cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

A tavola con erbe e fiori

Tartara di manzo piemontese con misticanza di fiori e foglie, chef Antonino VenicaTartara di manzo piemontese con misticanza di fiori e foglie, chef Antonino VenicaAl Castello di Spessa di Capriva del Friuli “A Tavola con le Erbe e i Fiori”. Una raffinata cena per dare il benvenuto alla Primavera. In Friuli la cucina delle erbe ha tradizioni antiche, ed è ancor oggi protagonista nella cultura gastronomica locale, a cui dona varietà e armonia di sapori. Non solo alle erbe, ma anche ai fiori, che sempre più numerosi arricchiscono di colori e profumi i piatti della tradizione, è dedicata la serata con cui il  Castello di Spessa di Capriva del Friuli (Go) dà il benvenuto alla primavera. L’appuntamento con “A Tavola con le Erbe e i Fiori” è per sabato 22 marzo alle  20.00 nel ristorante del Resort, La Tavernetta al Castello.

Ospite d’onore, Giusi Foschia, regina delle erbe e dei fiori, che nel suo Giardino Commestibile di Tarcento, sui colli vicino a Udine, coltiva in modo naturale oltre 200 specie di piante aromatiche commestibili e per la cura del corpo, che utilizza anche nella progettazione di giardini commestibili personalizzati.  Lo chef Antonino Venica saluterà la primavera a modo suo, con un menu tutto giocato sulle erbe, ingentilite dai primi fiori spontanei, il fiordaliso, la primula, il tarassaco.

Il menu, che abbinerà alle varie portate i vini del Castello di Spessa, sarà aperto dall’aperitivo a buffet con frivolezze “Fiori e Foglie Friulane”. Al tavolo come antipasto verrà servita la Polenta concia con Urticions (bruscandoli,) le uova di quaglia pochè, petali di torchon d’oca e germogli di kren, accompagnata da Ribolla Gialla Doc Collio. I Pennoni di pasta integrale ripieni di germogli di papavero su fonduta di Montasio, fiocchi di ricotta di capra e foglie di Senape rossa saranno abbinati al Sauvignon Doc Isonzo. Seguirà il Filetto di maiale di Cormòns con capperi di Tarassaco, aglio orsino e il suo miele, accompagnato dal Vigna Rosaris Merlot Doc Collio. A conclusione del pasto verrà servita la Tisana di Giusi, seguita da una Mousse di cioccolato con foglie e fiori di Monarda, gustata con il Perle Verduzzo Passito. Costo della cena vini inclusi: 50,oo euro. Per informazioni: Castello di Spessa Tel/Fax: 0481.808124

Per chi si vuole concedere il piacere di passare un week end d’inizio primavera in Collio, andare la domenica a cercare erbe, germogli  e fiori spontanei fra  prati e boschi, il Resort propone il pacchetto Cena e pernottamento a 140,00 € in Castello e a 100,00 € a La Tavernetta prezzo a persona in doppia, trattamento di B&B).

 

Per informazioni - Castello di Spessa Tel/Fax: + 39 0481.808124 – www.castellodispessa.it

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni