cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Antichi mais friulani

Il mais è coltura della tradizione storica del Friuli. Il colore della granella del mais da polenta si presenta con varie gradazioni di giallo e di rosso (nella foto un mais rosso dell'azienda agricola Lucia). La notizia è che si è costituita l'Associazione Produttori Antichi Mais Friulani (mais a libera impollinazione, quelli tradizionali, non ibridi). Fanno parte dell’associazione i produttori di socchievina, resiano, bianco perla friulano, pignoletto, dente di cavallo, rôs di Aquileia e cinquantini friulani. L'associazione si presenterà il 6 marzo 2018 alle 11.30 nella sala Modotti del Palazzo della Regione FVg  in via Sabbadini a Udine. Saranno presenti l’Assessore alle Risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli e il presidente dell’associazione Gianpaolo Chendi.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni