cibo, vino e quantobasta per essere felici

Confraternita del Grasso

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Un progetto volto a unire promozione della cultura enogastronomica, ricerca, alimentazione e storia della cucina e dei territori. Appuntamento in Locanda Solagna a Vas (Quero-Vas BL). La prima confraternita italiana dedicata al grasso: elemento cruciale nei cibi e nella cucina di tutti i paesi del mondo, protagonista di alcune delle prelibatezze locali e italiane che più amiamo, simbolo nei secoli di abbondanza e prosperità, forse troppo spesso maltrattato e demonizzato nei tempi recenti.

C’è molto da dire sul grasso e moltissime sono le prospettive da cui guardare a questo tema: dalla composizione dei cibi, al ruolo e peso che ha nella nostra alimentazione, dall’utilizzo nelle diverse tecniche di cottura, fino alle diverse forme in cui lo troviamo in natura.

Partendo da questa consapevolezza, per iniziativa di Andrea Riboni (Locanda Solagna) è nata l’idea di dedicargli una Confraternita. Spiega Riboni:

Il fine della Confraternita del Grasso non sarà il semplice elogio di quanto possa arricchire e rendere appetitosi cibi e preparazioni, quello che ci proponiamo di fare è aprire un vero e proprio tavolo di lavoro e di ricerca sulle molteplici sfaccettature e prospettive che questo elemento può presentare. Il nostro obiettivo è creare un gruppo dove appassionati di cucina, ma anche di nutrizione, di storia, di cultura e di lifestyle che discuteranno e si confronteranno sul tema. Partiremo dal territorio, ma abbiamo intenzione di aprire il confronto anche con le numerose altre confraternite, con associazioni e istituti di formazione. Vogliamo dare spazio tanto al lato godereccio quanto a quello della ricerca e riflessione accademica.

Non a caso infatti, come membro fondatore, a presentare l’iniziativa sarà il professor Danilo Gasparini, docentedi Storia dell’agricoltura e dell’alimentazione all’Università di Padova e consulente a Geo & Geo (Rai 3) nella rubrica curata da Sveva Sagramola, dedicata alla storia alimentare e del cibo.

Il menù del pranzo di fondazione sarà opera della creatività di Raffaele Minute, studiato in esclusiva per le Confraternita dall’antipasto al dessert impreziosito dalla lettura di “Ode al Grasso”, composizione inedita dello scrittore e distillatore Vincenzo Agostini.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.