cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

A cena con l'oleologo

piatto "al Grop"piatto "al Grop"

Menù a tema e degustazioni guidate con l’assaggiatore di olio a Pordenone e Udine e in tanti ristoranti della città di Trieste in occasione del Salone degli Oli Extravergini e di Qualità organizzato da Aries - Camera di Commercio della Venezia Giulia dal 4 al 7 marzo 2017 in Stazione Marittima. Si chiama “A cena con l’oleologo” ed è l’originale iniziativa promossa da Olio Capitale e realizzata in collaborazione con Fipe di Pordenone e di Trieste e l'Associazione nazionale Città dell’Olio che coinvolgerà i ristoranti della città di Trieste ma non solo. L'oleologo o l'assaggiatore di olio  tra una portata e l’altra illustrerà le caratteristiche delle cultivar e degli oli abbinati alle ricette.

Si comincia con due cene esclusive: sabato 25 febbraio a Pordenone si celebrerà l’incontro tra la regione Friuli Venezia Giulia e la regione Abruzzo, mentre martedì 28 febbraio a Udine quello tra il Friuli Venezia Giulia e la Liguria. Al ristorante “Al Gallo” di Pordenone la cucina tipica friulana si sposerà con le cultivar abruzzesi: gentile di Chieti, leccino, frantoio, moraiolo dritta, bella di Cerignola e pendolino. Lo chef del ristorante, Andrea Spina, presenterà i suoi piatti con la complicità dall’oleologo dott. Emanuele Battista di OLEA che interverrà con assaggi e degustazioni guidate. La “Carta degli oli” creata per l’occasione con schede dedicate alle singole cultivar, aiuterà i commensali a comprendere meglio le qualità degli oli abbinati ai piatti e offerti in degustazione durante la cena (Costo: 40 euro a persona. Info e prenotazioni: +39 0434 521610 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

piatto "Al gallo"piatto "Al gallo"

Venerdì 3 marzo sarà il ristorante “Al Grop” di Udine a celebrare l’incontro tra la regione ospitante e la Liguria. Protagonista dell’abbinamento ai piatti della tradizione friulana preparati dallo chef Ramon Gigante, è la cultivar taggiasca. Anche in questo caso a far conoscere le sue proprietà e caratteristiche ci penserà l’oleologo dott. Gianni Degenhardt insieme alla dott.ssa Marisa Cepach (Info e prenotazioni: +39 0432 66 02 40 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Il ciclo Olio Capitale Ristorazione proseguirà nei giorni della Fiera anche nei 16 ristoranti di Trieste aderenti all’iniziativa che proporranno piatti con lo scopo di esaltare gli oli protagonisti della Fiera e in 8 di essi - e cioè Chimera di Bacco, Caffè Tommaseo, Pepenero Pepebianco, Herry's Caffè, Ristorante Le Terrazze, Ai Fiori, La Bottega del Trimalcione e Nuovo Antico Pavone - sarà necessario “aggiungere un posto in tavola” per l’assaggiatore di olio. Insomma non c’è un’occasione migliore di Olio Capitale Expo per apprezzare la cucina locale soprattutto se unita alle migliori cultivar italiane.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.