cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

VITTORIA a Fano PER IL BORETO DE MARAN

Festival del brodettoFestival del brodetto

Il boreto de Maran, preparato dallo chef Giorgio Dal Forno (patron, con la moglie Claudia, del ristorante "Ai Tre Canai" di Marano Lagunare) si è aggiudicato a Fano la prima edizione di ADRIATICOntest, ilall’interno della XVII del Festival del Brodetto - e delle Zuppe di Pesce.

Dal Forno vincitore del contest boreto Dal Forno vincitore del contest boreto

La Sfida tra le ricette di Boreto 

La sfida tra le ricette della tradizione marinara del brodetto ha messo a confronto il brodetto di Fano con lo chef Flavio Cerioni, il brodetto di Porto Recanati al quale lo zafferano conferisce il caratteristico color giallo oro, quello di Vasto (in rosso come quello fanese) e il boreto maranese, rigorosamente in bianco. Impegnativo il lavoro della giuria: la differenza di voti è stata veramente minima, la sfida è stata un emozionante testa a testa. Alla fine ha prevalso lo chef friulano: determinante il profumo di alloro e l'utilizzo sapiente delle erbe di laguna. "Ho guarnito il mio boreto di rombo - racconta lo chef - con lattuga di mare fritta, salicornia in agrodolce e Crithmum (il finocchio di mare): per molti, tra colleghi e giurati, è stata la novità dell'anno".

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni