cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Gubana day: vince Giuditta Teresa

LA GUBANA SPOPOLA MA L’OREHNJACA PIACE! Concluso a Cividale il  7° ‘Gubana day-Premio Bepi Tosolini’ – A ‘Giuditta Teresa’ il podio. La giuria tecnica segnala l’orehnjaca del Panificio-pasticceria Gatto di Umago

E’ la gubana di ‘Giuditta Teresa’ di Ponte S. Quirino ad aggiudicarsi il 7° concorso “Gubana Day-Premio Bepi Tosolini”. Il verdetto è emerso dalla comparazione  delle valutazioni della giuria tecnica e di quella ‘popolare’ che hanno contrassegnato l’evento.  Esperti gastronomi da una parte e avventori del caffè San Marco di Cividale dall’altra si sono cimentati nel valutare 9 gubane e 7 orehnjache. Interessante l’esito del voto della giuria tecnica che ha indicato l’orehnjaca del Panificio-pasticceria Gatto di Umago quale miglior dolce in concorso,

seguita però nella speciale graduatoria da ben 6 gubane. Hanno fatto parte della giuria il sindaco di Cittanova Anteo Milos, l’assessore alle attività produttive del comune di Cividale Daniela Bernadi, il presidente della comunità italiana di Cittanova nonché fiduciario Slow Food per l’Istria Glauco Bevilacqua, i giornalisti Giuseppe Longo, Mariarosa Rigotti, Adriano Del Fabbro, Fabiana Romanutti, Monica Bertarelli, Stefano Cosma, il maestro pasticciere del Civiform Franco Pittia, il vicepresidente di ‘Etica del gusto’ Santo Fiorini, il presidente della condotta Slow Food di Trieste Sergio Nesich e, di diritto, Lisa Tosolini in rappresentanza dello sponsor.

 

I dolci istriani in concorso (focacce di pasta lievitata con ripieno di noci e cioccolata) provengono dall’Hotel Maestral di Cittanova, Konoba Buscina, Pasticceria-panificio Gatto e Pasticceria Villa Sosi di Umago,  Scuola alberghiera ‘Anton Stifanic’ di Parenzo, l’Agriturismo Ograde di Pisino e Panificio-pasticceria Oso di Pinguente. Per la Gubana sono presenti ‘Giuditta Teresa’, ‘Dorbolò’, ‘Il Foro’ di Natalio Vogrig, ‘Martinig’, ‘Cattarossi’, ‘Margutti’, ‘Vogrig’, ‘Gastronomica Friulana’ e per la prima volta una gubana di produzione familiare di Lucia Veliscig.

Nel weekend erano in programma le degustazioni gratuite dei dolci in concorso per la valutazione ‘popolare’ affidata agli avventori del Caffè San Marco, mentre oggi nel medesimo locale è avvenuta la cerimonia di premiazione del 7° Gubana-Day che ha visto salire sul podio il dolce tipico friulano di ‘Giuditta Teresa’, storico marchio oggi di proprietà del gruppo Dall’Ava. Il premio, una magnum di grappa ‘Most’ Bepi Tosolini, è stato consegnato a Giovanni Cattaneo (nella foto) in rappresentanza del gubanificio valligiano, dal sindaco di San Pietro al Natisone Tiziano Manzini e dall’assessore alle attività produttive del comune di Cividale Daniela Bernardi. Gli organizzatori si recheranno nei prossimi giorni in Istria per consegnare un premio speciale alla pasticceria Gatto per l’ottima performance. Si è ripetuto così quanto è avvenuto nella scorsa edizione quando in concorso c’era il rendling carinziano.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni