei piatti che hanno partecipato alla Barcolana Chef, in abbinamento con birre e vini artigianali del Carso (venerdì 6 ottobre, ore 17).
La carrellata di leccornie inizia giovedì 5 ottobre, con il focus, a cura dello chef Roberto Franzin, sulla farina prodotta dalle vinacce di Ribolla gialla alle 13; alle 15 Elena Valent presenterà i quadrotti con rapa di Verzegnis e fava di Sauris; alle 17 corso di avvicinamento alla degustazione dell'olio evo con Ennio Scarbolo (Ersa); alle 18.30 spazio ANAG (Associazione nazionale asseggiatori grappa) con degustazione finale, e alle 20 corso di avvicinamento al vino a cura di AIS-FVG (anche venerdì e sabato).
Venerdì 6 ottobre si parte alle 11 con creme di mele, sedano rapa, polipo aromatizzato; alle 13 cjalsons alle pere, crema di formadi Frant, profimo di aglio orsino; alle 15 gnocchetti di zucca, Pitina e presto di funghi e noci; alle 17, il piatto Barcolana chef (anche sabato e domenica mattina alle 11), e alle 18.30 lo IAL con l'orto nel bicchiere che proporrà dei gradevolissimi dei cocktails realizzati con frutta e verdura di stagione (anche sabato e domenica).
Sabato 7 ottobre, alle 13 fagioli borlotti di Carnia, orzo spadellato e Rosa di Gorizia; alle 15 polpette di sarde in saor, cipolla rossa di Cavasso Nuovo in agrodolce; alle 17, costicine di maiale al miele d'acacia e con puré di verze e pancetta affumicata.
Domenica 8 ottobre alle 13, zuf di zucca con fonduta di Montasio e briciole di nocciole; alle 15 insalata di frutta autunnale con prosciutto di San Daniele; alle 17, minestra di patate di Godia con briciole di "muset".

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni:
(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)