cibo, vino e quantobasta per essere felici

Non sempre il fungo che cresce nel prato è un prataiolo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Leucoagaricus leucothites, falso prataiolo

Il nostro qbquantobasta è ricco di notizie sulle erbe, ma anche sui funghi e proprio suo funghi ogni mese Marina Cecilia Magnozzi del Gruppo Micologico Sacilese cura una pagina soecifica. Nel mese di maggio ha scritto riguardo a un fungo sospetto, cioè commestibile ma che può creare dei disturbi. "Forse più conosciuto come Lepiota naucina o con il nome di “falso prataiolo”, Leucoagaricus leucothites è un’altra delle specie contemplate nella lista regionale FVG dei funghi sospetti, cioè quei funghi commestibili con grande tradizione di raccolta, di cui non sono noti i contenuti chimici, che hanno dato però problemi gastrointestinali di varia entità a molte persone. Il nome Leucoagaricus, dal greco leuco, “bianco”, fa ovviamente riferimento al suo colore uniformemente bianco. Il cappello è liscio, leggermente fratturato a maturazione, con un largo umbone appiattito al centro.

Se hai un abbonamento, accedi.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.