cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiedilo a qb

Conoscete il bue boscarin?

L'articolo Bue boscarin gigante buono è stato pubblicato su due pagine nel numero di marzo 2018 del mensile qbquantobasta. "La Podolia è una regione che si estende per circa 40.000 km quadrati nella parte centrale della attuale Ucraina tra il fiume Nistro e il fiume Bug. Una regione dal clima generalmente mite e dalla fertile terra nera. Erodoto cita la Podolia come zona di origine degli Azaloni e dei Neuri; vi giunsero poi i Daci e anche i Romani lasciarono le loro tracce con la costruzione di un vallo. Vi stazionarono gli Unni, provenienti dalla Mongolia con, al seguito, i loro animali, tra cui il Bos primigenius o “Uro Europeo”. Razza bovina che, in base a recenti ricerche, discenderebbe dal bos planifrans o Uro europeo o dal bos nomadico o Uro afroasiatico. Le razze a corna brevi avrebbero come progenitore il bos primigenius, quelle di grossa stazza e a corna lunghe il bos macroceros. Una sinteticissima premessa questa, per dire di chi può essere considerata discendente l’odierna razza podolica o della steppa, assieme alla razza iberica. Ma l’oggetto del nostro interesse è il bue boscarin (Istarsko govedo) conosciuto anche come gigante buono e che, fino agli anni Cinquanta del secolo scorso era ampiamente presente con un grande numero di capi in terra d’Istria.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni